Home » cronaca » Dacci oggi quotidiana Iniquità da Equitalia

Dacci oggi quotidiana Iniquità da Equitalia

La validità delle notizie di solito la misuro dallo spazio e dalla ridondanza che viene loro data. Se si accendono troppi riflettori sugli Indignados e sulle loro okkupazioni bolognesi capitanate dall’ “oca crudele” Sabina Guzzanti che è venuta a porgere solidarietà, vuole dire che non li ritengono troppo pericolosi per l’usurocrazia  che ci affligge. Viceversa, se c’è lo zittificio globale intorno a una notizia si vede che conta e che se ne  teme l’effetto-contagio. L’amico Marco mi ha girato questo importante link dal titolo “Equitalia accende la protesta contro i gabellieri coi superpoteri”  di Debora Billi, che metto qui nel blog, articolo in  cui vengono riportate tutte le nefandezze quotidiane di Equitalia. Sono notizie che vengono messe solo sui giornali locali. E pure nelle pagine interne. Non vengono mai ospitate sulle testate ammiraglie.
Equitalia, una S.p.a Malfattori che pratica il pignoramente accelerato. Siamo in uno stato moderno, no? Pertanto anche l’esproprio viene velocizzato creando panico, sottomissione e  scene di inquotidiana disperazione . Ecco dunque un’accurata mappatura città per città di alcune scene d’ordinaria disgrazia. Leggetela attentamente nel link sopra riportato.
Ma questi poveri desperados e incazzados chi li difende? E soprattutto, chi osa  parlare di loro, a parte il web?
Una mia amica che ha subìto la sorte di avere il marito gravemente colpito da ictus, si è ritrovata a causa di ritardi di pagamento bollette, le ganasce di INIquitalia, già belle pronte sull’auto utilitaria  da poco acquistata per poter andare al lavoro. Le corse col fiatone e le suppliche per impedire l’esecuzione del pignoramento, mentre il marito era sul letto di un ospedale, si sono sprecate.
Tutto il potere ai Soviet – diceva Lenin. Ma oggi occorrerebbe dire: Tutto il potere alle Banche!
La svendita delle vite dei cittadini trasformati in schiavi, da parte dei nostri capi-tribù politici continua… Così quando Mr. Trucchetto-Trichet chiederà di più,  di più, sempre di più, saranno già abituati a catene e palle ai piedi.
Si parla già  di 3.000/MLD/ di € per salvare le grandi Banche Europee e le Assicurazioni dal fallimento. A scapito dei singoli stati e dei suoi indifesi cittadini.

Buongiorno, o civiltà occidentale!

Altro post sull’argomento: “Vogliono i soldi.I tuoi ” di Debora Billi  

Foto in alto: Il Gabelliere di Caravaggio