Home » Archive by categoryAttualità (Page 2)

Pillole di speranza

Mi sento spesso “accusare” di essere ottimista.
Ognuno ha la natura che ha e il bicchiere, se a metà, per me è mezzo pieno.
Del resto, nonostante la cappa e il bavaglio stalinista dell’informazione, emergono sempre più spesso notizie che ispirano fiducia per una prossima reazione.
Il consigliere comunale di Ancona ora espulso dal pci/pds/ds/pd che dichiara che chi lancia, durante una manifestazione, estintori per farli esplodere contro i carabinieri, se viene colpito da un ragazzo in divisa che ha tutto il diritto di difendersi, ” se l’è cercata”.

Continue reading

Ma quale ambiente!È solo bassa politica

Il presidente più pci  che pds/ds/pd della regione Lazio ha imposto, con decorrenza 28 luglio e fino al 31 dicembre (?) il fermo al prelievo dell’acqua dal lago di Bracciano accampando gravi motivi ambientali.
A dargli manforte si sono immediatamente schierati tutti quelli che amano talmente l’ambiente dal desiderare che venga liberato da quei parassiti che sono gli esseri umani.

Continue reading

Trasformismo senza confini

Non conosco, nel momento in cui scrivo, quale sia stato il risultato dei ballottaggi di ieri e quindi commento una notizia di qualche giorno fa.
Una ventina di neoeletti parlamentari del raggruppamento (che i commentatori si ostinano a definire “della Destra moderata” mentre è la solita ammucchiata di centro e la natura della notizia lo conferma) che una volta era definito gaullista, poi “repubblicano” e faceva capo a Sarkozy e Fillon, si sono staccati dal loro gruppo per darne vita ad un altro vicino alle posizioni del presidente Micron.

Continue reading

Non esiste tolleranza nè democrazia

Negli Stati Uniti da un lato sparano a parlamentari repubblicani e dall’altro cercano di ribaltare la volontà degli elettori  come accadde in Italia con Berlusconi e come, probabilmente gli stessi burattinai, hanno provato a fare in Turchia contro Erdogan.
In Italia la terza carica (sic !) dello stato pretende di imbavagliare Idee ed Opinioni che non le vanno a genio.

Continue reading

Multe comune di Genova: strozzinaggio ai cittadini

A febbaio 2017 ricevo un verbale dai vigili per eccesso velocità (per il Downtown) con relativa decurtazione di 2 punti dalla patente. Pago subito online €. 132,29 presso il sito del comune di Genova entro i 5 gg per non dover pagare, dopo, un importo sensibilmente superiore. Stamane vado a ritirare una raccomandata e con grande sorpresa e molto più grande incazzatura scopro che devo pagare al comune (lo stesso a cui ho pagato il verbale di €.…

Continue reading

O carne o pesce

Come al solito i sinistrati italiani si esaltano appena un soggetto all’estero prevale contro la Destra.
E’, oggi, il caso di Micron, che sembra avviato ad ottenere una maggioranza bulgara al parlamento con appena il 30% dei voti espressi dal 50% dei votanti (il che significa un seguito del 15% dell’elettorato francese).

Continue reading

Questa democrazia ha fallito

Democrazia, letteralmente, significa potere al Popolo.
Un potere che per non trasformarsi in oclocrazia, cioè nella manifestazione degli istinti più bestiali, deve essere applicata con delle regole.
All’inizio erano i nobili, i patrizi, quelli che potevano avere un livello di cultura adeguato a dirigere una comunità.
Si applicò quindi un criterio economico, perchè lo stato era mantenuto da chi pagava le gabelle, quindi chi pagava, più pagava, più aveva diritto di influire, visto che erani i suoi soldi ad essere utilizzati.
Continue reading

Le Mont Saint Michel, report di un viaggio che non farò

Volevo fare un altro viaggetto. Volevo andare a Le Mont Saint Michel, sarei partito lunedì prossimo, all’alba, per arrivare non dico nella stessa serata, come mi sarebbe stato possibile con il mio ex Macinator, ma anche in due tappe. Ma dopo vari “vado, non vado” e aver preparato il Trecentino con gps, bauletto, tasche laterali posteriori, tanica carburante di riserva, tagliando etc, oggi avrei deciso che non partirò.…

Continue reading

Di sconti si muore

Mentre continua la propaganda che le multinazionali promuovono per cercare di indurre i cittadini intellettualmente più deboli che Trump abbia torto nel rispettare le promesse elettorali come l’uscita dall’accordo sul clima, in Italia il governo continua ad annodare il nodo scorsoio del debito pubblico alla gola di tutti noi.
Non bastano i 2300 miliardi di debito già accumulato, ecco che, tramite i soliti megafoni dei media di regime, viene presentata come una bella notizia la scelta di chiedere, ancora una volta, uno “sconto” ai vincoli di Bruxelles. 
Il ministro Padoan, infatti, ha richiesto una riduzione che è pari a circa 9 miliardi dalla riduzione della spesa pubblica.

Continue reading

Con Trump il clima è finalmente cambiato

La decisione del Presidente Trump di far uscire gli Stati Uniti dall’accordo sul clima è una prima risposta alle baggianate catastrofiste degli ecoambientalisti.
Non credo ad una parola delle loro fosche previsioni sul futuro cui la stampa dà ampio spazio, tacendo sulle opinioni contrarie di altri scienziati.
La questione è più semplicemente di affari, di soldi con le aziende che producono sistemi alternativi a petrolio e carbone che cercano di riservarsi una fetta sempre più grande della torta.

Continue reading