Home » Validazione del codice del blog

Validazione del codice del blog

Internet, come noi lo conosciamo è il mezzo di diffusione delle immagini e delle notizie. Per poter rendere fruibili tutte le informazioni che viaggiano su internet è stato creato un’organismo internazionale per standardizzare il “come rendere disponibili” le informazioni.

Facciamo un’esempio, se mi invento di rendere pubblica un’immagine sono costretto ad usare un “codice” definito dal W3C, altrimenti la mia immagine non si vede.
Allo stesso modo, se metto a disposizione di !altri” un mio testo, questo deve essere definito secondo lo standard W3C, altrimenti sarà illeggibile.
Per questo motivo, oltre ad altri ovviamente, il ranking sul World Wide Web, comunemente chiamato internet è determinato dal codice che se non è “valido” fa scadere nelle statistiche di ricerche il colpevole.

Perchè? Semplice perchè l’informazione fornita da un codice non valido non è fruibile.

Questo è l’aspetto pratico ma c’è anche quello della sicurezza del web. Codice non valido può dare accesso ai siti senza che i proprietari se ne accorgano. Ma ‘sto codice da chi è letto? Dai browser che si incaricano di leggerlo e tradurlo “visualmente” in modo che sia disponibile in altra forma agli utenti.

Ora qual’è il problema se vedo le immagini e leggo i testi? Il problema è che dietro a quello che vedete e leggete c’è un programma che legge il codice e lo esegue. Un codice malformato può bloccare il programma con conseguenze imprevedibili.

Ora la maggior parte dei problemi del Castello, provengono da codici malformati. Il programma non riesce a capire se quello che sta eseguendo è una formattazione, un’immagine, un testo o qualcosaltro e cerca di correggere (se può) al fine di pubblicare le informazioni. Purtroppo non sempre corregge nel modo corretto ed ecco che si creano i problemi. Problemi che su un aggregatore si amplificano perchè il programma deve leggere diversi codici da diverse piattaforme e deve cercare di interpretare, spessissimo, codi fantasiosi che nulla hanno a che fare con le specifiche del W3C.

Vi faccio un copia incolla per farvi vedere cosa legge il web dai feed del castello :

Sorry

This feed does not validate.

  • line 46, column 0: length attribute of enclosure must be a positive integer (14 occurrences) [help]

  • line 46, column 0: type attribute of enclosure must be a valid MIME type (14 occurrences) [help]

  • line 46, column 0: url must be a full URL: //?# (14 occurrences) [help]

In addition, interoperability with the widest range of feed readers could be improved by implementing the following recommendation.

  • line 169, column 0: description should not contain imageanchor attribute [help]

Se cliccate sui link verrete portati direttamente alla riga con l’errore ma quello che è più interessante è quello che sta sotto l’help. Ve lo riporto qui in formato esteso : http://feedvalidator.org/docs/warning/SecurityRiskAttr.html

“Security risk”, chiaro il concetto? Un codice malformato è un rischio per la sicurezza. Ecco perchè un bel giorno Google blocca il sito e nessuno può più accedervi dal web. E’ già successo ad uno di noi ed è per questo che in passato avevo fatto alcune raccomandazioni.

Oggi ho corretto quello di mia competenza adeguando il codice del “castello” all’aggiornamento del “motore” che è wordpress. Il risultato potete vederlo qui.

Quindi, controllate bene quando inserite le immagini che esse rispettino i seguenti requisiti :

  • i nomi devono essere in minuscolo
  • se composti, tra una parola e l’altra deve esserci o un trattino – o un sottolineato _ . Sono deprecati tutti gli altri simboli, sopratutto il %
  • il codice nel quale deve essere inserita l’immagine è il seguente : < img src="logo.gif" alt="HTML.it" width="224" height="69" /> trovate una guida qui
  • quando fate copia ed incolla dei link evidenziandoli dalla barra dei link del browser, prima di incollarli nel testo incollateli su notepad e poi ricopiateli da notepad ed incollateli nel post. Solo così potete essere certi che non ci siano caratteri deprecati come ad esempio %20 tra tutte le parole.
  • Quando fate copia incolla di testi comportatevi come per i link e sopratutto non fate copia-incolla da microsoft word o più generalmente da office. I prodotti microsoft sono famosi per non rispettare alcune regole.
  • se volete inserire filmati fatelo copiando il codice messo a disposizione sotto il filmato stesso mai copiare dalla barra dei link.
  • per rendere più veloce il caricamento del blog immagazzinate le immagini su una piattaforma diversa sulla quale avete il blog. Per esempio usate picasa o flicr.
  • per una maggiore sicurezza iscrivetevi gratuitamente su “cloudflare” che tra l’altro offre anche strumenti per migliorare il blog.

Se vogliamo tenere pulito il codice del castello basta seguire queste semplici regole o passare ad una piattaforma più W3C compatibile come WordPress. Tra l’altro wordpress ha la possibilità d’importare tutti i post già pubblicati su blogger o altre piattaforme. WordPress lo trovate completamente gratuito qui su wordpress.com. Anche in italiano.
Oppure se decidete per il grande balzo ci sono dei portali tipo Altervista che per pochi spiccioli mette a disposizione l’uso di wordpress.
Oppure ancora cercate un provider con il quale non solo avrete wordpress già preinstallato ma potrete avere il vostro nome univoco di dominio sul web.

Insomma, alla fine dei giochi usate l’email o la pagina dei suggerimenti per confrontarvi con l’amministratore del Castello, chiedete e vi sarà risposto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.