Home » 2013 » maggio (Page 20)

Dio stramaledica Luca Romagnoli…

No, tranquilli, non sono impazzito (come certi mentecatti mi scrivono…), non parlo certo di Luca Romagnoli leader della Fiamma Tricolore, ma di quel simpatico cantante del gruppuscolo rock “Management del Dolore Post-Operatorio” che, durante il concerto del 1 maggio a Roma, prima di essere portato via di peso dalle forze dell’ ordine per essersi spogliato nudo, ha esibito un preservativo come fosse una Particola, con mimica e commenti blasfemi. Non basta che gli organizzatori (sindacati ?

Continue reading

Tasse, immigrazione, omosessualità

Su questi tre punti cadrà Letta.
Il Centro Destra non potrà mai accettare non solo l’aumento, ma neppure il mantenimento dell’attuale pressione fiscale, a cominciare dalla tassa sulla casa che è una aberrazione priva di sottostante giustificativo che non sia l’avidità delle clientele di stato.
Un vero Italiano non potrà mai accettare di passare dal nostra tradizionale ius sanguinis di derivazione Romana, al barbaro ius soli di derivazione germanica per regalare la nostra terra agli ultimi venuti che trasformerebbe in cittadini tutti coloro che nascessero sul nostro suolo.
Continue reading

Nostra signora dello Ius soli (priorità degli italiani)

Integrazione, obiettivo ius soli. Il ministro Kyenge: “Aprire dialogo tra parti”. Da Modena, la titolare dell’Integrazione spiega che priorità della sua attività è “il riconoscimento della legge per la cittadinanza”. E incassa l’appoggio della presidente della Camera Laura Boldrini: “In Italia sarebbe veramente auspicabile rivedere la legge sulla cittadinanza”. Levata di scudi Pdl contro la proposta.…
Continue reading

Contrordine compagni!

La Boldrini fa marcia indietro: “Mai parlato di legge per il web”. La Boldrini su Twitter: “Nell’intervista intendevo aprire un confronto sulla violenza contro le donne, che si manifesta anche attraverso internet” di Luca Romano
Dopo la polemica arriva la rettifica. Sempre attraverso la tanto contestata rete. Laura Boldrini ha cambiato idea: nessun giro di vite al mondo del web.…
Continue reading

Biancofiore simbolo di Libertà

La canea montata dalle associazioni omosessuali contro Michaela Biancofiore ha intimidito Enrico Letta che, dimostrandosi privo di quegli attributi che contraddistinguono un Uomo, ha cambiato le deleghe alla sottosegretaria del PdL.
I comunisti gongolano e ci riprovano con la Lorenzin.
Che terrà duro, visto che sarebbe molto difficile spostarla in altro dicastero come è stato fatto per le deleghe della Biancofiore.
Continue reading

Il Governo Letta cala subito le braghe davanti ai pederasti.

 La debolezza del governo Letta si manifesta al primo intoppo, calando letteralmente le braghe (occhio !!!) davanti alle isteriche proteste della comunità LGBT, arrivando a levare le deleghe a Michela Biancofiore come segretario delle pari opportunità e spostandola alla pubblica amministrazione e semplificazione. Come volevasi dimostrare, ovvero quanto l’ intolleranza delle lobbies gay sia diventata ormai palese a tutti.

Continue reading

Berlusconi Padre della Patria

Violante, Renzi, Cacciari, Fassina.
Vecchi e nuovi, comunisti trinariciuti e in doppio petto sono insorti contro l’autocandidatura di Berlusconi a presiedere la commissione che dovrebbe cambiare una ormai obsoleta costituzione.
Credo che la reazione abbia divertito il Cavaliere che ha posto la sua candidatura per presiedere tale commissione, posto che, con tutte le cariche istituzionali (presidenza della repubblica, senato, camera, governo, corte costituzionale) in mano alla sinistra non può che essere attribuita al Centro Destra.
Continue reading

Vorrei ma non posso (i moralisti)

Regione Sicilia, legge mancia da 25 milioni. I deputati “travolgono” Crocetta. Il governatore voleva abolire la famigerata “tabella H” del bilancio, ma la corsa alle clientele ha avuto la meglio. In piena crisi, arrivano soldi a pioggia alle associazioni più disparate, ai presepi viventi e a fondazioni in mano a politici, come Raffaele Lombardo.…
Continue reading

Non servono ricerche, basta guardare i fatti

Crisi, la ricerca: i suicidi sono aumentati del 10-15% in due anni. Maurizio Pompili, direttore del servizio per la prevenzione del suicidio dell’ospedale S.Andrea di Roma, spiega che la decisione di togliersi la vita scatta per problemi economici di entità molto diversa, poche migliaia di euro in alcuni casi, debiti milionari in altri
I suicidi legati alla crisi sono aumentati del 10-15 per cento negli ultimi due anni.…
Continue reading