Home » 2013 » giugno (Page 7)

Pari opportunità (nel Pd) di non pagare ici ed imu

Caso Idem: “La Procura di Ravenna si attiverà”. Letta: “Mi fido del ministro”. Il presidente del Consiglio si affida alle parole della titolare delle Pari Opportunità. Maroni: “Se fosse accaduto in Germania sarebbe già stata licenziata”. Crosetto: “Lasci e salvi la faccia”. I magistrati di Ravenna vogliono fare chiarezza
Il presidente del Consiglio Enrico Letta si fida di Josefa Idem.…
Continue reading

Grazia, Graziella e Grazie al c…

Le tre divinità del politicamente corretto. Tutte e tre vengono dall’estero, Germania, Congo e Terzo mondo in tour. Nella versione moderna le Parche si occupano delle sorti gay, degli immigrati clandestini, di ius soli e poi, per far felici grandi e piccini, di aborto, eutanasia e biodiritti di Marcello Veneziani
Ci sono tre Parche a guardia del nostro destino: Cloto Boldrina, sovrintendente alle Belle Anime e Presidente della Camera Caritatis, Lachesi Kyenge, la Balotelli del governo che sta lì per la gioia dei leghisti più agitati, e Atropo Idem, che come dice il cognome, la pensa come le prime due.…
Continue reading

Sartori: l’intelligenza non ha schieramento

Giovanni Sartori, storico politologo, e unica testa pensante a scrivere come opinionista sul Corriere della Sera – interessanti le sue analisi sulla demografia – attacca il ministro della dis-integrazione. “Nata in Congo, si è laureata in Italia in medicina e si è specializzata in oculistica. Cosa ne sa di integrazione, di ius soli e correlativamente … continua
Continue reading

Per Josefa niente "idem" ?

Ogni volta che un parlamentare, ministro, governatore del Centro Destra viene solo sfiorato dal sospetto di aver occultato o giocherellato con le leggi, con i soldi, con le case, viene seppellito da una serie di contumelie e spesso costretto a dimettersi da una campagna di stampa di stile persecutorio e giustizialista.
Continue reading

Imbecilli

Per intanto, ad oggi, hanno firmato questa convenzione solo 2 paesi europei, l’italia (ovviamente… della serie facciamo finta che sia utile e non dannoso) e il portogallo e per essere valida, deve essere ratificata da ALMENO 10 paesi membri, esclusi naturalmente Turchia e Albania che non fanno parte della Ue. E poi, un commento: “allora il minuto di silenzio vale anche per la violenza psicologica che tutte le donne subiscono quotidianamente.…
Continue reading

La confessione dell’ex marxista: perché volevamo sempre più immigrati

Peter Hitchens: “Non è stato perché ci piacevano gli immigrati, ma perché volevamo distruggere la società.”   Peter Hitchens ex radicale di sinistra che oggi ha aperto gli occhi, scrive sul Mail on Sunday. La sua è una confessione e una denuncia:   Come io sono in parte responsabile per l’immigrazione di massa Quando ero un rivoluzionario … continua
Continue reading

Avvisaglia di dittatura

I paladini della libertà di stampa censurano, relegandolo a pagina 28, un articolo politicamente scorretto del politologo Sartori.
Così il Corriere della Sera si prostra davanti alla ministra di nazionalità africana cercando di occultare le critiche di Sartori.
E’ solo l’antipasto di quel che ci si prepara se gli immigrati otterranno cittadinanza e voto: saranno intoccabili, vietato criticarli e a noi Italiani spetterà solo lavorare e pagare le tasse per distribuire agevolazioni a costoro.
Continue reading

Guai a criticare la Kyenge

Sartori non mi è (quasi) mai piaciuto ma in questo caso, solidarietà a lui per aver scritto la verità e per essere stato censurato.
Il caso. Sartori, editoriale su Kyenge: “Potrei lasciare il Corriere”
Censura in via Solferino. La vittima è il professor Giovanni Sartori, il celebre politologo, che sul Corriere della Sera di lunedì 17 giugno ha dedicato un editoriale molto critico al ministro dell’Integrazione, Cécile Kyenge.…
Continue reading