Home » Archive by categoryimmigrazione (Page 96)

Migrazione biblica

Lampedusa, riprendono gli sbarchi, il governo estende lo stato d’emergenza. Cinquecento arrivi in un giorno. Un provvedimento del presidente del Consiglio allarga l’area dei Paesi per i quali valgono le regole speciali per l’assistenza umanitaria.
Ore di fuoco nel mare di Lampedusa. Centinaia di immigrati stanno arrivando sull’isola nelle ultime ore.…
Continue reading

Punti di vista su Londra

Il falò delle vacuità multiculturali. Scruton: “Ecco che succede a fingere che le identità non esistano”
“Abbiamo creato una cultura delle gang violenta, sessista, omofobica e razzista; è una vergogna che cadrà sui multiculturalisti bianchi”. E’ durissimo uno degli editor del Daily Telegraph, Damian Thompson, sui roghi e le rivolte di Oxford Circus, Edmonton, Tottenham ed Einfield.…
Continue reading

Giunta Pisapia

Un unico centro in via Barzaghi permetterà di velocizzare tutte le pratiche. Profughi, la svolta: ora sarà il Comune a occuparsi della prima accoglienza. Novità a livello nazionale, grazie a un accordo con la Prefettura. Majorino: uscire dalla logica dell’emergenza
MILANO – Una task force per la prima accoglienza, la raccolta delle richieste d’asilo, l’identificazione e il rilascio del permesso di soggiorno provvisorio, lo screening sanitario e la consegna della tessera sanitaria, la verifica dei casi vulnerabili, l’orientamento legale e le informazioni sui servizi previsti e sul rimpatrio assistito.…
Continue reading

Uk

Londonistan, dal blog di Giovanni. Sbandati, vigliacchi, ratti, feccia si… ma di colore e magari quasi tutti islamici. E nessuno osa dirlo. Non serve scomodare gli hooligans, almeno quelli erano inglesi puri. Dal corsera: “Gli abitanti dei quartieri devastati a Londra reagiscono: in strada, scope in mano per ripulire”… ah, certo, se la reazione degli inglesi è quella di mettere mano alle scope piuttosto che chiedere il rimpatrio di tutta la feccia…
Sbandati e vigliacchi senza passato né futuro.…
Continue reading

Londonistan

Vista la ferocia con cui i fondi speculativi britannici (e americani) hanno attaccato l’Italia e l’Europa verrebbe da liquidare i tumulti londinesi con un bel “cari stronzi albionici, avete voluto il commonwealth? E ‘mo vi beccate i pakistani con tutti gli interessi”. Dato che però non siamo degli autentici figli di puttana con la puzza sotto il naso come loro, esprimiamo vicinanza e solidarietà alle forze dell’ordine albioniche, rappresentanti la parte migliore di Scotland Yard che sta sulle strade a rischiare la vita per la sicurezza dei propri cittadini e non a vendere intercettazioni illegali a crapapelata Murdoch.…

Continue reading

L’orda devastatrice e saccheggiatrice

Devastazioni e saccheggi arrivano in centro. Ma è pilotata la protesta che incendia Londra di Erica Orsini
Seconda giornata di guerriglia urbana a Londra. Gli scontri scoppiati sabato notte a Tottenham durante una marcia di protesta per l’uccisione di un pregiudicato ventinovenne di colore da parte della polizia si sono estesi ieri ad altre aree della città come Enfield e Waltham Forest a nord della capitale e Brixton a sud.…
Continue reading

Al via l’islamizzazione milanese

Subito i mini-centri islamici, poi la moschea di Alberto Giannoni
Tante parrocchie e poi il Duomo. L’immagine che usa il direttore dell’Istituto culturale islamico di viale Jenner, Abdel Hamid Shaari, forse non a tutti sembrerà azzeccata, ma rende bene l’idea. Oggi a Palazzo Marino è convocato un incontro importante fra l’Amministrazione comunale, rappresentata dal vicesindaco Maria Grazia Guida, e le comunità islamiche milanesi.…
Continue reading

Clandestini in comodità…

Su un aereo Ryan air da Rodi a Roma Ciampino. Due clandestini su un volo low cost. Hanno superato tutti i controlli. Stavano per decollare, ma la hostess si è accorta che c’erano persone in più

MILANO – Adesso gli extracomunitari cercano di arrivare in Italia con mezzi più comodi: in aereo.

Continue reading

Seconde ( e terze) generazioni

Come sempre, si parte da un commento: “Questo succede a cadenza ormai fissa in tutta europa nei quartieri abitati da neri, immigrati neri….. mai tra i rumeni, gli ucraini, o gli indiani…. con le migliaia di africani che arrivano ogni settimana in casa nostra, presto queste cose succederanno ANCHE da noi.
Continue reading

Zapatero, il lavoro e gli immigrati

Se adesso Zapatero si “inventa” di destra. In Spagna troppi disoccupati? Via i romeni di Clarissa Gigante
Madrid – Immigrati sì, anzi no. A un passo dalle elezioni, il governo di Zapatero fa marcia indietro e torna a sbarrare l’ingresso agli immigrati. Proprio come fece nel 2007, quando, dopo l’adesione di Bucarest e Sofia all’Unione europea, venne imposto l’obbligo di un permesso di lavoro a cittadini romeni e bulgari che chiedevano la residenza in territorio spagnolo.…
Continue reading