Home » 2014 » ottobre (Page 2)

GIOVEDI’ SERA, 23 OTTOBRE: VA IN SCENA L’ETERNO TEATRINO DI SANTORO.

E’ davvero sconfortante vedere un uomo dell’intelligenza di Santoro cavalcare, in tema di immigrazione e di terzomondismo, i soliti stereotipi di sinistra dell’immigrato buono a prescindere, contrapposto al leghista razzista e disumano e, più in generale, agli italiani tutti sfruttatori di manodopera extracomunitaria. Accadeva 20 anni fa quando la Lega era guidata da Umberto Bossi, ma accade tuttora, con allucinante monotonia, con la Lega guidata da Matteo Salvini, che ha saputo radunare 100.000 persone in Piazza Duomo a Milano per una civilissima mega-manifestazione contro l’invasione dei clandestini.

Continue reading

E’ ancora 28 ottobre

Il 28 ottobre è una di quelle (poche) date che mi piace ricordare.
Un po’ come provocazione, un po’ per convinzione.
Particolarmente oggi, quando un governo di sinistra, a guida del diretto erede del partito comunista sta facendo strame di tutte le garanzie per il lavoro, unicamente per obbedire agli ordini del nuovo internazionalismo finanziario di cui la sinistra rappresenta la obbediente pedina.
Continue reading

L’Ebola del Centro Destra

In questi giorni, dopo le esternazioni di un Berlusconi ormai peggio che in confusione, anche gli unici due quotidiani leggibili dall’elettorato di Centro Destra sono partiti per la tangente, cedendo le armi.
Non stupisce il Giornale che, doverosamente, deve rappresentare la linea del suo Editore (anche se si chiama Paolo e non Silvio).
Continue reading

Trinariciuti in gita premio a Roma.

Giovannino Guareschi aveva coniato un simpatico neologismo, trinariciuti, per definire i comunisti più duri, ma pure ottusamente legati al PCI senza un cervello proprio, svenduto al 100 % al partito; nome cui poi dedicò tantissime vignette del suo CandidoVedendo in televisione le interviste ai partecipanti alla manifestazione della CGIL, l’ ultimo sindacato comunista d’Europa Occidentale, mi sono accorto che certe risposte demenziali precostruite ed impartite come lezioncina sui motivi delle varie manifestazioni comuniste, non appartengono solo agli studentelli contenti di non andare a scuola, ma pure a questi ultimi sopravvissuti della storia che agitando le bandiere rosso sangue e cantando “Bella Ciao” hanno invaso Roma, portati dai pullman della pasionaria Camusso in gita premio per la loro cieca osservanza politica.

Continue reading

Ne’ Renzi, nè Cgil

La manovra di Renzi è tipicamente comunista: più tasse ed elargizioni limitate di privilegio per perpetuare la propria burocrazia, depauperando l’intera Nazione e limitando proprietà e libertà individuale.
La protesta della cgil è tipicamente comunista: più tasse per privilegiare la propria base depauperando l’intera Nazione e limitando proprietà e libertà individuale.
Continue reading

Alla leopolda solo l’italia che lavora e crea lavoro…

Leopolda, i nuovi renziani sono ai tavoli. Ma la star è il finanziere Serra. Alla convention del renzismo non solo i fedelissimi del premier, ma anche insospettabili ex nemici e soprattutto le personalità dell’alta finanza di Giuseppe Alberto Falci

“Non è possibile che lui investe in tutto il mondo e poi lo prende in quel posto in Italia”.

Continue reading

Cattolici ed omosessualità.

Essere Cattolici ed omosessuali è una Croce da affontare con sofferenza e totale astinenza sessuale, rinunciando a forme di convivenza innaturali condannate nel Vecchio e nel Nuovo Testamento. Essere invece militanti gay è incompatibile con l’ essere Cattolici. L’ orgoglio del proprio peccato è quello iniziale di Lucifero, che volle avere libertà possibili solo al Verbo, unico titolare della Verità.

Continue reading

Berlusconi e Bergoglio

Due quasi ottantenni (sono entrambi nati nel 1936) che stanno distruggendo quanto di meglio è ancora in piedi in Italia.
Con la differenza che Berlusconi (al quale sarò sempre grato per quello che ha dato – pagando di persona – fino alla svolta pascaliana) distrugge, almeno, quello che lui stesso aveva costruito.
Continue reading

La legge di stabilità di fonzarelli

Legge di Stabilità, dal bonus bebè al Tfr e le nuove tasse, l’Abc della manovra Barroso e Renzi. Con una mano estrae dal cilindro ben 1 milione di nuovi assunti, con l’altra il tandem Renzi-Padoan mette una pietra sopra il rinnovo dei contratti del pubblico impiego e non sblocca la situazione delle forze dell’ordine.…
Continue reading

Il Matteo giusto

Pur condividendo (del resto l’ho esposto ripetutamente) l’opinione di Feltri per cui Salvini dovrebbe migliorare il suo “gusto” nel vestire, questo “ragazzotto” di 40 anni sembra aver imbroccato la strada giusta.
Pragmatico, attivo, con un eloquio senza fronzoli, ha ridato smalto alla Lega ed insidia il primato nel Centro Destra di Forza Italia che appare annichilita dal Berlusconi formato Pascale, che al sostegno per le unioni omo unisce adesso persino l’approvazione dello ius soli:  in pratica un “liberi tutti” di scegliere un nuovo partito.
Continue reading