Home » Archive by categorypolitica interna (Page 60)

Si presentano alla Caritas: “Non possiamo accogliervi, siete italiani”

VENEZIA – Si sono presentati alla Casa alloggio San Raffaele a Mira in via Riscossa per avere ospitalità. I preti e i ‘volontari’ della Caritas li hanno mandati via, accolgono solo stranieri. E’ la denuncia che arriva a VoxNews da alcuni cittadini della zona, testimoni della vicenda. Tutto confermato, incredibilmente, dal direttore del centro.
Continue reading

Anche a me Toti non piace

Nella stampa è un gran parlare della probabile investitura di Giovanni Toti, direttore del TG4 e di Studio Aperto, quale Coordinatore Unico di Forza Italia.
Ovviamente Toti lo conosco solo per i suoi editoriali e per l’indirizzo che ha dato al TG4 raccogliendo la pesante eredità di Emilio Fede.
Leggo che Toti è moderato nei modi e misurato nelle parole.
Continue reading

Per la sinistra il degrado non è mai abbastanza

Evidentemente alla sinistra non bastano lo ius soli, la cittadinanza e il voto per gli immigrati, il “matrimonio” omosessuale.
Per completare il degrado morale, civile e sociale della Nazione ecco rispuntare la liberalizzazione della droga.
Ed ecco che si completano gli elementi che nella Storia hanno distrutto tutte le civiltà: degrado sessuale, alterazione dei sensi tramite la droga, cessione della sovranità e della propria difesa agli stranieri.
Continue reading

Stato penoso

A Natale ci siamo sentiti tutti più buoni dopo che il Ministro della Difesa, Mario Mauro, ha spiegato che “le forze armate italiane sono la più grande agenzia umanitaria del nostro Paese”.  Con l’operazione Mare Nostrum la Marina ha soccorso e portato in Italia  5 mila clandestini, abbiamo inviato aiuti alle Filippine colpite da un … continua

Continue reading

Nazione e Famiglia valori non negoziabili

Il segretario del pci/pds/ds/pd, ha posto quali elementi fondanti dell’azione politica nei prossimi mesi la legge elettorale, il cosiddetto “job act” pessima imitazione di un Americano a Roma (in questo caso a Firenze), le unioni “civili” e la revisione della Bossi Fini sull’immigrazione.
A parte il “job act” che vorrebbe essere un piano per dare lavoro a chi non lo ha (ma in realtà è solo una formula vuota) sono tutti argomenti marginali e dannosi per l’Italia.
Continue reading

La dissoluzione dietro le parole di Renzi

Il problema non è la legge elettorale, ma le due altre devianti e devastanti proposte: unioni “civili” che significa il “matrimonio” degli omosessuali e la modifica della Bossi-Fini che significa “porte aperte” all’invasione degli immigrati.
Renzi non se ne rende conto, ma chi lo ha imboccato su quei temi gli ha fatto proporre la dissoluzione dell’Italia, sotto ogni profilo.
Continue reading

Il bla bla del Colle

Naturalmente non ho ascoltato Napolitano, confermando una scelta che risale ai tempi di Scalfaro e che ho il piacere di vedersi allargare anche con sempre maggiori inviti a spegnere quella voce.
Non posso però impedirmi di ascoltare, io che la radio la tengo accesa in permanenza quando sono in casa, le marchette che i valletti di regime della rai di stato fanno, con una sperticata apologia delle banalità (quanto sincere non lo so e non ci giurerei) espresse dal Colle.
Continue reading

Bollicine di fine anno

La lettura dei giornali e le notizie e commenti riportati, forniscono una adeguata indicazione della distanza che c’è tra le mie idee (che, per quanto singolari e radicali rappresentano comunque una tendenza comune ad una buona percentuale del Popolo) e quelle dei burocrati che continuano a detenere le leve del governo, anche sfruttando la dabbenaggine di un’altra buona percentuale del Popolo.
Continue reading

Il Natale è passato, Letta purtroppo no

Anche il Natale 2013 è entrato nei ricordi di ognuno di noi.
Un Natale anomalo, senza neve ma con una intensa bufera di pioggia e vento, con ripetute interruzioni dell’energia elettrica nella notte tra il 25 e il 26, tanto da dare al paesino sugli Appennini dove sono, un aspetto spettrale e, per un appassionato di gialli come me, una splendida e stuzzicante ambientazione alla Agatha Christie.
Continue reading

Contro lo stato predatore

Le notizie che si sviluppano sulla legge di “stabilità“, confermano l’animo predatorio dei comunisti e della sinistra in genere.
E nulla vale sostenere che assieme a loro ci sono Alfano e tutta la pletora di ex democristiani accucciatisi nel pci/pds/ds/pd, perchè chi va con lo zoppo impara a zoppicare e non si sottraggono ad istigare all’odio di classe neppure coloro che, per le posizioni occupate e le attività svolte, hanno contribuito, con ruoli di primo piano, a spingerci nel baratro.
Continue reading