Home » 2014 » aprile (Page 9)

Pina Picierno: anche i TROLL vanno in tv

Mi direte… allora ben vengano i TROLL anche in tv. No! I TROLL già non li sopporto nei Social, figuriamoci in tv, che devo anche pagare per ascoltarli, senza neppure poterli sistemare con una battuta al vetriolo.

The post Pina Picierno: anche i TROLL vanno in tv appeared first on IL CRONISTA MANNARO.…

Continue reading

I batacchi degli antichi portoni

 

Alzi la mano chi da bambino non si è mai divertito a picchiare i batacchi dei portoni: un tocco per il primo piano; due tocchi per il secondo secondo: tre terzo. Abitavo anch’io quando ero piccola in un antico portone con batacchi fatti da grossi anelli che chiamavo “i salvagenti di ferro”.…

Continue reading

La quadratura del cerchio

Come gli acrobati da circo Renzi e la sua compagnia di improvvisatori descrivono un’Italia che non c’è e promettono provvedimenti di elargizione senza sapere dove prendere i soldi.
Così non possono fare altro che partite di giro contabile, come qualsiasi ragioniere di aziende senza liquidità.
Se vogliono dare 80 euro ai propri clientes (elettori) devono depredare i risparmi di altrettanti elettori (che però non voterebbero per Renzi salvo rincoglionimenti).
Continue reading

Crociate, Istruzioni per l’ uso.

Uno dei mille motivi che mi fanno amare la Mia Romania…Nel 1461 due ambasciatori del Sultano turco Mehmed arrivarono nel palazzo, poiché quella era l’occasione per Vlad III di fare la pace con il sultano Mehmed che era il suo nemico più potente e il cui impero musulmano poteva distruggere la Valacchia senza il minimo sforzo.

Continue reading

Evviva le Crociate !!!

Appello alla Cristianità di Urbano II (27 novembre 1095 – Concilio di Clermont d’Auvergne)“…E’ impellente che vi affrettiate a marciare in soccorso dei vostri fratelli che abitano in Oriente… I Turchi e gli Arabi si sono scagliati contro di loro e hanno invaso le frontiere della Romania (Impero bizantino) fino al luogo del Mar Mediterraneo detto Braccio di S.Giorgio (stretto dei Dardanelli)… Hanno messo a soqquadro tutte le chiese e devastato tutti i paesi sottoposti alla dominazione cristiana…A coloro che, partiti per questa Guerra Santa, perderanno la vita sia durante il percorso di terra, sia attraversando il mare, sia combattendo gli idolatri, saranno rimessi per questo stesso fatto tutti i peccati…Niente dunque ritardi la partenza di quanti parteciperanno a questa spedizione: diano in affitto le terre, raccolgano tutto il denaro necessario al loro mantenimento e non appena l’inverno sarà finito e cederà alla primavera, si mettano in cammino sotto la guida del Signore…”

Continue reading

Sulla carica dei 600 mila e sull’italia in ginocchio

Cari buonisti, siete crudeli (perché ingannate gli immigrati?) di Marcello Foa

Dunque Alfano annuncia il prossimo sbarco di 600’000 immigrati. Disperati, in cerca di una vita migliore o, forse, illusi dal mito, propagato dai media, dal cinema e dalle leggende metropolitane, di un’Europa Eldorardo dove tutto è facile, bello, e dove ci si può arricchire facilmente.

Continue reading

Sugli imprenditori, sul salario minimo e sul carcere

Premesso che gli imprenditori, se non sbaglio, il salario minimo lo rispettano già, poi, un paio di riflessioni mie da bar che facevo altrove nel blog di Johnny. In ultimo, ma probabilmente non finirà qui, il viceministro (non ricordo se dell’economia o del lavoro) dice che per i datori di lavoro che non applicano il salario minimo, ci sarà la galera.…
Continue reading

“Io ti assolvo…” La confessione, istruzioni per l’uso

UNA CATECHESI SPICCIOLA SUL SACRAMENTO DEL PERDONO Sovente, al termine di una preparazione intensa dei giovani al sacramento, noi avvertiamo che occorre avere chiarimenti anche su difficoltà che spesso per lui non sono semplici. Ecco alcune domande che ritornano con frequenza: Qual è la preoccupazione maggiore che dovrei avere venendo a ricevere il sacramento?…

Continue reading

Sforbicia Italia

Il Forrest Gump degli slogan gira la ruota e, privo di fantasia com’è, scimmiotta Monti (bell’esempio !) e conia “sforbicia Italia“.
Come non essere d’accordo ?
L’Italia torni ad essere quella espressione geografica che sembra essere la sua dimensione migliore e il Sud sia restituito ai Borboni (e questa sarebbe la sforbiciata più consistente !).
Continue reading