Home » 2013 » settembre (Page 17)

Libertà di opinione secondo gli stalinisti politicamente corretti

Forza Nuova continua a manifestare contro l’immigrazione.
Un tizio del pci/pds/ds/pd reclama l’intervento di Polizia e magistratura per sanzionare i militanti di Forza Nuova.
Secondo questi stalinisti del politicamente corretto si può offendere gli Italiani, pretendere lo ius soli, inneggiare al meticciato, ma non si può e deve essere punito, affermare la propria Identità Italiana, aspirare alla Sovranità ed alla Indipendenza della propria Nazione.
Continue reading

La sorella di Cecile Kyenge

Qualche commento: “La notizia più interessante è che la sorella occupa una casa popolare, così come la vicina albanese. Però la ministra dice che l’italia non è sufficientemente ospitale. Vorrei vedere se nel suo paese natale agli stranieri danno le case popolari. Chissà poi se nella pratica di assegnazione della casa popolare la ministra ha messo una buona parola.
Continue reading

Pagliacci di governo

Il Pd blocca le nuove slot (per sbaglio). Ma la mozione del Senato è “inapplicabile”. Approvata contro il parere dell’esecutivo la mozione della Lega che impegna a fermare per 12 mesi nuove sale online e in luoghi pubblici. Il Mef avverte però che “compierebbe un atto illegittimo”. Nessun errore invece nella bocciatura del testo M5S che abrogava lo sconto previsto dal dl sull’Imu

No alle nuove slot machines nelle città italiane.

Continue reading

BB, una vita per lo scandalo

E quando nel titolo parlo di scandalo BB, mi riferisco anche allo scandalo (senile) di aver affrontato la Francia perbenista legata al pensiero politicamente corretto e alle “idées reçues” della gauche au caviar che imperversano nell’ambiente del cinema e dello spettacolo francese. Infatti il suo matrimonio con Bernard d’Ormane, amico di Le Pen del Front National, le ha garantito …

Continue reading

Discorso di Madre Teresa per il Premio Nobel per la Pace

Discorso in occasione del conferimento del Premio Nobel per la Pace  Poiché ci troviamo qui riuniti insieme penso che sarebbe bello per ringraziare Dio per il premio Nobel per la pace che pregassimo con una preghiera di S. Francesco d’Assisi che mi sorprende sempre molto – noi diciamo questa preghiera ogni giorno dopo la Santa […]…

Continue reading

L’inferiorità (morale) di certe persone… e la neolingua orwelliana

La Kyenge vuole cancellare anche “mamma” e “papà”. Il ministro appoggia la proposta di una delegata del Comune di Venezia di sostituire sui documenti le parole “madre” e “padre” con “genitore 1” e “genitore 2” di Chiara Sarra

“Mamma” e “papà” sono le prime parole pronunciate da un bambino. E “madre” e “padre” ci identificano fin da piccoli anche sui documenti (come non pensare al “fu” usato in passato per distinguere due omonimi?).

Continue reading

Tornando a casa…

… in una giornata qualunque, ci si può sorprendere di un panorama così e di un cielo terso. Ci si sorprende così tanto da fermarsi, prendere dalla borsa l’ ipad, inquadrare e scattare…

Continue reading

Beata Teresa di Calcutta – vita

Beata Teresa di Calcutta – Fondatrice della Congregazione “Missionarie della Carità” Teresa di Calcutta, al secolo Agnes Gonxha Bojaxhiu, nacque il 26 agosto 1910 a Skopje in una benestante famiglia di genitori albanesi, di religione cattolica. All’età di otto anni perse il padre e la sua famiglia soffrì di gravi difficoltà finanziarie.…

Continue reading

La dittatura della troika e la grecia

Crisi Grecia, ora Atene rischia di perdere anche la Difesa. Dopo il trasferimento all’estero dell’ente per le privatizzazioni, la troika chiede la chiusura delle tre società militari del Paese che si trova a un passo dalla Siria di Francesco De Palo

Chiudete le tre società che si occupano della difesa nazionale e licenziate tutti i dipendenti.

Continue reading

Quattro all’alba

Ancora quattro giorni e i comunisti voteranno la decadenza di Silvio Berlusconi confermandosi di essere quei piccoli esseri che noi che li combattiamo da sempre, da sempre sappiamo che sono.
Ancora quattro giorni e il PdL non potrà che uscire dal governo Letta, che con l’abolizione dell’imu ha esaurito il suo compito, riunendosi con gli altri movimenti di Centro Destra, scrivendo la parola fine ad una alleanza contro natura con la sinistra e, auspicabilmente, ad un lungo periodo nel quale venga archiviato ogni compromesso, ogni accordo, con i comunisti.
Continue reading