Home » 2013 » gennaio

Cosa dovrebbe proporre un candidato Cattolico per farci risparmiare.

Sappiamo che molto pochi saranno i candidati che si presenteranno alle prossime elezioni veramente Cattolici ed in linea col Magistero della Chiesa, pronti a battersi a spada tratta contro aborto, matrimoni omosessuali, eutanasia e fecondazione assistita. In tempi di gravissima crisi economica, mentre tutti i politicanti promettono mari e Monti per far abbassare le spese, mi permetto di fare oggi un piccolo suggerimento diretto a questi pochi Cattolici. Sappiamo che la Sanità ha uno spreco di denaro pubblico allucinante.

Continue reading

Dall’ Oro di Dongo all’ Oro di Siena.

Il Giornale di oggi pubblica un articolo che rammenta l’ episodio della turpe fucilazione dei Prigionieri Fascisti sul Lago di Como da parte dei partigiani comunisti. C’è un passaggio che vorrei sottolineare: “Ai processi per gli ammazzamenti s’intrecciò l’interminabile e inutile processo sull’oro di Dongo. Insieme al sangue vi furono certamente passaggio e poi dispersione e trafugamento di denaro, bagagli con valori incamerati così come gioielli, sterline d’oro e marenghi a migliaia.

Continue reading

Magistrati o vecchie comari?

Ma vi pare che questo sia il prologo migliore per chi pretende di impegnarsi in politica per migliorarla? Vi pare che questo possa essere esempio di etica e correttezza che possano dare i magistrati?.…

Continue reading

Dietro la lavagna

Lavagna

Dopo 21 anni vissuti in Italia un operaio marocchino non è stato in grado di pronunciare la formula di rito richiesta dal giuramento per la cittadinanza.

E così il Sindaco di Vigonovo, in provincia di Venezia, rimanda di sei mesi la cerimonia.

Il marocchino, 47 anni, si sarebbe giustificato ammettendo di non essere mai andato a scuola e di non aver potuto imparare la lingua.…

Continue reading

Bersani capeggia il partito delle tasse e della spesa

Mentre il programma di Berlusconi prevede tagli alla spesa pubblica per ottanta miliardi e con la riduzione delle spese e del debito pubblico, anche la riduzione delle tasse, Bersani annuncia che i primi provvedimenti del suo governo saranno due leggi di spesa e una di tasse:
cittadinanza e voto per gli immigrati (spesa)
legalizzazione statale delle unioni omosessuali (spesa)
patrimoniale (tasse).
Continue reading

Scalata la classifica, persa la partita

(Fonte imamgine: http://www.bolognarugby1928.it/index.php/component/content/article/1-ultime/498-emil-banca-bologna-perde-di-misura-con-terni-16-a-19.html)

Il Bologna Tugby 1928 ha giocato un’ottima partita con Terni, senza mai arrendersi.

E così si sale di classifica anche se perdenti in questo scontro domestico: tutta colpa dei falli felsinei. Tanti. Troppi, a dir la verità.

Rossoblù determinati fin dall’inizio partita: un primo tempo che inizia con una speranzosa azione che porta i padroni di casa in vantaggio, nonostante la prima meta sia proprio degli ospiti.…

Continue reading

Lo spettro di Occhetto turba i sogni di Bersani

Nel 1994 la chiave di volta che costruì il risultato (a sorpresa) elettorale con la vittoria di Berlusconi e la rotta della “gioiosa macchina da guerra” di Occhetto, fu il confronto diretto, a due, in televisione.
Il paludato, grigio, cupo, incavolato Occhetto fu travolto dalla simpatia solare, dalla verve, dall’ottimismo e dal sorriso del Cavaliere.
Continue reading

Da 21 anni in italia… e non parla l’italiano

“Non sa leggere l’italiano”: sindaco nega la cittadinanza a un marocchino. Tutto pronto per il giuramento ma l’operaio marocchino non riesce a leggere il giuramento. E il sindaco Zecchinato lo rimanda a luglio di Sergio Rame
“Ritorni quando avrà imparato bene l’italiano”. Damiano Zecchinato, sindaco leghista del comune di Vigonovo (in provincia di Venezia), ha rifiutato la cittadinanza italiana a un marocchino che, seppure in Italia da 21 anni, non sa ancora leggere l’italiano.…
Continue reading

Boccassini, Ingroia: questione di stili

Non riesco ad immaginarmi la Boccassini appoggiare la toga su una scrivania di un tribunale con un biglietto “FORSE TORNO SUBITO”, e mettersi a fare da capo popolo come sta facendo il suo collega siciliano. No! Nonostante tutto non ce la vedo…

Continue reading