Home » 2013 » giugno (Page 21)

Il dopo Berlusconi può iniziare con Berlusconi presente

Da tempo, ormai, Marcello Veneziani ridendo castigat mores.
Ne Il Giornale con la sua quasi quotidiana rubrica Cucù Marcello Veneziani ci indica problemi e la strada per risolverli (tranne quanto parla del Sud e del Nord).
Così ha affrontato, delineando la corretta posizione dell’Uomo di Destra, il tema della Famiglia, dell’omosessualità, dell’immigrazione, del lavoro, dell’euro e dei rapporti con la Germania (con o senza Merkel), dei Marò ancora sequestrati dagli indiani, della mancanza di un partito di Destra e di come (riunendo le varie anime sulle battaglie classiche della Destra) si possa ricostituire quella comunità umana, prima ancora che politica, che ha salvato e salvaguardato negli anni dell’arco costituzionale, la Libertà di Pensiero e di manifestare Idee difformi dal coro.
Continue reading

Panis Angelicus

La ragione della nostra vita, Cristo. Ave verum corpus! Archiviato in:Do-re-mi-fa-sol-la-si, Feste cattoliche, In Cristo Re e Maria Santissima, LA SANTA MESSA…

Continue reading

L’ennesimo utile idiota sinistro

Ius soli, Renzi: “Chi nasce in Italia deve essere cittadino italiano”. Il sindaco di Firenze in occasione della festa della Repubblica lancia un appello al Parlamento perché si proceda con la legge per la cittadinanza agli stranieri nati in Italia. Gli risponde il Vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri: “E’ un demagogo.…
Continue reading

Superiorità morale

Renzi: “Io candidato a segretario? Se il Pd decide di vincere…” Il sindaco di Firenze al Giornale: “Tutto dipende da cosa vuol fare il partito, se ha capito di aver perso le elezioni. Non farò cadere il governo, tifo per Letta” di Laura Cesaretti
Sindaco, si candida o no alla segreteria del Pd?…
Continue reading

Liberare i partiti dalla sudditanza allo stato

Nonostante ben più importanti questioni, il governo Letta ha presentato un disegno di legge sul finanziamento pubblico dei partiti, millantandone l’abolizione graduale.
A raglio i quotidiani allineati lo hanno seguito, facendo “sì” con la testolina come i cani di stoffa che una volta venivano posti sul lunotto posteriore delle automobili.
La gradualità sarebbe una scelta logica e di buon senso (come sempre quando si cambia un sistema) , ma a non essere colto è il traguardo finale.
Continue reading

Intervista ad Ida Magli

Oh, Goldman Sachs: “Nonostante la prospettiva cupa, in Europa non esiste alcun piano d’emergenza per dare a queste persone un lavoro. I paesi del sud Europa dovranno tagliare ancora la spesa pubblica, ridurre i salari e i prezzi, fino a quando non torneranno ad essere competitivi. Secondo uno studio di Goldman Sachs, se gestita in questo modo, la crisi potrebbe durare altri 10 anni.”
I governanti ci vogliono uccidere di Ida Magli – Marco Calafiore 
Minimalista, depressa, costantemente sull’orlo del baratro.…
Continue reading

Sequestrate case abusive a Orta d’Atella

Stemma di Orta d’Atella

2 Giugno, festa della Repubblica, a simboleggiare l’Unità d’Italia. E non è certo una bella notizia da festeggiare per l’Unità d’Italia, quella riportata dal Fatto Quotidiano del 30 maggio scorso. E, per inciso, scommetto che se ci fosse stato di mezzo il PDL, a quest’ora la notizia sarebbe stata di dominio pubblico, trasmessa su tutti i giornali, le radio e le televisioni, e invece, … e invece nell’articolo appare il nome DS.…
Continue reading

Immigrazione e cittadinanza

La Kyenge agli immigrati: “Capisco la vostra rabbia”. Il ministro invita gli stranieri a leggere la Costituzione: “Occorre uno sfondo comune di valori e principi inderogabili” di Franco Grilli
“Per la mia storia personale posso comprendere i vostri turbamenti: la fatica di far valere un’identità complessa, la difficoltà di stare in bilico tra più mondi, di fronteggiare una burocrazia non sempre amichevole, intuisco la rabbia che a volte vi prende per non essere considerati italiani, pur sentendovi tali”.…
Continue reading

Sars

Sars, due nuovi casi in Toscana. Contagiata bimba di due anni. Fa parte della stessa famiglia del primo paziente
Due nuovi casi di Coronavirus, noto anche come Nuova Sars, in Italia. La notizia è stata confermata dal ministero della salute. «La regione Toscana -si legge in una nota del ministero- ha comunicato nel tardo pomeriggio che due soggetti, già sotto sorveglianza sanitaria perché entrati in contatto stretto con il primo caso italiano di infezione da MERS CoV, hanno sviluppato una forma clinica di infezione respiratoria, che al momento si presenta per entrambi con un quadro non grave».…
Continue reading