Home » 2013 » giugno (Page 19)

Casi disperati

Le motivazioni della sentenza di condanna – UNICA NEL SUO CASO – contro Berlusconi per la pubblicazione delle intercettazioni di Fassino e Consorte (“abbiamo una banca !”) indicano un concorso morale del Cavaliere nella pubblicazione in quanto lesiva della avversa parte politica.
Aspettiamo ora l’incriminazione e la condanna dei funzionari di partito, tempo per tempo “compagni segretari” del pci/pds/ds/pd per tutte le intercettazioni pubblicate ai danni di Berlusconi.
Continue reading

Ma ditelo sottovoce che i cinesi… evadono le tasse

La tassa d’Oriente. I cinesi evadono 4 miliardi di euro, la stessa somma dell’Imu, e noi continuiamo a pagare. La procura di Firenze indaga su una maxi evasione di 287 imprenditori cinesi che dall’Italia hanno spedito diversi miliardi di euro a Pechino beffando il fisco
All’appello mancano 4 miliardi. E’ questa la somma che manca nelle casse dell’erario secondo la procura di Firenze che indaga su una maxi evasione fiscale di diversi imprenditori cinesi che lavorano nel nostro Paese.…
Continue reading

Dejavù, altri 35 imbecilli pagati dai contribuenti…

Riforme, ecco i saggi bipartisan di Letta: da Violante a Frattini. Il presidente del consiglio nomina 35 esperti con funzione consultiva per mettere mano alla Costituzione. Oltre all’ex ministro berlusconiano e all’esponente Pd, ci sono Valerio Onida, Francesco D’Onofrio, Lorenza Carlassare, Angelo Panebianco, Nadia Urbinati. Dieci le donne
Mentre si lavora al testo del ddl sull’iter delle riforme, con l’obiettivo di vararlo nel Consiglio dei ministri di venerdì, il premier Enrico Letta firma la nomina dei 35 esperti del diritto (10 donne) con funzione consultiva rispetto al governo.…
Continue reading

Il Gatsby di Luhrmann

 

 

 

Jay Gatsby è un personaggio che continua ad attrarre, se non altro perché riviviamo una crisi anche peggiore di quella del ’29. Personalmente, però, sono contraria ai remake continui e sistematici.  Oltretutto rivelano una mancanza di fantasia. Ricordo che quella di cui parlo è la terza versione filmica.  Il minimo che si rischia è il raffronto non solo con l’opera narrativa, ma con …

Continue reading

Mangeremo brioches e ius soli

Cittadinanza. Prove d’intesa alla Camera, la riforma muove i primi passi. Esponenti di tutti gli schieramenti si confrontano nell’intergruppo. Proposte diverse, ma non distanti. Chaouki (Pd): “Presto un documento comune. Coinvolgiamo tutti, è in gioco il futuro dell’Italia”
Roma – 4 giugno 2013 – Il momento è adesso. E guai a farselo sfuggire.…
Continue reading

Riorganizzazioni all’estero…

Il piano del gruppo di fabriano. Indesit annuncia 1425 esuberi. Si tratta di 25 dirigenti e 150 impiegati di staff. Gli altri sono lavoratori nelle fabbriche, così suddivisi: 480 a Fabriano, 230 a Comunanza, 540 a Caserta
Indesit Company annuncia 1.425 esuberi. Si tratta di 25 dirigenti e 150 impiegati di staff; gli altri sono lavoratori nelle fabbriche, così suddivisi: 480 a Fabriano, 230 a Comunanza, 540 a Caserta.…
Continue reading

Dio c’è, ma l’ Inferno,pure.

Ufficio Postale, dicesi luogo dove capita di tutto, specie nei borghi e nei paeselli che frequento. Oggi mi è successo di (come spesso mi accade, mi faccio sempre gli affari altrui…) ascoltare la vicina di sportello. Porella, brutta era brutta, ma almeno fosse stata buona…invece ce l’ aveva col marito (separato o divorziato, non so…) colpevole di non passarle più una lira, pensando alla sua nuova bella (Tina Pica sarebbe bastata…).

Continue reading

Un burocrate per presidente

Si discute di presidenzialismo.
La Destra lo sostiene da cinquanta anni, come al solito la sinistra arriva in ritardo.
Ed ha la faccia tosta di porre dei paletti.
D’accordo far eleggere il presidente dal Popolo, però deve essere un inetto, un burocrate senza seguito e senza volontà propria.
Finocchiaro e compagni pretendono una legge sul “conflitto di interesse” che escluda Berlusconi.
Continue reading

Il Pensiero Verde 2013-06-04 01:28:00

Raccolta firme, la Lega Nord fa centro ancora una volta.Sabato e Domenica, nonostante l’assoluto silenzio dei media seppur informati dell’evento, si sono svolti a Parma con una enorme adesione i banchetti per la raccolta firme contro l’abolizione del reato di clandestinità e l’introduzione del cosi detto “ius soli” cioè l’acquisizione della cittadinanza per tutti gli emigrati che nascono sul territorio Italiano.

Continue reading