Ma quante sciocchezze ha già detto la Boldrini ?

La signora Laura Boldrini non mi è mai piaciuta.
In lei vedo la classista snob che si mette al riparo delle critiche facendo la comunista ad oltranza dopo aver passato anni da Madonna piangente contro gli interessi degli Italiani, preoccupata solo dei suoi immigrati.
Banale, ma credevo obbligata, la sua retorica del 25 aprile.
Ampiamente sopra le righe la sua difesa della ministra di nazionalità congolese con quella sua voluttà di gridare al “razzismo” a chi non considera tale scelta azzeccata.
Tremenda corbelleria parlare di Luidi Preiti come della “vittima che diventa carnefice”, corbelleria che oggi ha nuovamente rispolverato in occasione della celebrazione del primo maggio.
Leggo che, nominato Maurizio Lupi ministro, il PdL è alla ricerca di un nuovo vicepresidente della camera.
Leggo che in corsa c’è Daniela Santanchè.
Se Berlusconi vuole tranquillizzare i suoi elettori faccia in modo che la Santanchè divenga vicepresidente della camera.
Nel 2008, da candidata alla presidenza del consiglio per La Destra, disse che gli immigrati che delinquono andavano rimandati a casa loro a calci nel sedere.
Sarebbe quindi un ottimo contrappeso alla Boldrini che da commissario onu e adesso da presidente della camere, gli immigrati ce li vorrebbe tutti appioppare a spese nostre.





Entra ne

1° maggio, si festeggia l’olocausto dei lavoratori

primo-maggio

In occasione della festa del 1° maggio che ormai è soltanto una mera festa inutile dei comizi dei sindacati che invece avrebberro dovuto pretendere la testa della Fornero immediatamente ai primi segnali, vi linko alcuni post di questo blog su come sono trattati i lavoratori in Italia

Vampirismo rosso

Avete notato come a sinistra siano pronti e vogliosi per mettere le mani nelle nostre tasche ?
Non parlano di ridurre le spese.
No, loro vogliono impoverire gli Italiani per pagare le loro clientele e le varie lobbies.
Vogliono gonfiare a dismisura il denaro che possa essere manovrato dal pubblico, per colpire la capacità dei privati.
Autentici vampiri di colore rosso acceso.
Ecco che, quindi, quando si parla di abolire l’imu insorgono come un sol uomo la Bindi, Franceschini, Del Rio, Fassina, la Camusso, tutti contrari a restituire i soldi agli Italiani.
In compenso pensano di elargire somme agli immigrati, aumentare le spese per soddisfare i capricci degli omosessuali, dare più denaro agli enti locali per l’effimero dell’estate dove pagano i loro “artisti” funzionali ai loro scopi e, in compenso, pronti a firmare qualsiasi manifesto o usare il palcoscenico per fare propaganda di parte.
Il Centro Destra deve resistere e non deve aver paura di abbattere anche il governo Letta se cercherà di rinviare all’infinito l’unico provvedimento degno di essere assunto: abolire l’imu e restituire il maltolto del 2012.





Entra ne