Home » Archive by categoryeconomia e finanza (Page 15)

Alfiniani d’America e d’Italia

Il voltafaccia di un centinaio di rappresentanti repubblicani alla camera bassa, ha impedito il fallimento dello stato federale.
Sarebbe stato non solo la ciliegina sulla torta del fallimento di otto anni di presidenza Obama, ma anche un fortissimo segnale di inversione di tendenza contro la spesa pubblica in tutto il mondo.
Continue reading

In mutande alla cipriota

Ormai arrivano quasi quotidianamente solo gragnuole di pugni così violenti e rapidi che i cittadini, non hanno nemmeno più il tempo né la forza di reagire. O di rendersi conto cosa piove loro addosso. E questo sia a livello nazionale che a livello internazionale. L’ultima, è la proposta choc della commare secca (secondo un sonetto di Gioacchino Belli, la morte).…

Continue reading

A come Alitalia

Nel 2008 Berlusconi vinse le elezioni con due formidabili cavalli di battaglia: l’abolizione dell’ici e l’italianità di Alitalia.
Ambedue gli obiettivi raggiunti.
Favorevolissimo all’abolizione dell’ici, ero e resta contrario al “salvataggio” di Alitalia.
Fu un bagno di sangue, scorporando il marcio dal buono e solo questo fu ceduto, per un tozzo di pane, a imprenditori privati.
Continue reading

Lettera ad Attilio Befera

Egregio dott. Befera,

con il termine egregio, non intendo lusingarla, ma ricordare che di egregio lei possiede lo stipendio (456.733, 00 euro all’anno), che lo seleziona drasticamente dal branco di noi comuni mortali contribuenti. Capisco che lo stipendio uno deve anche sudarselo e che per giustificarne l’entità lei ha deciso in un sol colpo, manovrato dai suoi padroni di riferimento,  di :

  • Far fallire lo stato
  • Far fallire le industrie e desertificare il Paese,  gettando nella disperazione e inducendo al suicidio tanti nostri validi impreditori.

Continue reading

Vogliono mettere le mani sui nostri risparmi

Leggo un lancio di agenzia: “Camusso: tagli sulle tasse o mobilitazione generale“.
La Camusso è la segretaria generale della cgil, il sindacato comunista.
Uno ingenuo potrebbe pensare: che i comunisti si siano convertiti alla Libertà economica, alla difesa del risparmio, della proprietà, dei meriti, delle capacità ?
Poi leggo un articolo che conclude con la dichiarazione della stessa Camusso secondo la quale la Legge di Stabilità deve portare un taglio della tassazione su stipendi e pensioni, altrimenti “saremo costretti a riaprire una nuova stagione di mobilitazione unitaria …Questo sarà il punto dirimente, la misura di giudizio del provvedimento … Il dibattito attuale non ci convince.
Continue reading

Saccomanni

Ma qualcuno crede veramente che Saccomanni molli la poltrona facendo felici sessanta milioni di Italiani ?

Entra ne

Continue reading

Letta purtroppo sopravvive

Forse solo fino al 9 settembre (come mi auguro) ma sembra che Letta sia riuscito a sopravvivere alla scadenza imu.
Pare (sarà necessario leggere bene i commi, visto che Letta e Saccomanni hanno avuto a che fare con cinque ministri PdL alla disperata ricerca di un pretesto per restare al governo e non doversi dimettere) che non pagheremo l’imu sulla prima casa.
Continue reading

Sarà oggi l’addio a Letta ?

Mentre le consorterie finanziarie continuano a fare terrorismo finanziario per puntellare il loro protetto, oggi al consiglio dei ministri dovrebbe decidersi la sorte dell’imu, l’odiosa tassa che non dovrebbe esistere perchè colpisce la proprietà, quindi il risparmio e non il reddito prodotto.
L’Italia è la patria di Macchiavelli, quindi mi aspetto che emerga una formula che accontenti tutti, facendo pagare a qualcuno (i fumatori ?
Continue reading

Siamo Uomini o comunisti ?

Ieri, subito dopo i tamburi di guerra risuonati ad Arcore che dovrebbero (auspicabilmente) portare alla caduta di Letta, le consorterie finanziarie si sono trasformate nel soccorso rosso di triste memoria e, per puntellare il loro nuovo gauleiter, hanno picchiato duro sulla borsa italiana che ha perso il 2% e durissimo su Mediaset che ha perso oltre il 6%, senza motivo vista la significativa ripresa degli investimenti pubblicitari e la politica di contenimento dei costi che lo avevano premiato facendogli guadagnare oltre il 100% da inizio anno, quando la borsa non era drogata dalle “manine” delle consorterie.
Continue reading

Se non è un avvertimento intimidatorio questo …

Governo a rischio:affonda Piazza AffariRaffica di sospensioni,spread oltre 250 punti
SEGUI I MERCATI IN TEMPO REALE
Crolla Mediaset. Deboli anche gli altri listini europei INTERVISTA A FITOUSSI “L’Italia è in una trappola senza uscita, ma l’instabilità non peserà sui conti” – di Nuccio Natoli (dalla pagina online de Il Resto del Carlino del 26 agosto 2013, modificata solo aggiungendo grassetto e rosso nella emblematica frase: Crolla Mediaset).
Continue reading