Home » Archive by categorymagistratura (Page 14)

La bilancia della giustizia si è rotta

Verrebbe da chiedersi se in Italia la bilancia della giustizia sia scassata, o se siano gli uomini addetti alla pesa inclini ai due pesi e alle due misure. La risposta ha la sua importanza. Le garanzie, e la Giustizia rientra tra queste, costituiscono le basi di un sistema di democrazia liberale.…

Continue reading

Leggi e magistrature italiche

La bigamia dell’immigrato adesso è lecita. Santanché: “L’Italia non diventi un califfato” di Manila Alfano
«È chiaro. Si sta avverando quello che Oriana Fallaci aveva già previsto: la trasformazione dell’Europa in Eurabia. L’invasione degli immigrati ci sta schiacciando. Si sottraggono alle nostre leggi fondamentali. Non possiamo restare a guardare in silenzio.…
Continue reading

Sei parlamentari che vogliono il doppio stipendio.

Mentre i cittadini si preparano a subire le conseguenze di una manovra lacrime e sangue, c’è in Sicilia un piccolo esercito bipartisan di 6 parlamentari che ha fatto ricorso alla Corte dei Conti perché non vogliono perdere la pensione da consigliere regionale che è stata loro tolta perché non cumulabile con lo stipendio di parlamentare.

Continue reading

Sul divieto di indossare burqa e niqab

… ma sarà che i musulmani moderati non esistono proprio?
I musulmani moderati italiani si lamentano di media e tv che danno spazio solo ai fanatici di Dimitri Buffa
E’ una “vexata quaestio” in Italia, quella di dare spazio in tv e sui giornali quasi esclusivamente ai fanatici dell’Islam piuttosto che alle voci dei moderati che parlano di integrazione, amore e armonia tra i tre monoteismi.…
Continue reading

Difendere i risparmi dal fabbisogno statale

Come era prevedibile, il pregiudizio derivante dagli interessi corporativi (politici, industriali e finanziari) ha fatto sì che il discorso del Premier trovasse una eco critica sulla maggior parte della stampa (quella orientata a sinistra e che nei giorni scorsi ha coperto di elogi l’Amato che, nottetempo, trafugò lo 0,6 per mille dai nostri conti correnti nel 1992).…
Continue reading

Indagato…

… peccato che ancora non si sappia per quale motivo sarebbe indagato. Che ha fatto? Ha forse ammazzato, derubato, seviziato o stuprato qualcuno? No, ha semplicemente detto la sua. Ma di questi tempi pare che bisogna stare attenti a come si parla. Inoltre, su segnalazione della sempre attenta ed efficiente Maria Luisa, neurodeliri, ossia, qualcuno pretende di far tacere l’opinione pubblica che la pensa diversamente: “Basta silenzi, i politici devono agire, c’è troppo odio contro gli immigrati“.…
Continue reading

La distruzione delle leggi

La Consulta: «Diritto inviolabile del singolo, ininfluente appartenenza ad una comunità». Anche i clandestini hanno diritto a nozze. La sentenza della Corte costutuzionale che ha dichiarato parzialmente illegale l’articolo 116 del codice civile
MILANO – La condizione di immigrato o immigrata irregolare non può essere di per sé un ostacolo alla celebrazione delle nozze con un cittadino o una cittadina italiana: lo ha stabilito la Corte costituzionale che ha dichiarato la parziale illegittimità dell’articolo 116, primo comma, del codice civile, che recita: «Lo straniero che vuole contrarre matrimonio nello Stato deve presentare all’ufficiale dello stato civile una dichiarazione dell’autorità competente del proprio Paese, dalla quale risulti che giusta le leggi a cui è sottoposto nulla osta al matrimonio».…
Continue reading

Schizofrenie senili

Contrordine, il Colle fa retromarcia: oggi Napolitano difende i magistrati
Roma – Giorgio Napolitano fa marcia indietro e precisa di non aver mai invaso uno spazio diverso da quello che il suo ruolo istituzionale gli chiede. Soltanto ieri aveva richiamato i magistrati a una maggiore sobrietà e aveva chiesto un’acceleraziona alla riforma della giustizia e di una regolamentazione delle intercettazioni.…
Continue reading

A quando la ghigliottina cautelare ?

Negli ultimi giorni si sono perpetrati atti che attestano quanto sia illusoria ogni aspirazione, in Italia, ad avere Giustizia.
Calpestando, ignorando, svilendo il più fondamentale dei  principi, sono stati incarcerati o è stato richiesto l’arresto “cautelare” di cittadini che non hanno avuto neppure una condanna in primo grado.
Non voglio citare la costituzione del 1948, ma il principio di innocenza è l’unica garanzia che si abbia dal giacobinismo autoreferenziale di una supercasta con la toga.…
Continue reading

Alla fine ha vinto la Magistratura

Tanto tuonò che piovve. Berlusconi dovrebbe smetterla di parlare sempre e solo di magistratura. Combatterne strenuamente le iniquità, certo, ma non nominarla mai, perché porta jella. Dove ha vinto la toga rossa? A Napoli senz’altro, con un pm come De Magistris che non si dichiara comunista, ma che è peggio che se lo fosse.…
Continue reading