La chiesa mondialista e lo ius soli

La Cei in campo per i migranti: ius soli, accoglienza, xenofobia. Il presidente della conferenza episcopale, cardinal Bassetti: “La nuova cittadinanza favorirà l’integrazione” di Luca Romano

Il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti aprendo il consiglio permanente della Conferenza Episcopale italiana torna ad affrontare il tema dello ius soli. “Alla luce del Vangelo e dell’esperienza di umanità della Chiesa, penso che la costruzione di questo processo di integrazione possa passare anche attraverso il riconoscimento di una nuova cittadinanza, che favorisca la promozione della persona umana e la partecipazione alla vita pubblica di quegli uomini e donne che sono nati in Italia, che parlano la nostra lingua e assumono la nostra memoria storica, con i valori che porta con sè”, ha affermato il cardinale.

Continue reading

C’è ancora speranza per il futuro dei Popoli e delle Nazioni europee

Persino i tedeschi cominciano a stancarsi della Merkel.

Nonostante una campagna elettorale “uno contro tutti” e nonostante l’imbroglio finale tentato per convincere a votare Merkel (facendo presagire una riduzione del margine sui socialisti e quindi richiamando il famigerato “voto utile“) l’AFD, il partito “populista, razziste,xenofobo” ed al quale sono “imputate” venature “neonaziste” (che la sinistra trova in chiunque si opponga alla sua deriva morale, politica, economica e sociale), entra in forze nel parlamento tedesco.

Continue reading

Il risveglio dei popoli d’Europa non è impossibile

Il film l’abbiamo già visto: le forze identitarie e nazionali avanzano ma non vincono. Spesso i partiti istituzionali  fanno le alleanze più indecenti pur di impedirne l’avanzata. Ma intanto ogni volta  i partiti dell’Eurocrazia devono inventarsi un  nuovo maledetto imbroglio, in trucco di dozzina, un qualcosa per rallentarne la vittoria  nel vano tentativo di rimanere a galla.…

Continue reading

In pompa magna…

Per consegnare 11 casette di legno in croce, si sono presentati tutti in pompa magna, sorridenti e sereni. Quegli stessi che dicevano alle popolazioni terremotate che no, nessuno vi lascerà soli. Dopo un anno consegnano altre 11 casette… Ceriscioli (quello che voleva usare i soldi degli sms… a proposito di sms, parla Pirozzi, qui) dice che spera di consegnarne il 90% entro fine anno… che parla a fare sto buffone!…
Continue reading

Nazionalismo speranza dei Popoli

Siamo ad un nuovo appuntamento, il quarto, con il voto popolare, quello strumento tanto inviso alla casta dei privilegiati da far dire ad un giornalista del Corsera a Sky tg 24 economia che Cameron ha fatto un grande errore ad indire il referendum che ha visto prevalere la Brexit.
Ecco come le caste dei privilegiati considerano il far votare, un errore e forse è per tale motivo che rinviano il voto in Italia nonostante un parlamento e un governo delegittimati dai troppi traditori che hanno cambiato casacca.

Continue reading

Crema catalana

Confesso di aver sempre avuto simpatia per i nostri cugini Spagnoli e ancor di più per i Catalani sin da quando, non ancora tredicenne, sbuffando perchè avrei preferito la solita vacanza mare e monti, al seguito dei miei genitori, visitai Barcellona.
In seguito sono tornato in Spagna quattro volte.
Ovviamente non apprezzo la composizione trasversale del governo catalano, mai e poi mai sarei disponibile ad avere i socialcomunisti al mio fianco.

Continue reading

A pensare male …

Ieri La Verità, il nuovo quotidiano fondato un anno fa da Maurizio Belpietro, ha pubblicato un articolo di Luca Telese, nel quale si evidenziava come i tre partiti di opposizione (Lega, Fratelli d’Italia e Grillini) fossero sotto attacco giudiziario.
Alla Lega cercano di bloccare i fondi per la campagna elettorale con il pretesto di presunti malversazioni di alcuni ex dirigenti che (forse) hanno utilizzato il denaro legittimamente della Lega per fini personali.

Continue reading

Pagliacciate istrioniche da parte di Gra(da)sso

Ma ne dobbiamo sentire ancora di cialtronate in questa buia notte della Repubblica che non passa mai? Sì, adda passà ‘a nuttata ma vedo che non passa mai. Nel frattempo ci tocca vedere e  sentire tante di quelle pagliacciate da rimanere tramortiti.

L’ultima è l’assolo demenziale di  Pietro Grasso che ieri in tv, a tutto schermo si prosterna “in quanto uomo”, perché – a detta sua – il cosiddetto “femminicidio” (in realtà omicidio di donne, ma l’ONU sta imponendo mediaticamente questo neologismo orwelliano),  è come un virus che si incista in nuce nel corpo e nella mente  d’ogni maschio.…
Continue reading

Le femministe e gli stupri

Le femministe ad intermittenza hanno manifestato contro i presunti stupratori di Firenze (insieme a sveglio-Nardella) perchè italiani, hanno manifestato contro lo stupratore (italiano) siculo ma non lo hanno fatto col caso di Rimini, di Roma e in un altro paio di casi altrettanto gravi se non gravissimi con gli stupratori immigrati.…
Continue reading

Un terzo degli immigrati rifiuta di integrarsi

Il Quotidiano Nazionale (Il resto del Carlino, la Nazione, il Giorno) ha commissionato un sondaggio ripreso da varie altre testate, prevalentemente le poche di Centro Destra.

Perchè ?

Perchè in quel sondaggio si offre uno spaccato poco edificante degli immigrati, le famigerate “risorse” della Boldrini, di Bergoglio e di Gentiloni-Renzi.

Tutte le risposte fornite (dalle frequentazioni, alla lingua alla scuola) ci dicono male di simili “risorse” che nessuno di noi vorrebbe avere come vicini di casa.

Continue reading