Home » 2014 » maggio (Page 2)

Ambiguità dei «buoni»

di Thomas Merton Come cattolico io mi attengo saldamente a quanto inse­gna la Chiesa in merito alla giustificazione e alla grazia. Non si può essere giustificati da una fede che non compie le opere d’amore, perche l’amore è testimonianza ed evidenza del « nuovo essere » in Cristo. Ma appunto questo amore è in primo […]…

Continue reading

Una lezione per il Centro Destra

Le elezioni europee del 25 maggio rappresentano una sconfitta secca.
Per fortuna erano elezioni europee, in cui il risultato del pci/pds/ds/pd, in controtendenza rispetto al resto dell’europa Germania a parte sulla quale l’elettorato comunista italiano si è appiattito, sarà assorbito e contenuto dalle affermazioni dei partiti “populisti, razzisti e xenofobi” in molte altre nazioni.
Continue reading

Del non crederci e della sindrome di Stoccolma

In pratica, hanno già scritto tutto lei, lui e lui. Però… c’è più di qualcuno che non crede a quel 40 e passa percento e qui c’è una opinione che prendiamo con le pinze. Poi, un articolo che merita di essere pubblicato per intero e l’articolo è di Eugenio Orso. Preso direttamente dal suo blog.…
Continue reading

Franza e Italia….

Perchè i franzosi, che hanno perso 2 guerre mondiali poi, farloccamente, grazie al sangue altrui, si sono seduti al Tavolo della Pace da vincitori ? Perchè nonostante il Caso Dreyfus e tutti gli Israeliti consegnati da Vichy alle SS nessuno gliela mena, mentre a noi per le Leggi del ’38, mai applicate e con tutti gli aiuti dati da Mussolini ( e Pio XII ed il Cardinal Schuster…) ai vari Perlasca ed alla DELASEM, ci fanno un mazzo tanto ?

Continue reading

Europee: Pd 6 Italia 0, cappotto

Ha vinto l’Italia della Repubblica, dell’Unità, di Debenedetti, degli Zucconi, dei Lerner, delle conduttrici alla Merlino, delle Gruber. L’Italia del 70° posto in libertà di stampa, insieme al Ghana; l’Italia dei Greganti, dei lobbisti, degli apparati mangiasoldi, del Pd.

The post Europee: Pd 6 Italia 0, cappotto appeared first on IL CRONISTA MANNARO.…

Continue reading

L’Europa s’è desta, l’Italia no

 
 
Se getto uno sguardo ai risultati delle elezioni europee mi sento confortata dal successo di Marine Le Pen che ha dato un salutare scossone alla Francia. Grande donna che ha saputo calamitare perfino i voti degli operai, notoriamente elettorato della sinistra. Mi sento confortata dal successo di altri partiti identitari europei come FPO di Haider in Austria, del   Pvv  di  Geert Wilders in Olanda (che i sondaggi dei soliti diinformatori  davano per morto), del partito autonomista della Catalogna, dell’Ukip in GB, del partito di Fidesz – Unione Civica Ungherese  di Viktor   Orban e di Jobbik, di tanti altri partiti identitari scandinavi,.  Ma l’Italia è in stato comatoso.…
Continue reading

Quos vult perdere Iupiter dementat prius

Alla maggioranza degli elettori italiani piace essere vessata da tasse e burocrazia.
Alla maggioranza degli elettori italiani piace pagare per dare vitto e alloggio ai clandestini.
Alla maggioranza degli elettori italiani piace la deriva morale della Nazione.
Alla maggioranza degli elettori italiani piace essere prona allo straniero, specialmente se tedesco, mettendosi con i pantaloni calati, di schiena e a novanta gradi davanti a Martin Schultz.
Continue reading

Lo spirito del Concilio…

Certe volte non capisco lo spirito del Concilio..Mi hanno cancellato il Latino, bello, maestoso e le cui Preghiere, erano recitate a memoria sì, ma tutti ne conoscevano il significato, Vecchiette Benedette in testa, quelle delle Prime File, con tanto di pizzo nero sui bianchi capelli.Poi, mi lasciano PARACLITO, e tre o quattro nelle Prime File sono svenute, stamane..

Continue reading