Home » Archive by categoryAttualità (Page 3)

FILAMENTI E CAMPI – L’altro capo dell’esistenza – Su Amazon Prime

FILAMENTI E CAMPI – L’altro capo dell’esistenza – Su Amazon Prime

PREFAZIONE

Generalmente si scrive partendo da una storia che si ha in mente; questo libro non parte da una storia, ma dal mio essere intero. Passo dalla fisicità e relativa crudezza dell’esistenza (certo, il libro sarebbe meno crudo se al posto di alcuni termini ce ne fossero degli altri, tipo Nirvana, Induismo, Buddhismo, anima, trasmigrazione…) ai sentimenti e gli interessi che contraddistinguono l’essere umano che, a volte, possono renderlo nobile quasi quanto gli angeli/guardiani della Terra: gli animali, ma solo quasi.…

Continue reading

Reagire

L’inganno che viene tentato dalla propaganda della congrega ha visto nei giorni scorsi due nuovi tentativi rivolti contro gli Italiani.
Sabato in radio è stata intervistata la cofondatrice di una ong chiacchierata che ha ci ha scaricato altri 400 clandestini, portati nei nostri porti ben più lontani da quelli più vicini dei paesi africani.

Continue reading

La difesa è sempre legittima

Piaccia o meno ai parlamentari cattocomunisti, alla cei di Bergoglio e Galantino, alla Boldrini e a tutto il circo Barnum del politicamente corretto, non sarà certo una legge a toglierci il diritto a difendere noi stessi, i nostri cari e i nostri beni dai rapinatori.
A prescindere e indipendentemente dalle conseguenze “legali”.

Continue reading

Contro il bavaglio dei media servi di regime

Il coro è unanime, sulla stampa e nei radiotelegiornali, con piccole, rare sbavature.
Ad ogni trasmissione arriva un qualche esponente del pci/pds/ds/pd che esprime il “verbo” del suo partito, mentre gli altri devono ruotare tra loro.
Gli spazi sono esclusivi per chi la pensa in un solo modo.
Quando si parla di unione sovietica europea, dibattono tra coloro che ne sono favorevoli tranne la rarissima eccezione in cui sono costretti a chiamare un leghista.

Continue reading

Cosa accade quando si perde la Sovranità

La vicenda delle organizzazioni non governative che ci scaricano i clandestini in casa dopo averli raccolti al limite delle acque territoriali straniere, assume sempre più il carattere di uno scandalo dalle proporzioni colossali.Il magistrato catanese, pur con tutte le cautele del caso (anche lui tiene famiglia) mi sembra abbia fato capire che ci sono le prove che confermano le sue ipotesi, ma non sono utilizzabili in tribunale.Probabilmente perchè si tratta di intercettazioni e notizie provenienti non da indagini autorizzate ma da servizi di intelligence o similari.Ma anche se sono state acquisite senza tutti i timbri della burocrazia degli Azzeccagarbugli, restano sempre prove.E se così fosse dobbiamo reagire.Strana la posizione di Alfano, per anni ministro degli interni (e non si era acorto di nulla?) che dà ragione al magistrato mentre il suo successore, come tutti quelli di sinistra, mantiene una posizione ambigua.Una posizione che crea il sospetto che la finalità dell’invasione dei clandestini sostenuta e appoggiata dalla sinistra, dal vaticano, dall’unione sovietica europea e dalle congreghe finanziarie sia quella di scardinare definitivamente ogni residua Sovranità e Identità Nazionale per trasformare tutto in un ibrido meticciato senza Storia, senza Valori, senza passato e quindi senza futuro.Vogliono farci diventare un gregge di sudditi.In tal senso va letta anche la dichiarazione del presidente francese designato dai sondaggi, Macron, divenuto beniamino di tutti gli internazionalisti, contro l’Ungheria e la Polonia.Sono tutti sospetti fondati che devono essere spazzati via e si può fare recuperando una visione sovranista e nazionalista che, in netta contrapposizione con gli internazionalisti ed europeisti, si richiami alla Identità dei Popoli e delle Nazioni.Questo deve essere lo scopo principale dei mezzi di comunicazione alternativi, combattendo le fake news dei media ufficiali asserviti al potere delle congreghe internazionali ed europee.…

Continue reading

Il nuovo libro di Gaetano Rizza FILAMENTI E CAMPI – Quarta di copertina

Il nuovo libro di Gaetano Rizza FILAMENTI E CAMPI

Da oggi disponibile su IBS Acquistalo qui! Prossimamante anche negli altri store online!

Siamo lieti di annunciare la pubblicazione del nuovo libro di Gaetano Rizza, FILAMENTI E CAMPI (L’altro capo dell’esistenza). Il libro è distribuito dallaFELTRINELLI ed è reperibile negli store online della Feltrinelli e Ibs.…

Continue reading

In attesa del nuovo libro di Gaetano Rizza

Ah! Raga, in attesa del nuovo libro di Gaetano Rizza prevista a giorni, nessuno vieta di continuare a comprarsi il precedente! NATO NEGLI ANNI CINQUANTA, da Genova a Vittoria (RG), da, Vecchioni a De André, dal monte Ararat a Capo Nord, tra incubi e realtà. Clicca qui!

Gaetano Rizza autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online: laFeltrinelli LibreriaUniversitaria

Continue reading In attesa del nuovo libro di Gaetano Rizza at Il Cronista Mannaro.…

Continue reading

E’ in stampa il nuovo libro di Gaetano Rizza

Dopo il libro NATO NEGLI ANNI CINQUANTA (Da Genova a Vittoria (RG), da Vecchioni a De André, dal monte Ararat a Capo Nord, tra incubi e realtà) è in arrivo, in fase di stampa, il nuovo libro di Gaetano Rizza. Preparatevi spiritualmente alla lettura 😉 Non appena sarà disponibile nelle librerie online ve lo faremo sapere.…

Continue reading

Un mondo marcio

Ore 18 di martedì 11 aprile.

Rapida scorsa ai titoli de Il Giornale online.
Viene confermato che viviamo in mondo marcio.
Il g7 blocca le sanzioni a Putin ma pretende la testa di Assad : per trasformare la Siria in una nuova Libia o Somalia ?
DEF:spunta l’aumento 85 euro agli statali: tutte le aziende in crisi fanno contratti di solidarietà (che significano riduzioni di stipendio, mentre uno stato scialacquatore pur di accontentare le clientele da un lato rapina i cittadini con accise, nuovo catesto, tasse varie, dall’altro aumenta lo stipendio ai propri dipendenti.

Continue reading

Difendersi per non soccombere

Ho letto che il questore di Milano ha dichiarato di non aver mai smesso di firmare dinieghi per il porto d’armi da quando è arrivato a Milano.
Ho colto (spero di sbagliarmi) un qualche compiacimento nell’affermazione, lo stesso che coglievo quando andavo in conservatoria e l’impiegato del catasto mi rimandava indietro per qualche marginale (se mai ci fosse stata …) imperfezione dell’atto che volevo depositare o dell’iscrizione che volevo fare.

Continue reading