Home » Archive by categoryunione europea (Page 2)

Trova le differenze

 
Le supercazzole con scappellamenti a destra e sinistra di Fonzarelli e Alf-Ano. Grazie di cuore ad entrambi. Grazie soprattutto ad Alf-Ano che due giorni fa, annunciava che possiamo accoglierne altri 150 mila visto che c’è ancora molto spazio nelle ex aree expo. Nonchè, grazie anche e soprattutto agli Ameri-Cani che scatenano guerre e rivoluzioni colorate per destabilizzare interi continenti.…
Continue reading

Su bruxelles

Giusto per aggiungere qualcosa, domani siamo tutti belgi. Non ci faremo spaventare e combatteremo il terrorismo con la cultura… Dopodomani, i capi di stato assassini e complici di questi massacri, piangeranno lacrime di coccodrillo l’uno abbracciato all’altro, contriti, costernati, formeranno una lunga fila mostrata a reti unificate. Intanto siamo noi comuni mortali a perdere vite e dignità.…
Continue reading

Ancora su Colonia

Colonia, verità sconvolgente: fu Taharrush, il “gioco” arabo dello stupro di Marcello Foa
Provate a immaginare una donna che cammina per strada e che ha solo una colpa: veste all’occidentale e non è accompagnata da un uomo appartenente alla sua famiglia. Improvvisamente viene circondata da un gruppo di uomini, dieci, venti talvolta di più.…
Continue reading

Welcome refugees…

… li ricordiamo i cartelli in germania quando frau Merkel accolse le orde di questa gente qui che… scappava da guerra, fame, violenze e blabla? Ricordiamo quei cartelli colorati e i tedeski tutti felici col cappello in mano? A capodanno, è accaduto l’impensabile (impensabile per i coglioni buonisti, sia chiaro, noi fascisti sapevamo…) ma è stato taciuto fino a ieri.…
Continue reading

Guerra o terrorismo?

E’ inutile che l’Occidente perseveri nel declamare di non avere nemici. Sono altri, ben identificati attori della scena internazionale che hanno eletto l’Occidente a loro nemico. E lo attaccano, mirando a sconfiggerlo e a dominarlo. Ma lo spettro dei benpensanti è vastissimo.…

Continue reading

Sugli attentati di Parigi

Prima un post di Nessie e poi un altro post di Maurizio Blondet e poi, no, non sono nè francese e nè tantomeno parigina. E in questi giorni, come ogni volta, assisteremo alle ipocrite sfilate dei “nostri” governanti criminali al servizio del premio criminale nobel per la pace Obama per colpire e andare a fare la guerra al “dittatore” Assad. 
Gli attacchi di Parigi e le “strane coincidenze” di Luciano Lago

Si potevano prevedere gli attacchi di Parigi?

Continue reading

Ci sono ancora…

Ci sarebbero tante, troppe cose da dire ma mi limito a leggere i blogs altrui. I giornali, si confermano ancora una volta, peccato per loro, carta straccia a parte qualche rarissimo caso. La tv con la propaganda pro-immigrazione e soprattutto di stampo renziano, peggio ancora… e ci si lamentava del “regime berlusconiano” mai esistito?…
Continue reading

Tutto all’incontrario

Il paese dell’incontrario di Marco Cedolin

Ascoltando la cacofonia schizofrenica dell’universo massmediatico in queste ultime settimane, continua a ronzarmi nella testa il gingle di uno sciocco carosello degli anni 70 “Il paese dell’incontrario, dove sia non si sa, io lo so ma non lo dico”, dal momento che proprio in un “paese dell’incontrario”, assai meno idilliaco di quello della pubblicità di 40 anni fa, ho la sensazione di ritrovarmi a vivere in questo mio presente ricco di tinte fosche e scampoli di realtà dai toni drammatici… Gli Usa e la Ue, nel bel mezzo di una crisi economica che sta scarnificando la dignità delle famiglie e violentando il futuro delle nuove generazioni, fingono che non sia successo nulla e si dedicano ad altri problemi, secondo loro più impellenti.

Continue reading

L’Europa è in caduta libera

L’Europa è in caduta libera. Nessuno può più metterlo in dubbio. In effetti, l’Europa è simultaneamente vittima di diversi problemi cruciali ognuno dei quali potrebbe potenzialmente diventare catastrofico. Esaminiamoli individualmente.

I 28 membri dell’Unione Europea non hanno, nel loro insieme, una giustificazione logica. Il problema più evidente per l’UE è che non ha assolutamente alcun senso a partire dall’economia.…

Continue reading

Madonna Boldrini ordina…

Boldrini: “L’Italia migliori l’accoglienza dei profughi”. La presidente della Camera: “Servono gli Stati uniti d’Europa” di Chiara Sarra

“Dobbiamo migliorare l’accoglienza”. È il diktat di Laura Boldrini che, intervistata da SkyTg24 tira le orecchie al Belpaese, reo di non fare abbastanza per l’emergenza migranti. “L’Italia ha quaranta commissioni che decidono sullo status del rifugiato, quindi l’Italia è un paese che dal punto di vista della procedura d’asilo è molto strutturato.

Continue reading