Home » Archive by categorygoverno (Page 5)

Il fantastico jobs act fonzarelliano

L’Inps affossa il Jobs Act: crollano le assunzioni. Il Jobs Act a quanto pare continua a fare acqua da tutte le parti: -32 per cento di assunzioni a tempo indeterminato nei primi 8 mesi 2016 di Luca Romano

Il governo predica crescita e la realtà invece mostra come il Paese sia fermo.

Continue reading

Il guerrafondaio a favore del si…

Il peggior presidente che l’america abbia mai avuto, guerrafondaio (ricordiamolo, premiato con nobel per la pace in maniera preventiva) e stupido, che ha distrutto intere nazioni per imbecillità e che ci vorrebbe portare in guerra con la russia, nonostante stia per terminare il suo mandato, continua ad infilare il naso negli affari italiani.…
Continue reading

La distruttiva Nato, la Russia e l’italia…

Soldati italiani al confine, l’ira di Mosca contro Renzi: “Politica distruttiva”. L’annuncio della Nato: “Anche gli italiani schierati al confine con la Russia”. L’ira della Russia: “Così costruisce nuove linee di divisione in Europa” di Sergio Rame

L’ira di Mosca è palpabile. L’ennesima provocazione della Nato non è stata presa bene dal presidente russo Vladimir Putin.

Continue reading

Chi accogliamo? Bisogna essere ciechi per non vedere…

Clandestini, arroganti, violenti, delinquenti di Nino Spirlì

Stufi! Siamo stufi, noi Italiani, di questa falsa e smielata fratellanza istituzionale nei confronti dei milioni di invasori senza dio, senza legge, senza rispetto, senza regole, senza punizioni esemplari. Clandestini invasori, occupano le nostre terre senza colpo ferire e ne diventano padroni spavaldi e arroganti col beneplacito della legge.

Continue reading

A favore dell’islam, in silenzio…

La notizia dal facebook di Sherif El Sebaie: “L’Italia è pronta a riconoscere ufficialmente e regolare la presenza della religione islamica senza passare per la via maestra prevista dall’articolo 8 della Costituzione dell’intesa con la confessione religiosa (quella che regola i rapporti con la Chiesa cattolica e con gli altri culti ammessi).
Continue reading

Domani…

Domani, il bimbominkia arriverà nelle Marche e visiterà il calzaturificio di Diego della Valle. Quale gioia! Quale gaudio! Certo, non si preoccupa di chi non ha lavoro. …
Continue reading

Eh, la deriva populista…

Conti e banche, commissario Ue Moscovici spiana strada a referendum: “Minaccia populista, sosteniamo Renzi”. In nome della lotta a presunti estremismi, l’Europa apre all’esecutivo italiano alla vigilia della prova di una legge di Stabilità che nelle premesse sarà a misura del referendum costituzionale. Via libera, con criterio, alla flessibilità per “la crisi di rifugiati o un terremoto o un Paese che soffre attacchi terroristici come il Belgio”.…
Continue reading

L’ odio del governo verso gli italiani

“Investi in Italia, gli stipendi sono bassi”, l’autogol della brochure del Governo. Una brochure ministeriale rivolta alle imprese straniere sottolinea che insediarsi in Italia è vantaggioso perché i laureati costano meno che in altri Paesi europei. Ma come? Vogliamo metterci a competere sul costo del lavoro? di Eleonora Voltolina

Il mercato del lavoro italiano ha bisogno di imprese straniere che aprano in Italia, creando posti di lavoro?

Continue reading

Il SOLO motivo per…

… votare NO, è l’esternazione di tal Giorgio Napolitano, verme e traditore della società italiana. SE il parlamento è INDEGNO, è perchè all’interno c’è ancora gentaglia canaglia e di malaffare come lui.
Referendum costituzionale, Napolitano: “Campagna partita male, ha favorito il no”. Renzi incassa e ringrazia.Il presidente emerito: “Non si è partiti bene: si sono commessi molti errori che hanno facilitato la campagna del No” dice parlando alla scuola di formazione politica del Pd.…
Continue reading

Il prelievo forzoso sui conti correnti

Banche, il costo dei conti correnti sale per finanziare il salvataggio di Etruria & c. Banco Popolare, Unicredit e Ubi hanno iniziato ad applicare rincari fino a 25 euro a titolo di “parziale recupero dei contributi” versati al Fondo nazionale di risoluzione. Quello che è intervenuto in soccorso dei quattro istituti salvati lo scorso novembre.…
Continue reading