Home » Archive by categoryeconomia e finanza

Erano più pulite le scarpe di Lauro

Achille Lauro fu armatore (Flotta Lauro), presidente del Napoli calcio, deputato e senatore monarchico e poi dell’MSI-DN, recordman di preferenze, sindaco di Napoli.
I suoi detrattori misero in giro la storia che, prima delle elezioni, regalasse ai suoi concittadini la scarpa sinistra e, se votato, regalasse poi quella destra e per questo fu accusato di “voto di scambio”.

Continue reading

Il paese degli spreconi

Il governo ha dato il via libera al cosiddetto “reddito di inclusione“, cioè all’ennesima mancetta che da quattro anni la sinistra distribuisce, con i nostri soldi, nel tentativo di fermare l’erosione elettorale.
Naturalmente la Boschi si è subito messa a cinguettare giuliva su quanto è bello questo governo che “fa”.
Ma questa volta il peggio l’ho letto da una agenzia di stampa ed è la dichiarazione della segretaria della cisl (i sindacati non fanno mai mancare il loro contributo al dissesto della Nazione) Anna Maria Furlan che plaude all’iniziativa del governo ma chiede “più risorse e più servizi“.

Continue reading

La luce in fondo al tunnel

Ogni regime ha i megafoni della sua propaganda .
In Italia i telegiornali sono ormai a reti unificate, cambiano solo i volti del megafono che propina le medesime storie.
Mercoldi sera, alle 18,30, ecco Sky tg 24 economia con una gigantesca marchetta a favore del governo.
Tre ospiti: un accademico, un giornalista del Sole 24 ore e il solito politico del pci/pds/ds/pd che non manca mai, anche se cambia il soggetto delegato a fare la sua propaganda.

Continue reading

Vogliono depredarci anche dei risparmi

Da tempo i governi servi dell’unione sovietica europea cercano di impedire l’uso del contante con la scusa di combattere l’evasione fiscale.
In tal modo mirano, in realtà, a limitare ancora di più la libertà dei cittadini, trattandoci sempre più da sudditi, come un gregge che deve essere perennemente guidato.
Con le tasse sulla casa, da Amato in poi, hanno cercato di sottrarci le proprietà ed un rifugio dove poter investire i nostri risparmi al riparo da ladri (di ogni genere) e inflazione, ma adesso è iniziata una nuova fase.

Continue reading

I contanti della Libertà

Con le notizie centrate sull’invasione dell’orda immigratoria e i media proni alle veline di regime per raccontare di una ripresa che non c’è, sta passando troppo sotto silenzio il nuovo attacco alla Libertà dei pagamenti in contanti.
Sconfitti nel tentativo di imporre l’uso della monetica e costretti ad innalzare, ancorchè al ridicolo limite di tremila euro, la soglia dei pagamenti per contanti, i signori delle consorterie affaristiche che vogliono sapere e controllare tutto quello che facciamo, hanno pensato di girare la frittata e imporre a commercianti, professionisti e artigiani l’obbligo di accettare le carte per i pagamenti.

Continue reading

Ma dov’è la ripresa ?

Gentiloni, Renzi e compagni, con il coro dei media servi, martellano con frasi sull’uscita dalla crisi.
Eppure, quella luce in fondo al tunnel, proprio non la vediamo.
Gli Italiani si indebitano sempre di più, se è vero, come riportano le statistiche, che sono in aumento i prestiti personali.
Gli ufficiali giudiziari non riescono a smaltire le richieste di sfratto per morosità.

Continue reading

Il buco di Boeri

Ha fatto notizia l’affermazione di Boeri, presidente intellettuale di sinistra dell’inps, che ha dichiarato in 38 miliardi la perdita per l’inps nel caso si dovessero rimandare a casa tutti gli immigrati.
Il corollario è stato: gli immigrati pagano le nostre pensioni.
Falso.
Il dato di Boeri è parziale e riguarda i soli accrediti per contributi.

Continue reading

Tasse in agguato

Mattarella e soci sono ormai riusciti ad evitare l’anticipo del voto, tanto che leggo di voto a primavera, che inizia il 21 marzo, quando i cinque anni della legislatura scadono a febbraio.
In modo surrettizio, quindi, prolungano una legislatura inquinata da una valanga di trasformisti che hanno tradito i propri originari elettori cambiando schieramento.

Continue reading

La truffa dell’abolizione delle monetine

Con un debito di oltre 2300 miliardi, Gentiloni si attacca ai venti milioncini del costo delle monetine da uno e due centesimi, quando potrebbe dare un bel colpo di forbici alle spese se solo cessasse di mandare le nostre navi a raccattare clandestini in giro per il Mediterraneo, portandoli in Italia e dando loro vitto, alloggio, cure e istruzione.

Continue reading

Il ritorno dei predatori europei

La vittoria di Micron in Francia ha ridato fiato e coraggio ai soliti predatori dei beni altrui.
Possiamo così leggere che il soviet prepara la stangata sugli Italiani.
Possiamo anche immaginare che, per ora, se ne parli e che Renzi e Gentiloni, con il loro codazzo di adulatori, faranno una campagna elettorale nel nome del “abbiamo diminuito le tasse”, salvo poi rifilarci la fregatura “a babbo morto”, dopo il voto, quando avranno cinque anni di governo davanti SE noi Italiani saremo così stolti da votarli.

Continue reading