Home » 2014 » giugno (Page 5)

Galleria degli Antipatici

Una del PD che non sopporto è la piacentina Paola De Micheli: indisponente, antipatica, parlottante, presenzialista, galleggiante nonostante il bersanicidio, querula, femminista gengivale, con frequentazioni, come si vede, comuniste.Tutti la davano come eletta presidente del partito democriptocomunista, invece ciccia.

Continue reading

Alfano si lagna…

Questi qui sotto, sono due post consecutivi presi dal facebook di Angelino Alfano. Furono proprio lui con Enrico Letta l’anno scorso a decidere dell’operazione Mare Nostrum. Sapevano a cosa sarebbe andata incontro l’italia. Sapevano che certe normative ue avrebbero impedito di avere qualunque tipo di aiuto. Ora, non fa altro che lagnarsi.…
Continue reading

UNA BRAVA PERSONA.

Mi sbaglierò, eh ?Lo conobbi alcuni anni fa al Circolo di Via Senato a Milano, per via del Blog. Mi fece una ottima impressione. Una Brava Persona. Anche perchè un Fascista (qui eccolo a Casa Pound…) NON può essere un Mafioso.Mi sbaglierò…

Continue reading

La rovina del #M5S sono i capetti de noantri

Ha ragione @beppe_grillo i #verdi europei sono come una fetta d’anguria: verdi fuori e rossi dentro. NN v’è bastato schiaffo dei #Verdi?

The post La rovina del #M5S sono i capetti de noantri appeared first on IL CRONISTA MANNARO.…

Continue reading

l’Isabelita di Berlusconi

Leggo con stupore dichiarazioni della signorina Francesca Pascale a favore delle unioni di fatto citando il suo caso e persino delle unioni tra omosessuali.
Ma, per quel che ne so, il Cavaliere è divorziato e nulla osta acchè si sposi la signorina Pascale: perchè dovremmo fare una legge ad hoc per chi vuole stare insieme ma non in base alla legge matrimoniale vigente, con i relativi diritti e doveri ?
Continue reading

YUK!

 
 
Questa è l’onomatopea preferita di Pippo  ed è diventata l’acronimo di una sovrattassa nelle tasse. Sì, vabbé non si scrive proprio così all’americana, ma la si italianizza in IUC.  E magari si limitasse ad essere solo un suono gutturale! Il problema per i contribuenti italiani è che non solo devono incessantemente pagare durante tutti i 12 mesi dell’anno, facendo rimpiangere i governi della Prima Repubblica, i quali per lo meno, avevano la grazia di sospendere le decime nei periodi estivi, per poi mitragliarci ad ottobre con la solita manovra finanziaria!…
Continue reading

Quando si scandalizzavano per il M5S

Caso Mineo, Renzi tira dritto: “Non mi rassegno alla palude”. Ma Mauro fa ricorso a Grasso. Il premier: “La sostituzione non è epurazione”. Mauro, altro sostituito nella Commissione, fa ricorso al presidente del Senato di Nico Di Giuseppe

L’ultima grana per Matteo Renzi si chiama Mauro Mauro. Il senatore dei Popolari per l’Italia ha infatti presentato ricorso a Pietro Grasso in merito alla sua rimozione dalla commissione Affari costituzionali.

Continue reading

Il Brasile, paese di Battisti, Lula e Dilma…

Non sento molto il mondiale.E’ chè il Brasile, tra Lula, Dilma e Battisti,non lo sopporto molto… In po’ come il Sudafrica di Mandela…Ed anche Prandelli, con le sparate sui pederasti…Com’è cambiato da quel ragazzo bergamasco timorato di Dio che conoscevo alla Cremonese…Eppoi, adesso che in italia ci sono i comunisti al governo con Renzi, sono pure sparite tutte quelle tavole rotonde di sinistri beoti che gufavano la Nazionale, spingendomi quindi a tifarla.

Continue reading

Mineo come Rossanda, Magri e Pintor

Corradino Mineo, faziosa penna del TG3 poi inviato addirittura a Washington, è mille miglia lontano dalle mie idee.
Non ho nulla a che spartire con lui, con la sua ideologia e neppure con le sue proposte sulla riforma del senato neppure quando, ovviamente da percorsi e per ragioni differenti, portano alla mia stessa conclusione a favore dell’elezione e non della nomina renziana dei senatori.
Continue reading

Capitan Findus scopre l’ isola dei pederasti

Dopo i Sughi Althea e la Pasta Garofalo, che sfruttarono l’ odiosa rivolta della sinistra omofila contro Barilla, che lo costrinsero a ritrattare, ecco che la multinazionale Findus ha confezionato per il mercato italiano il primo spot televisivo con protagonisti una famiglia di pederasti in cui un tizio di nome Luca presenta alla madre il proprio amoruccio, con la mamma che replica felice: “Lo avevo già capito”.

Continue reading