Home » 2014 » settembre (Page 10)

De intellighenzia

Così l’embargo alla Nato mette in ginocchio le nostre imprese. La guerra della Nato a Putin la pagano le imprese italiane. E la Lega chiede alla Regione fondi per le aziende lombarde e maggiori sforzi per escludere i nostri prodotti dal blocco di Chiara Sarra

La guerra tra Russia e Ucraina, con l’inasprirsi delle sanzioni Nato e l’embargo disposto da Mosca verso i Paesi ritenuti fiancheggiatori di Kiev (tra cui anche l’Italia), la pagano le imprese italiane, soprattutto quelle del Nord.

Continue reading

Immigrazione clandestina

Immigrazione, governatore Baviera: “Italia blocchi il flusso di profughi verso il nord”. In un’intervista alla Bild, Horst Seehofer ha accusato l’Italia di violare gli accordi di Schengen e ha minacciato provvedimenti: “Se la situazione non cambia saremo costretti a ricorrere ai controlli alle frontiere”. Gli immigrati che dal nostro paese varcano i confini per raggiungere l’Europa del nord sono in continuo aumento

“Se l’Italia non ferma l’ondata di immigrati diretti in Germania saremo costretti a ricorrere ai controlli alle frontiere“.

Continue reading

Approssimativi e incompetenti

Si parla, ovviamente, di Obama e Renzi, così simili, così inutilmente cinguettanti, così amati dal politicamente corretto, eppure così evidentemente incompetenti e approssimativi.
Pur nella differenza di scenari, i due hanno un ruolino sovrapponibile.
L’unica differenza è nel premio che Obama ha ricevuto prima ancora di insediarsi alla Casa Bianca (uno svalutatissimo e immeritato Nobel per la pace) e Renzi, invece, non ha potuto avere perchè se lo era già accaparrato Mario Monti (buono questo !

Continue reading

Francesco, oggi all’ Angelus…

Come tutte le domeniche, oggi all’ Angelus, Francesco, ricordando i derelitti e coloro che sono perseguitati ingiustamente, ricorderà La Torre e Girone, chiedendone l’ immediata scarcerazione...…

Continue reading

Napoli: . “La camorra ci protegge, lo Stato ci uccide” .

Sfidare lo Stato e la Normalità andando in tre su un motorino, senza assicurazione, in compagnia di un evaso e di un pregiudicato, senza casco, non fermandosi ad un posto di blocco, dove la camorra regna sovrana e detta legge, può comportare gravi pericoli.Anche la morte. Se non volete questa Italia, potete anche emigrare. 

Continue reading

Io sto con gli uomini in divisa

Il contratto che è posto a base di uno stato rappresenta l’esigenza di un gruppo di persone di difendere al meglio il proprio benessere, garantendosi contro i nemici esterni, i ladri interni, demandando ad un soggetto terzo la risoluzione delle loro controversie e confrontandosi con altri gruppi di persone costituite in stato per il miglior scambio di bene e servizi attraverso i propri rappresentanti.

Continue reading