Home » Archive by categoryunione europea (Page 34)

Bene così

L’unione europea ha condiviso le scelte del Governo illustrate nella lettera di intenti.
Le speranze della sinistra di ribaltare il Premier sono, ancora una volta, naufragate grazie alla solidità del rapporto tra Berlusconi e Bossi.
La lettura dei commenti della stampa induce in confusione, anche perché l’interesse di gran parte dei giornali è di perseguire una (ottusa) critica al Governo, finalizzando il tutto alla eliminazione di Berlusconi.…
Continue reading

Idioti e criminali umanitari

Pazzia della guerra in Libia: la Nato impone la sharia ai libici di Carlo Panella
La Francia di Sarkozy è in evidente imbarazzo a fronte delle dichiarazioni del presidente del Cnt libico Mustafà Jalil che ha affermato non solo che “la sharia sarà alla base della nostra Costituzione”, ma ha anche spiegato che, quindi, verrà abolita la pur blanda legge di Gheddafi che imponeva al marito il consenso ai nuovi matrimoni della prima moglie e che concedeva anche alla donna il diritto di divorzio.…
Continue reading

Tocca all’Italia

Attacco globalista all’Italia 
Dopo la piccola Grecia e la ormai semidistrutta Libia è arrivato il turno dell’Italia. Una volta tanto, chi scrive, pur con molte perplessità e non pochi disgusti, è costretto a stare oggettivamente dalla parte di Berlusconi e Bossi, nemici insidiosi ma secondari, contro il Nemico Principale globalista. La replica di Berlusconi al ghignante duo Merkel e Sarkozy : “Nessuno nell’Unione può autonominarsi commissario e parlare a nome di governi eletti e di popoli europei.…
Continue reading

Chi paga la crisi? Io ci ho già messo quasi ventimila euro in un anno

Io, come si dice a Genova, ho già dato, in quanto, a causa della crisi, ho dovuto accettare un prepensionamento all’italiana da un marchioncino, prima che questo governo mi facesse slittare di un altro anno la finestra. Quindi avrei dovuto percepire la mia pensione d’anzianità di 35 anni di contributi versati (senza calcolare altri periodi […] …

Continue reading

Caro Sarkò, ride ben chi ride ultimo

Ridi ridi Sarkò, che la mamma ha fatto gli gnocchi. Intanto rendiam noti alcuni numeri che il marito di Carlà de Pompadour forse non sa, perché Berlusconi sarà anche una barzelletta vivente, questo governo farà ridere i polli e i suoi oppositori pure di più, ma il ridente Sarko-fago non è certo da meno

Aumento debito pubblico 2007-2010
Il fardello noi italiani si sa, ce lo portiam dietro dalla I repubblica.

Continue reading

Comunitarismo e liberalismo

Un testo sul comunitarismo che consigliamo

Il comunitarismo ha due origini distinte. Sul piano intellettuale, esso è una reazione alle concezioni “liberal” americane. Sul piano politico, esso è la conseguenza della perdita delle “civic virtues” della società americana e della nascita del multiculturalismo. Ma il comunitarismo non è una risposta adeguata alle esigenze della società post-industriale.…

Continue reading

Ma che ca**o c’ha da ridere il cafone?

Quello stupido di Sarkozy, nel riferire del colloquio con Berlusconi, a una domanda posta alla collega Merkel da un giornalista, appunto sul colloquio, non ha saputo trattenere dei risolini. Se si pensa che il debito pubblico francese è poco al di sotto di quello italiano, e che la disoccupazione della Francia è anche superiore a […] …

Continue reading

Borse: un’euforia ingiustificata

Dopo l’avvenuto rendez-vous Merkel-Sarkozy, le borse hanno festeggiato. Ma cosa festeggiano? Basta così poco a cambiare il sentiment di mercato? Io non credo! I problemi son tutti lì a testimoniare che solo un accordo di intenti non basta di certo a modificare un prevedibile esito ancora molto oscuro. Diamo prima di tutto, un’occhiata all’aspetto politico della situazione.…

Continue reading

I banchieri sfasciano, noi paghiamo

Da “Rischio Calcolato”

Sono stufo di sentire alla radio, di guardare alla televisione di leggere sui giornali questo cumulo di enormi e criminali cazzate. BASTA! E’ ora di uccidere le banche per quello che sono e per quello che oggi rappresentano.

In alcune piazze del mondo si stanno sollevando proteste. Persone arrabbiate perchè vedono sprecare miliardi di dollari e di euro per salvare un cricca di parassiti cialtroni e criminali.

Continue reading

Il re è nudo

E’ di ieri mattina la notizia che Moody’s ha declassato il rating dell’Italia. In sostanza per Moody’s aumentano i rischi di bancarotta per l’Italia, seppur ancora remoti. Peccato però che ormai il gioco delle tre parche dell’alta finanza sia ormai scoperto, e difatti le borse europee se ne sono allegramente sbattute del giudizio di Moody’s.…

Continue reading