Home » 2014 » ottobre (Page 5)

Il pasticcio politico emilianbolognese

Mentre il Bologna calcio, dimostrando con ciò la superiorità del privato sul pubblico, è avviato ad un profondo e positivo rinnovamento grazie all’acquisizione da parte degli Americo-Canadesi che hanno il loro uomo immagine in Joe Tacopina (e sarebbe stato comunque un rinnovamento anche con la via certa del “nostro” Massimo Zanetti che personalmente avrei preferito) la politica emiliana e bolognese si avvita su candidature e alchimie degne del peggior bizantinismo moroteo (quello delle “convergenze parallele” che fanno coppia indegna con il “compromesso storico” degli anni settanta, anche quello architettato da Moro e Berlinguer).
Continue reading

Una lunga marcia contro il degrado

Con la presa di posizione del Cavaliere, pesantemente influenzato dalla signorina Pascale, Forza Italia si è schierata per il riconoscimento delle unioni tra omosessuali, con conseguenti costi economici (reversibilità, assistenza sanitaria) e morali per l’intera Nazione.
E’ un passo verso il cupio dissolvi della nostra Civiltà che altre nazioni occidentali hanno già intrapreso e di cui infatti vediamo le conseguenze quotidiane per la perdita dei Valori fondanti  che sono sempre stati a guida dei nostri Padri.
Continue reading

Prove di rinascita a Destra

Come ha scritto Nessie oggi la Lega manifesterà a Milano contro l’immigrazione, mentre analoga iniziativa ha assunto Fratelli d’Italia a Reggio Calabria.Sempre oggi a Bologna Forza Nuova manifesterà in Piazza San Domenico con un comizio di Roberto Fiore, per rispondere alla sciocca invettiva del sindaco (campano) di Bologna Merola che si è permesso di affermare che Forza Nuova non avrebbe cittadinanza a Bologna.
Continue reading

La colpa dei danni a Genova? E’ di Grillo e di Travaglio.

Ora, i casi sono due, anzi tre: o sono deficienti, o sanno solo farsi delle pippe su Twitter, o sono piddini, per fare uscire dallo studio di Servizio Pubblico Burlando (e partitocrazia annessa) come un puro dello scempio di Genova.

The post La colpa dei danni a Genova? E’ di Grillo e di Travaglio.…

Continue reading

Il cinismo del rottamatore d’Italiani

Renzi strombazza, a suo solito, su fantomatici tagli di tasse per 18 miliardi.
Ognuno di noi vedrà se beneficerà di tagli o se, invece, subirà altre angherie dallo stato, ma anche dalle regioni, province e comuni alla ricerca di denaro per i loro “servizi” sempre scadenti.
Sicuramente otto milioni di Italiani riceveranno gli 80 euro: non sia mai che si vada nuovamente al voto.
Continue reading

Tutti a Milano!

Sarò al grande raduno di Milano il giorno 18 (che è domani) promosso dalla Lega col titolo Stop Invasione. Non so se la Lega di Salvini riuscirà ad essere all’altezza delle aspettative degli Italiani in questo periodo angoscioso e funesto. Sarà forse l’ennesima delusione?

 Tuttavia,  questa, ancor prima della lotta di una forza politica specifica, è la battaglia di tutti gli Italiani.
Continue reading

La ridicolaggine di Angelino Jolie

Proprio ieri, nel decreto “stadi” c’era infilata dentro una normativa per stanziare altri milioni di euro per l’accoglienza dei clandestini.
Dall’Ue schiaffone ad Alfano: “Controllate da soli i confini”. Il ministro aveva detto: “Con Triton terminerà l’operazione Mare Nostrum”. Ma il direttore di Frontex: “La gestione del controllo dei confini resta agli stati membri” di Andrea Indini

“Con Triton l’Europa si reimpossessa delle frontiere e consente di far terminare l’operazione Mare Nostrum”.

Continue reading

La manovra che abbassa le tasse…

Tagli alla spesa, la rabbia delle Regioni: “Difficile non aumentare le tasse”. La legge di Stabilità prevede 4 miliardi di tagli alla spesa delle Regioni. Il governatore del Piemonte Chiamparino: “Sarà un miracolo se riusciremo a non aumentare le tasse”. Caldoro: “Si tratta di tagli ai servizi, al sociale e ai trasporti” di Raffaello Binelli

“Non so se le regioni aumenteranno le tasse”, ha detto il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, sul rischio di aumenti fiscali da parte delle regioni in seguito ai tagli decisi dal governo con la legge di Stabilità.

Continue reading

La manovra col botto

Renzi la manovra col “botto” (letteralmente) di Valerio Lo Monaco

Come era facile immaginare, anche in occasione della presentazione della Legge di Stabilità, il governo Renzi ha impugnato il megafono per urlare e alzare la posta. Il documento appena presentato è presente al momento su tutti i siti di informazione. Si tratta di un elenco di misure e di cifre che è impossibile da commentare a fondo, visto il carattere attuale di mero annuncio.

Continue reading

Effetto Renzi, la borsa a picco

Renzi aveva programmato il consiglio dei ministri per la legge di stabilità (ex finanziaria) e la borsa ha risposto con un crollo del 4%.
Certo anche la situazione generale ci ha messo del suo, soprattutto lo “stress test per le banche e quelle greche in particolare, ma se ci fosse fiducia nel governo e nella sua azione le perdite sarebbero state limitate se non evitate.
Continue reading