Home » Archive by categoryeconomia e finanza (Page 22)

I Signori della Moneta

Ci si riempie di continuo la bocca di termini come debito sovrano, debito pubblico, con tutti quanti che si improvvisano economisti sull’arte dei tagli  drastici  da effettuare e dello sfoltimento di spesa (haircuts, lo chiama Draghi, a cui tanto piacciono gli anglicismi) . Questo blog non ha mai sposato le tesi di Stella e Rizzo sulla spesa pubblica ad opera di  casta e castaroli vari, anche se è chiaro che la pletora dei funzionari e commis d’état grava non poco sui nostri bilanci.…
Continue reading

Se la crisi è un pò globale ci facciamo tutti male

La crisi economica internazionale ha in sé i tratti del “passaggio epocale”, portando ragioni sociali, politiche e culturali di più ampia portata. Fosse solo una crisi “nel” sistema produttivo-finanziario, una “congiuntura” di breve periodo, ne saremmo già usciti, così come è accaduto nel passato. Sarebbe bastato “riconvertire” qualche settore in affanno.…

Continue reading

Servi e più servi della BCE

Ormai è ufficiale: questo governo è stato commissariato dai poteri forti internazionali che gli dettano l’agenda delle misure e degli inasprimenti fiscali (chiamati con eufemismi  soft, “riforme”) da dover assumere per far fronte al “pareggio di bilancio”. Quest’ultimo è un altro ipocrita eufemismo per non dire che il debito “sovrano” (l’unica sovranità concessaci nella nostra storia) è, come ho già detto, inestinguibile, per sua  stessa natura strutturale.

Continue reading

Insolvenze d’Agosto

Dunque si voterà domani al Senato e già da stasera si sa che in Usa al Congresso dopo le esortazioni di Obama,  avrebbero trovato un accordo bipartisan tra repubblicani e democratici per evitare l’insolvenza relativa a un debito pubblico di 14.294 miliardi di dollari. Avrebbero, condizionale d’obbligo,  salvo sorprese ed eventuali franchi tiratori.…
Continue reading

Dopo la tempesta finanziaria, il conto dei danni

Se si semina vento, si raccoglie tempesta. E’ il detto popolare che trae linfa dalle mille e mille esperienze fatte in tutti i lati del mondo, ma è anche la sintesi della scellerata diatriba tra maggioranza e opposizione in Italia. Sopra ogni cosa, infatti, ci sono sempre gli interessi nazionali. In Italia dovremmo occuparci un po’ di più della nostra immagine complessiva, invece non lo facciamo.…

Continue reading

Qui ci vuole un modello…

Passata la tempesta borsistica ed approvata la manovra predisposta dal Governo, ci auguriamo con un largo consenso parlamentare, troveremo finalmente il tempo per guardare oltre le turbolenze finanziarie che continuano a segnare gli orizzonti europei, immaginando nuovi scenari d’intervento ? La questione è tutt’altro che teorica e riguarda – passateci un termine che può apparire desueto – il “modello” socio-economico, intorno al quale creare le condizioni per una fuoriuscita reale e matura dalla crisi.…

Continue reading

Di Banche si muore

Questa è la testimonianza di un banchiere svizzero a nome Josef Ackermann che attraverso questa intervista del 30 maggio scorso  ci rivela quel che già sapevamo: che le grandi majors finanziarie internazionali altro non sono che una SPA assassini. Qualcosa attraverso Internet comincia a filtrare ma è ancora poco. Già lo stesso Tremonti ha più volte, tra il serio e il faceto, detto che le banche è meglio non irritarle troppo perché si rischia la vita.…
Continue reading