Home » Archive by categorypolitica interna (Page 96)

Non metteremo le mani nelle tasche degli Italiani?

Ultime parole famose del Presidente del Consiglio e del suo superMinistro dell’Economia Tremonti: non metteremo le mani nelle tasche degli Italiani. Ora sta arrivando la manovra finanziaria, di cui poi entrerò nel dettaglio.  Lo stato non esiste più perché siamo sempre più colonizzati nelle decisioni di politica estera (si veda il dietrofront sull’intervento armato in Libia impostoci a viva forza dai nostri sedicenti alleati). Però lo stato fa il trucido gabelliere e l’espropriatore per conto delle Banche a cui ha affidato l’agenzia per le entrate detta EQUITALIA, che io ho ribattezzato INIQUITALIA.…
Continue reading

Come risolvere il problema delle carceri

Siamo alle soglie di luglio e, puntuale come le zanzare, arriva lo sciopero della fame (o della sete o di tutte e due) di Giacinto Pannella detto Marco. Come ogni anno difatti, l’affamato più pingue del globo s’è preso tardi per rimediare alle abbuffate invernali e tenta in extremis di non sfigurare alla temutissima “prova costume” con il solito salutare sciopero di fame, sete etc.…

Continue reading

Napolitano uber alles

Come ben sanno i lettori di questo blog, non ho nessuna simpatia per Giorgio Napolitano. L’abbiamo sentito più volte proferirsi per “un nuovo e più giusto Nuovo Ordine Mondiale” e ormai sappiamo bene in che cosa consista detta formula, al di là della retorica apparente. L’abbiamo sempre sentito difendere l’immigrazione incontrollata, anche grazie al suo passato di firmatario di una pessima legge che porta anche il suo nome (la Turco-Napolitano).

Continue reading

Come andare al potere senza vincere le elezioni

“Ma sciorbole ragassoli  uhé, ma lo sapete veh, che noi c’ abbiamo un bel progettino per privatizzare l’acqua ma ce lo teniamo nel cassetto per noialtri e ve lo applichiamo quando butteremo giù quel Berluskaiser dell’Ostia? ghe pensi mi, con tanto di maniche di camicia rimboccate“.
Poi dopo aver ascoltato le cifre uscite dalle urne, Culatello è uscito allo scoperto a fare il bagno di folla.…
Continue reading

Disinformazione collettiva sui referendum

“Per dovere di cronaca, mi limito a ricordare che il Pd, che ora suggerisce di votare SI a entrambi i quesiti, ha depositato un ottimo progetto di legge che consente l’ingresso dei privati e la remunerazione del capitale investito, ciò che invece, il secondo quesito esclude. Perché questa contraddizione? E si tratta di una contraddizione dal punto di vista politico più generale?…
Continue reading

Referendum sull’acqua e sul nucleare: ecco come voterò

Sulla privatizzazione dell’acqua mi sono già espressa in tempi lontani (e perciò non sospetti) in questo post “Le mani dei privati sull’oro azzurro” del 20 novembre 2009, dove ebbi già una posizione netta. Ritengo che il termine privatizzazione, verso cui molti esponenti del centrodestra e centrosinistra mostrano ossequio e attrazione, voglia dire due parole-chiave: svendita ed esproprio.…
Continue reading

Tirate sul pianista: pardon, cantante

C’è un vecchio e pragmatico proverbio americano sul pianista nel saloon che dice  di non sparargli anche se suona male (dont’ shoot the piano player) . La sua musica non sarà un granché, ma se non hai di  meglio con cui sostituirlo, tienitelo e fallo suonare come sa.  E’ quanto fecero gli Americani coi nostri politici delle Prima Repubblica durante la Guerra Fredda.…
Continue reading

Alla fine ha vinto la Magistratura

Tanto tuonò che piovve. Berlusconi dovrebbe smetterla di parlare sempre e solo di magistratura. Combatterne strenuamente le iniquità, certo, ma non nominarla mai, perché porta jella. Dove ha vinto la toga rossa? A Napoli senz’altro, con un pm come De Magistris che non si dichiara comunista, ma che è peggio che se lo fosse.…
Continue reading

L’assedio di Milano

Sapessi come è strano….trovarsi trombati a Milano. Intendiamoci, le docce fredde a volte fanno bene e svegliano. Non si può vivere solo di rendite di posizione. Nulla è un “diritto acquisito”, figuriamoci il voto dei cittadini. Ora  a palazzo Marino si stracciano le vesti e cercano di “fare autocritica” degli errori commessi, ma diciamo la verità: la Moratti è una giraffa freddina che non sa creare feeling coi milanesi.

Continue reading

Buckingham Palace sarà una moschea

L’islamizzazione della Gran Bretagna avanza con velocità impressionante. Tutto grazie al politicamente corretto ma sopratutto alla sinistra. Così come da noi, in Italia ed in altre nazioni è ormai chiaro che la sinistra è alleata degli islamici. Ma dovrebbe essere…Continua a leggere

Continue reading