Home » Archive by categorycronaca (Page 2)

Comiche femministe

Volevo scrivere un’invettiva contro il rigurgito immigrazionista che, per un pugno di voti, vede il pci/pds/ds/pd riproporre la fiducia sullo ius soli, provvedimento indecente che potrebbe anche innescare uno scontro sociale violentissimo.
Mentre pensavo alle notizie appena ascoltate per radio, ieri mattina sfogliavo i giornali e mi ha colpito l’occhiello de La Verità che riproduco.
Continue reading

Gli spreconi

In questi giorni passa una pubblicità in televisione della serie “pubblicità progresso” (immagino pagata con soldi pubblici, cioè di tutti noi) in cui una “squad” ambientalista interviene se per rispondere al telefono si lascia un secondo in più aperto il rubinetto o il frigorifero mentre si versa un bicchiere d’acqua.
Continue reading

Ci sono ancora preti che fanno i preti

Nonostante le continue litanie del papa logorroico, qualche prete si ricorda di essere tale e dice verità sgradevoli all’udito del politicamente corretto che, se fossi un credente, riterrei strumento di Satana.
Così, a Bologna, un parroco ha commentato uno stupro subito da una ragazza imputandole di essersi ubriacata e quindi andata a rimorchio di un magrebino: se nuoti in una vasca di pirana poi non lamentarti se ne esci un arto in meno.…
Continue reading

Com’è triste la vita dell’antifascista !

Non c’è dubbio che è dura essere antifascista.
Ogni mattina, ti alzi e devi scrutare con attenzione se vi siano monumenti dell’odiato Ventennio che incombono su casa tua.
Quando esci guardi con sospetto i passanti ogni volta che alzano una mano: avranno voluto fare il Saluto Romano o è stata solo una distrazione ?
Continue reading

La difesa è SEMPRE legittima

Ci risiamo.
Tre ladri cercano di entrare in casa di una coppia di anziani a Latina e il figlio spara, ne mette in fuga due e ne abbatte uno, difendendo così le loro proprietà.
Ma, che succede ?, invece di dare la caccia ai due in fuga un magistrato riflette se incriminare il cittadino onesto che si è difeso.
Continue reading

Battisti non è un EX terrorista

La stampa di sinistra affronta la questione Battisti con la medesima flemma dei governi che ne hanno consentito la latitanza per decenni.
Oltre a poter contare sulla stessa connivenza (chi più chi meno impegnato) che ha favorito Sofri nel non scontare la sua meritata (dopo otto processi !!!) pena con la scusa di una grave malattia che oggi, dopo oltre dodici anni dalla scarcerazione, gli consente ancora di godersi la vita, Battisti si sente anche gratificato da titoli che lo qualificano come “ex terrorista”.
Continue reading

Vae victis: gli avvoltoi del politicamente corretto

Non sapevo chi fosse quel Weinstein il cui nome ha oggi il dubbio onore della cronaca.
Leggo che era un potente produttore cinematografico che ama(va) forse tracimando le belle donne.È (era) anche un sostenitore della sinistra, prodigo finanziatore del partito democratico e della moglie di Clinton.Immagino che, come i suoi amici Clooney e Afflek che adesso lo hanno coraggiosamente abbandonato, abbia usato parole di fuoco contro il sessista Presidente Trump.Oggi una serie di attrici ne denunciano le presunte violenze.Maramaldo in confronto a quelle “divine creature” era un dilettante.Prima, quando lui era potente, tutte carine e silenti, appena è caduto in disgrazia a riempirlo di calci.E i Clooney e gli Afflek non sono migliori di loro, abbandonando un amico nel momento del bisogno.Quanta differenza tra la morale dei paladini del politicamente corretto e il rigore che espresse Manzoni nel suo 5 maggio “di mille voci al sonito mista sua non ha vergin di servo encomio e di codardo oltraggio”.Altri tempi, oggi siamo tornati a Brenno e al suo “vae victis”, naturalmente tutto interno alla sinistra che, con le sue venerate icone, ci dimostra il suo spessore morale e la credibilità che può avere.…
Continue reading

Via gli stranieri !

Chi si mettesse a leggere questo commento attratto dal titolo, penserebbe ad una ulteriore filippica contro l’immigrazione ma poi, guardando l’immagine a corredo, si riserverebbe di classificarlo dopo la lettura.
In effetti “via gli stranieri” potrebbe attenere alla giusta e buona battaglia contro l’immigrazione, anche se, come ho spesso precisato, non dobbiamo combattere lo straniero in quanto tale, ma in quanto portatore di sradicamento delle nostre radici culturali, storiche, etniche, linguistiche, religiose.
Continue reading

Più sicuri se armati

Dopo ogni attentato negli Stati Uniti, come se altrove non accadessero, le anime gioconde (praticamente tutti i clericomarxisti o cattocomunisti come meglio si preferisce) strillano contro quella nazione di cow boys che girano armati e acquistano fucili e pistole a piacimento.
Le stesse anime gioconde, però, ci ammanniscono, ogni giorno, pistolotti e ramanzine sulle violenze di cui i cittadini Italiani sono vittime.
Continue reading

Inquisizione femminista

Io appartengo ad una generazione che, cresciuta con Carosello, ricorda con nostalgia “Omsa che gambe !” o “Chiamami Peroni, sarò la tua birra” con le gemelle Kessler e con Solvi Stubing, tre valchirie che turbavano i sonni dei nostri padri e delle nostre madri in egual misura, ma per motivi differenti.
Continue reading