Home » 2013 » novembre (Page 8)

Qui c’è Dio!

CHI ACCOGLIE QUESTI MIEI FRATELLI PIÙ PICCOLI ACCOGLIE ME Domenica  16 dicembre scorso, con i miei familiari, ho partecipato al Family Day del nostro Movimento che si è svolto a Verona. È stata una giornata ricca di emozioni, sia perché abbiamo incontrato i padri, le suore e gli amici che non vedevamo da tempo, ma […]…

Continue reading

Convegno generale Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

Cari amici, pubblico questa lettera in modo che possiate conoscere il loro impegno e pregare per le loro intenzioni. Troverete in fondo le immagini dell’invito al convegno (basta cliccare sull’immagine e si ingrandisce) da leggere e da far conoscere il più possible, è  importante, diamoci da fare!  Gent.ma Karin, ho per caso trovato il suo blog […]…

Continue reading

Assalto alla caserma

Erano stati fermati per un furto di rame. Taranto, in 50 assediano la caserma. Volevano liberare gli amici arrestati. Assalto alla stazione del quartiere popolare Paolo VI. I carabinieri «salvati» da polizia e guardia di finanza

TARANTO – Sembrano scene da stadio con il classico assedio alle tifoserie della squadra avversaria.

Continue reading

E l’italia chiese scusa…

Un commento: “3500 la settimana scorsa. A questo punto è lecito pensare che nell’arco di un mese ne possono arrivare in tutto 14.000 con il valido aiuto dei nostri mezzi navali. Dato che estrapolato ad un anno arriva agevolmente a 160.000 persone. E siccome questo “esodo” non si interromperà mai si andrà avanti così anche per gli anni futuri.
Continue reading

Aria di rivolta popolare

UN SINDACO SCRIVE A ENRICO LETTA: “SIAMO A UN SOLO PASSO DALLA RIVOLTA POPOLARE”. Mede, 7 novembre 2013.

Caro Presidente del Consiglio, questa volta abbiamo toccato il fondo, tanti Sindaci e, sono convinto, tutti i cittadini italiani si stanno chiedendo dove pensate di arrivare. Cosa pensate di ottenere massacrando di tasse cittadini e imprese?
Continue reading

Palle d’acciaio

Se nessuno lo dice, se lo dice da solo.Così Letta, monsignore ma non troppo, mostra i muscoli onirici raccontando di essere definito “palle d’acciaio” dai sodali europei per aver costretto il Cavaliere a votargli la fiducia il 2 ottobre.Io vorrei vedere quanto durerebbero quelle “palle d’acciaio” se:– Letta fosse condannato da una magistratura ostile dopo aver subito assalti giudiziari per venti anni;– Letta fosse condannato a pagare a Renzi duemila miliardi di lire (cinquecento milioni di euro)– Letta fosse pugnalato alle spalle da coloro che, grazie ai voti da lui solo conquistati sul campo, sono stati messi su una comoda poltrona.

Continue reading

Berlusconi e gli ebrei

Berlusconi ha rilasciato una intervista a Bruno Vespa per il libro di attualità in uscita, ne sono stati pubblicati stralci e così non è mancata l’occasione per una polemica tanto sciocca, quanto inutile.
Il Cavaliere vede le sue aziende attaccate, i suoi stessi figli criticati perchè lo sostengono invece di dissociarsi da lui, lui stesso pesantemente condannato dalla magistratura schierata e a rischio decadenza per volontà degli stalinisti che non riescono a vincere con regolari elezioni, viene condannato a pagare al suo nemico storico 500 milioni di euro (mille miliardi delle vecchie lire) e così sbotta: i miei figli si sentono come gli ebrei perseguitati dai nazisti.
Continue reading