Home » Archive by categorygiustizia

Solo gli Elettori decidono chi è impresentabile

Gli sconfitti non si rassegnano, così gioiscono quando qualcuno di parte avversa viene arrestato, mentre pretendono garantismo (e magari cambiano i propri regolamenti) se ad essere indagato è qualcuno dalla loro parte.
Dopo il voto siciliano che ha visto prevalere il candidato di Centro Destra Nello Musumeci (credo in quota Fratelli d’Italia), un eletto dell’Udc è stato messo agli arresti domiciliari per presunta evasione fiscale.
Continue reading

Pregiudizi ideologici

Ha dell’incredibile la sentenza (di primo grado quindi c’è da augurarsi che altri magistrati non scendano a quel livello) che ha condannato la Lega di Saronno a pagare diecimila euro per aver scritto che non volevano clandestini in paese con un manifesto del tutto innocuo ed espressione di una legittima opinione come si vede nell’immagine.
Continue reading

La malagiustizia crea la giustizia fai da te

Tra i livori della sinistra contro Trump, le nuove balle di Renzi e la gatta morta Gentiloni che con il suo Scrooge delle finanze si appresta a depredare ulteriormente gli Italiani per obbedire agli ordini del soviet delle consorterie di Bruxelles, abbiamo trascurato un fatto di una gravità inaudita.
Alcuni giorni fa, a Vasto, il vedovo di una signora uccisa da un pirata della strada si è vendicato, sparando e uccidendo l’investitore che circolava libero come un fringuello.
Continue reading

Non credo alle manette in politica

Sin dai tempi della cosiddetta e sopravvalutata “tangentopoli”, non credevo che i magistrati dovessero interferire con il voto popolare, inquisendo e costringendo alle dimissioni chi era stato eletto.
E’ vero.
Quando arrivava un avviso di garanzia o arrestavano un socialista, provavo un sottile piacere, lo stesso che, immagino, abbiano provato i cattosocialcomunisti quando emergevano indagini, arresti, condanne contro gli uomini del Centro Destra e, principalmente contro Berlusconi, o lo stesso che provano sempre i cattosocialcomunisti adesso quando a traballare sono i grillini.
Continue reading

L’ arresto di Simone Di Stefano.

Mah, fa specie che i Vigili Urbani o Pizzardoni o Polizia Municipale, invece che pensare a far multe a chi occupa il parcheggio dei disabili, a cacciare venditori abusivi, a beccare ristoranti cinesi che sono pieni di scarafaggi e topi, picchino in 4 o 5 un giornalista vicino a Casa Pound.

Continue reading

E la chiamano "giustizia" ?

Ci sarebbe da scrivere sul fatto che anche il Vaticano, per bocca dell’ormai famigerato signor Galantino, si è unito al coro di coloro che aggrediscono la Raggi e i cinque stelle composto prevalentemente dagli agenti delle consorterie che vedono sfumare la possibilità di grufolare nel truogolo olimpico.
Ci sarebbe da scrivere sulla scomposta reazione della Boldrini statunitense che, candidatasi per essere la presidentessa di “tutti”, descrive metà della popolazione, quella che sostiene Trump, come “sessista, omofoba, razzista, xenofoba” senza accorgersi che in tal modo dimostra la sua assenza di stoffa presidenziale (alla quale non ho mai creduto, neppure una volta e la mia solidarietà va tutta al povero Bill, sposato con una simile Erinni, comprendendo la sua ricerca in campo femminile) ma, soprattutto, fornisce un motivo in più per considerare tali espressioni elogiative e non offensive.
Continue reading

Femminicidio che ?

Non esiste il Femminicidio, ebbasta !Esistono criminali, a volte uomini, a volte donne che, rifiutando l’ abbraccio con Dio, ammazzano altre persone. Punto.Tutto il resto è neo-femminismo genderiano, tendente ad oscurare le menti e manipolare l’ opinione pubblica.

Continue reading

Storace non vilipese Napolitano.

Da Cattolico coerente lasciai la Destra senza polemiche, in punta di piedi, in silenzio. Per l’ apertura alle ultime elezioni ai Radicali, che poi non si fece. Anche ultimamente non mi sono trovato d’ accordo con alcune posizioni. Però stimo Francesco Storace come persona.Non posso che gioire, dunque, per la sua assoluzione dall’ accusa di Vilipendio a Napo da Budapest.

Continue reading

Bergoglio ed il lavoro in nero.

Bergoglio condanna aspramente chi fa lavorare i dipendenti in nero.Chi fu quel politico che il 29 dicembre del 2012 fu condannato dalla sezione lavoro e previdenza della Corte di appello di Roma a pagare 250.000 euro in favore di una signora di 81 anni, Giuseppina Torelli, che dal 1982 al 1994 ha lavorato prima nel Partito Radicale e poi nel Gruppo Federalista Europeo, venendo retribuita come lavoratrice autonoma e, come da lei denunciato, spesso in nero ????

Continue reading

Scontri al Brennero.

Le zecche sono i soliti conigli di sempre: al Brennero, mica sono andati ad attaccare il versante Austriaco, dove la polizia randella ed i giudici condannano a pene certe.No, sono andati ad attaccare il versante italiano, dove la polizia ha le mani legate, ed i giudici mettono in libertà dopo mezzoretta.

Continue reading