Enrico Vezzalini, Prefetto di Novara. Ed i Martiri di Scalfaro

Mentre domani i giornali ed i politici (mi dicono già persino Alemanno) incenseranno un presidente discutibilissimo come Oscar Luigi Scalfaro, oggi voglio invece ricordare Enrico Vezzalini insieme ai suoi commilitoni.Già Prefetto di Ferrara, Vezzalini ottenne lo stesso incarico a Novara, che svolse con perizia, conducendo non solo la lotta contro le bande armate irregolari, ma anche contro la borsa nera ed i delinquenti di vario genere che in tempo di guerra non mancano mai.Dopo un rapido processo a guerra ampiamente conclusa, durante il quale non gli fu permesso di schierare nessun testimone a discarico, il Pubblico Ministero Oscar Luigi Scalfaro chiese ed ottenne la Pena Capitale per lui e per altri cinque fascisti: Arturo Missiato , Domenico Ricci, Salvatore Santoro, Giovanni Zeno e Raffaele Infante.

Continue reading

Non dimenticare i martiri di Scalfaro.

Ho appena scritto in “Morti Dimenticati” le 8 sentenze a morte ottenute dal PM Scalfaro a guerra terminata. Sette furono eseguite senza appello. Scalfaro nel 1943, entrando in Magistratura, giurò fedeltà al Fascismo:

I Morti Dimenticati.: Enrico Vezzalini, Prefetto di Novara. Ed i Martiri di Scalfaro

Non dimentichiamoli, oggi.

Continue reading

Berlusconi, torna in trincea !

Mentre Monti, accompagnato dalle servili lodi dei “grandi” giornali italiani che hanno mobilitato all’uopo le loro penne più pagate, continua renderci sempre più poveri e sudditi degli stranieri, gli esponenti di maggior senno del Pdl cercano di scrollare Berlusconi dalla sua apatia.
Come ha fatto Daniela Santanchè quando, parafrasando una frase divenuta celebre nella sceneggiata andata in onda tra il comandante Schettino e il capitano De Falco, questi ordinò al primo di tornare a bordo.…
Continue reading

Sex and the City. Ma è il caso?

Non vorrei apparire come l’ennesimo puritano perchè non credo di esserlo ma, visto come vanno le cose, forse un po’ di puritanesimo ci vuole. E’ la seconda o terza volta che mi capita di vedere alla Tv degli episodi di una serie televisiva che prima mi era completamente sconosciuta mentre, pare, a molti altri milioni […] …

Continue reading

Napolitano

Il doppiogiochismo di Napolitano. Il capo dello Stato che bocciò i decreti di Berlusconi ha firmato senza battere ciglio quelli di Monti. Brunetta: “E’ la prova che avevamo ragione, con la crisi l’urgenza c’è di Fabrizio Rondolino
Questa volta, bisogna riconoscerlo, Roberto Calderoli qualche ragione ce l’ha. All’ex ministro leghista della Semplificazione il decreto sulle semplificazioni appena varato dal governo tecnico ha fatto venire la mosca al naso: e non (soltanto) perché a Monti è riuscito di fare quello che Calderoli e i suoi colleghi avevano soltanto, e parzialmente, impostato.…
Continue reading

L’incompatibilità e il silenzio

Profumo, Clini e le poltrone incompatibili. Il gioco al rinvio sui doppi incarichi dei ministri
Dunque per dimettersi eventualmente dalla presidenza del Consiglio nazionale delle ricerche che dipende dal suo ministero, il ministro Francesco Profumo aspetta «la decisione dell’Antitrust». Anche il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, per lasciare la poltrona da presidente dell’Area Science park di Trieste, ente pubblico di ricerca la cui nomina dipende dal governo, è in attesa della «decisione dell’Antitrust».…
Continue reading

Tout va trés bien, madame la marquise

Un vecchio motivetto francese recitava  ”Tout va trés bien madame la Marquise”, tutto va bene madama la marchesa diceva il cantore alla nobile tentando di nascondere il disastro che avrebbe trovato di ritorno dalla villeggiatura. E’ il motivetto che i sostenitori dell’androide surgelato (copyright Nessie) Mario Monti gli stanno intonando in queste settimane.

Continue reading

Il governo e la centralità del cittadino

E’ logico, purtroppo, è nella natura degli umani darsi addosso sempre e comunque quando ci si pone in blocchi contrapposti. Questo succede tra abitanti di una città e dell’altra, di un paesino e dell’altro, di una regione e dell’altra, di una nazione e dell’altra, di un continente e dell’altro, di un emisfero e dell’altro, tra […] …

Continue reading

Imbroglioni

Monti: “Migliora la competitività”. E’ un caso la doppia poltrona del ministro Profumo. Che si giustifica: “Il Cnr non mi paga lo stipendio” di Francesco Cramer
Roma – Un Consiglio dei ministri fiume quello che ieri ha partorito il decreto legge sulle semplificazioni: più di sei ore di discussione motivate dal fatto che la carne al fuoco era davvero tanta.…
Continue reading