Home » 2014 » settembre (Page 11)

Noi imbecilli, trascinati dalla dittatura amerikana e quella ue

EUROPA FERMATI. Trascinati da Obama, stiamo per inasprire l’ostilità e rischiamo una crisi internazionale. Ecco tutta la verità che bisogna sapere prima che sia troppo tardi di Alessandro Sallusti

In queste ore si sta decidendo se l’Europa è una unione politica o solo una moneta. Nel primo caso dovrebbe difendere gli interessi dei suoi ottocento milioni di abitanti, i suoi principi e la sua storia.

Continue reading

La piazza a 35 euro e la casta…

Avrei voluto proprio vedere se si fossero sposati due NORMALI cittadini… avrebbero ottenuto la piazza a quello stesso prezzo? Anzi, avrebbero ottenuto risposta alla stessa richiesta? Io non credo.
Mattia Destro, nozze con la Caramis: il Comune concede la piazza per 35 euro. Per il matrimonio del calciatore della nazionale con la showgirl del telequiz L’Eredità l’amministrazione di Ascoli Piceno ha lasciato agli sposi la centralissima piazza Ventidio Basso.…
Continue reading

Fecondazione eterologa a spese nostre

Un nuovo capitolo di spesa si aggiunge ai tanti che Renzino lungi dall’abbattere sta aumentando.
Una infausta sentenza (tra le tante pessime) della corte costituzionale ha spalancato le porte alla cosiddetta fecondazione eterologa e una “conferenza” di esperti delle regioni ha sbracato completamente pensando di mettere l’eventuale intervento a carico della sanità pubblica, facendo pagare solo un miserrimo ticket, come se la sanità pubblica non fosse già oberata di enormi costi e debiti.
Continue reading

Moscerini e Tafazzi

 
 
 
Secondo il governo italiano è severamente vietato farsi gli affari propri. Mentre tutte le altre nazioni gareggiano nel difendere i propri interessi, i nostri politici fremono dalla smania di servire con zelo gli interessi altrui. Non si è ancora insediata nel ruolo di Lady Pesc (un acronimo insopportabile che starebbe a significare Alto Commissario per la Politica Estera e la Sicurezza Comune) che l’insignificante e insulsa Mogherini fa il muso duro a Putin.…
Continue reading

Manzoni, Napoleone e Renzino

Di quel securo il fulmine, tenea dietro il baleno, scrisse di Napoleone il grande Alessandro Manzoni.
Cioè, Napoleone faceva seguire l’immediata realizzazione alla sua idea.
Un Manzoni dei nostri tempi cosa potrebbe scrivere di Renzi ?
Di quel parolaio il cervello non tenea mai in controllo la bocca ?
Sì, perchè non solo cinguetta come un tarantolato, ma continua a sparare cavolate senza tener in alcun conto i costi e chi li deve pagare.
Continue reading

Le bugie di Angelino Jolie e mare nostrum resta a noi

Un commento: “In pratica gli arrivi di clandestini da accogliere, alloggiare, nutrire, curare, aumenteranno ancora grazie a quelli che ci procurera’ frontex in aggiunta a mare nostrum, Italiani mano al portafogli, e’ vuoto? Non importa accoglieremo a debito e poi ci diranno che abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilita’ e che i debiti bisogna onorarli.
Continue reading

Le malattie infettive dei clandestini

Grillo: “Tornano le malattie infettive”. Consap: “40 poliziotti malati di tubercolosi”. Il leader del Movimento 5 stelle sul blog rilancia la denuncia del sindacato di Polizia che ha annunciato una class action contro lo Stato: “Per evitare il tabù del razzismo, lasciamo spalancate le frontiere senza fare controlli”. Pd: “M5S prenda le distanze”.…
Continue reading

Investitori stranieri e soliti noti…

Renzi: “Meglio investitori esteri con soldi veri che il ‘salotto buono’ italiano”. Il presidente del Consiglio parlando a Rtl attacca “certi presunti capitalisti italiani che hanno finto di fare investimenti e invece da trent’anni son sempre loro, i proprietari dei giornali, quelli che si comprano le aziende e poi i posti di lavoro non crescono”.…
Continue reading

Il bomba, le ispirazioni e gli spin doctor

Renzi, tecniche di manipolazione. Così seduce e inganna gli italiani di Marcello Foa

Matteo Renzi è un giocoliere delle parole e non è certo un caso sei da ragazzo era soprannominato “il bomba” ovvero colui che la spara grosse. Il “physique du rôle” d’altronde ce l’ha: tutto guizzi, smorfie, moine. Il premier è dotato di un ego così ipertrofico da impedirgli di capire quando non è il caso ovvero quando la sua naturale teatralità sfocia nel grottesco e, sovente, nel ridicolo.…
Continue reading

Meglio russi che morti

Fino a venticinque anni fa c’erano mille e più motivi per scatenare una guerra contro l’allora Unione Sovietica.
Tutti motivi moralmente solidi, come la difesa dell’autodeterminazione di un popolo e di una nazione: l’Ungheria nel 1956 e la Cecoslovacchia nel 1968.
Oggi vedo che gli stessi (o i loro figli e nipotini) che sembravano tarantolati dalla “pace” (al punto da usare violenza per affermare il principio della pace …) oggi sono in prima fila ad impartire lezioni e minacce alla Russia moderna.
Continue reading