Home » Archive by categoryunione europea (Page 33)

Lagarde

La signora omicidi di Johnny Doe
La Lagarde direttore FMI: “L’Italia è un Paese solvibile ma non credibile.” La dice lunga questa frase… se é solvibile, che cazzo vuole quest’altra testa di legno a capo di questa organizzazione di lestofanti, killers dei paesi dove mettono piede? Infatti agli strozzini interessa la “credibilità”, una speciale credibilità.…
Continue reading

In nome di Dio, vattene…

Giusto due minuti fa, stavo seguendo un dibattito alla 7. C’era un giornalista straniero che in un italiano un pò stentato diceva che i mercati non vogliono più Berlusconi e, al suo posto “pretendono” un governo tecnico. E ora, leggo questo. Il financial times a nome di quale dio parla?
Berlusconi, il Financial Times preme: «Vattene in nome di Dio e dell’Italia».…
Continue reading

Nanoleone, la culona, la grecia, gli strozzini e il banchiere

Il bluff greco di Johnny Doe 
Papandreou nella notte del 2 novembre – sotto le pressioni del cancelliere tedesco Angela Merkel e del presidente francese Nicolas Sarkozy – ha fatto marcia indietro. Il premier greco ha ceduto all’ultimatum dei due leader europei: nessun quesito sull’accordo del 27 ottobre. Se un referendum ci deve essere, che riguardi la permanenza della Grecia nell’Eurozona.…
Continue reading

La grecia, il referendum, la culona e nanoleone

Merkel: « Avanti anche senza Grecia». Ma ora il governo di Atene è in bilico. L’esecutivo di Papandreou si spacca sul referendum. E in Parlamento perde la maggioranza sul voto di fiducia
MILANO – Rischio sopravvivenza per il governo di Georges Papandreou. L’esecutivo del premier greco si è spaccato sulla scelta di quest’ultimo di indire un referendum sul piano salva-euro varato dall’Unione.…
Continue reading

Il crollo

Crollo della democrazia e crollo del buon senso di Ida Magli
Nel momento in cui sto scrivendo questa breve nota (1 novembre 2011 ore 11) la borsa italiana perde più del 5% Cosa c’è di diverso da ieri? L’Italia è sicuramente la stessa, anzi. Approfittando del giorno festivo, molti sono andati tranquillamente fuori città mentre Berlusconi, Bersani, Vendola e compagni litigano come il solito (anzi, data la festività, forse un po’ meno del solito).…
Continue reading

Ancora sull’eurotruffa, parla Monti…

Lettera al premier
Signor presidente del Consiglio,
mi permetto di richiamare la Sua attenzione su alcuni aspetti delle Sue dichiarazioni di venerdì sull’euro. Lei ha affermato: «L’euro non ha convinto nessuno. È una moneta strana, attaccabile dalla speculazione internazionale, perché non è di un solo Paese ma di tanti che però non hanno un governo unitario né una banca di riferimento e delle garanzie.…
Continue reading

Eurotruffa

La vera storia dell’”eurotruffa”. Così Prodi & C. ci hanno svenduto di Claudio Borghi
La nave non deve limitarsi a uscire dal porto con la banda e navigare bene per un po’, ma deve arrivare sana e salva a destinazione, se ciò non accade e fa naufragio, è doveroso indagarne le cause e se è il caso cercare i responsabili.…
Continue reading

L’islam e il pericolo non visto

La politica-che-non-vede-il-pericolo. La carriera senza ostacoli di Ingrid Mattson. Analisi di Bruce Bawer
Storico della penetrazione islamica in Occidente, ed in Europa in particolare, Bruce Bawer è autore di due saggi che hanno riscosso l’apprezzamento internazionale, tra cui quello di Bernard Lewis, “While Europe splept”, e “Surrender appeasing islam, sacrificing freedom”, non tradotti in italiano.…
Continue reading

Sognare è lecito, realizzare è utopia

Leggo e rileggo la letteronza del governo alla UE. Non trovo difetti se mi pongo del punto di vista liberale. Non vedo cedimenti nella coerenza programmatica. Non balzano agli occhi ingiustizie sociali marchiane, se mi atteggio a socialistoide. Sempre che io mi vesta da buon liberale d’antan. Dunque Berlusconi e i quaranta birboni hanno fatto un buon lavoro: ci sono le liberalizzazioni promesse, l’età pensionabile europeista, le agevolazioni per le imprese, la deburocratizzazione tanto agognata, l’elasticità del lavoro, il paino Sud tremontiano , al riforma costituzionale in senso presidenzialista e chi più ne ha, più ne metta.…

Continue reading

Merkel-Sarkò e l’italia

Grazie a Francia e Germania l’Europa trema davvero di Mauro Bottarelli
Siamo alla follia. All’inutile vertice Ue di domenica, chi era sul banco degli imputati? La Grecia con i suoi bilanci truccati e il default ormai alle porte (nonostante gli altri 8 miliardi di morfina in arrivo, a meno che il Fmi non li blocchi)?…
Continue reading