Home » 2014 » ottobre (Page 10)

Tfr in busta? Raschiano il barile col culo nostro

Hai capito questi geni? Ma dove li vanno a pescare tutti questi geniacci? Nella ‘Ndangheta e nella Camorra dei casalesi, o sono tutti quelli che hanno usufruito della legge Basaglia, quella che ha chiuso i manicomi?

The post Tfr in busta? Raschiano il barile col culo nostro appeared first on IL CRONISTA MANNARO.…

Continue reading

L’Angelo di ottobre

Sotto una pioggia battente, su questa terra umida e odorosa, in questo scorrere veloce del tempo, un lasso fugace, a spiare la natura che si sveste e scoprirne la bellezza di una ninfa … prima di uscire dal suo grembo, di questa vita agreste, a sgranare l’ennesimo rosario in preghiere e litanie e speranze di […]…

Continue reading

Lega e Fratelli d’Italia, ultime chiamate

Leggo un sondaggio, lanciato da Libero con il solito stile strillato “Il sondaggio che spaventa Silvio” , che Lega e Fratelli d’Italia vengono accreditati rispettivamente dell’8 e del 4 per cento e, assieme, raggiungono sostanzialmente Forza Italia cui è attribuito il 13%.
Non credo nel valore dei sondaggi, perchè se possiamo concedere che siano veritieri, rappresentano però solo quello specifico momento e senza la necessità di esprimere un voto reale, per cui potrebbe prevalere nella scelta più un valore di appartenenza, di speranza e di protesta, che una scelta concreta nella cabina elettorale.
Continue reading

Il treno dei desideri

La metafora dell’Italia è un lungo treno che non arriva mai a destinazione. Come dice la canzone “ma il treno dei desideri, dei miei pensieri, all’incontrario va”.
Non è uno slogan dire che le nazioni si giudicano dai loro treni, segni di civiltà. Mi trovavo in Francia, sulla tratta della Penisola del Cotentin.…
Continue reading

Come nel ’29…

 Un commento:Finchè il 40% crede che un partito come il piddì possa essere una soluzione, non ci sarà nessuna via d’uscita”.
Conti pubblici, Padoan: “Caduta Pil Italia superiore a Grande depressione ’29. Il governo garantisce a Bruxelles che se le sue ricette non funzioneranno, nel triennio 2016-18 saranno chiesti agli italiani oltre 50 miliardi di euro.…
Continue reading

Raccomandazioni…

Conti pubblici, l’Ue: “L’Italia rispetti le raccomandazioni della Commissione”. Il portavoce del commissario Katainen: “Valuteremo la legge di Stabilità, la nostra posizione è che bisogna seguire gli impegni”

L’Italia annuncia lo slittamento del pareggio di bilancio al 2017, la Francia manda a dire a Bruxelles che sui conti è seria ma ora basta austerity.

Continue reading

Politici e manager vogliono licenziarci senza giusta causa? Ok, ma …

Politici e manager vogliono licenziarci senza giusta causa? Ok, ma allora deve essere concesso tantopiù al popolo di lincenziare politici e manager senza giusta causa, anche se nei loro confronti le giuste cause ci sarebbero eccome.

The post Politici e manager vogliono licenziarci senza giusta causa? Ok, ma … appeared first on IL CRONISTA MANNARO.…

Continue reading

La fiera delle vanità

In principio fu Ciampi.
Il primo “chiamato” senza passare dal voto popolare a guidare un governo, commissariando la politica, premiato per aver disperso 40mila miliardi di riserve valutarie nell’improbabile difesa della permanenza della lira nello sme e per aver consentito ad Amato di infilarsi, nottetempo, nei nostri conti correnti.
Per ricompensarlo della devozione ai poteri che nulla hanno a che spartire con l’interesse nazionale, fu promosso al Quirinale, dopo un breve ma disastroso intermezzo come ministro dell’economia del primo governo Prodi, quello che sottoscrisse l’ingresso nell’euro, 
Non passa un anno ed ecco che si presenta Lamberto Dini.
Continue reading