Home » 2012 (Page 223)

Ritorno al Futuro.

Nel sistemare un altro mio blog (ForzaCuba)prima che Splinder chiuda, ho trovato questo mio post dell’ Agosto 2006. Oggi attualissimo,basta sostituire il nome di Visco con Monti:

===============================

giovedì, 03 agosto 2006

Come a Cuba, avremo il Grande Fratello ? Chiedetelo a Visco.

A Cuba si chiama Seguridad. Nell’ex-DDR si chiamava Seguritmi, in Romania Securitate.

Continue reading

Ue e Ungheria

Ieri l’Italia del Cavaliere ora l’Ungheria di Orban. Ma il vero regime è l’Ue di Giuliano Ferrara 
Chi ha paura di Viktor Orban? Chi aveva paura di Silvio Berlusconi? Chi ha paura dei vescovi cattolici? Chi ha paura che le nazioni, i popoli, i costumi, le culture, le idee, le fedi d’Europa sopravvivano e anzi vivano in modo non folcloristico, come pegno di sovranità, come elemento di diversità e di ricchezza?…
Continue reading

Tempi di crisi, vacanze di lusso… per i politici

Dopo i tre porcellini (beccati alle maldive in un resort esclusivo) e non solo loro, eccone un altro che fa parte della casta… beccato in un altro resort esclusivo. E la sobrietà di tutti (soprattutto quella comunista) va a farsi fottere.
Pisapia Capodanno a 5 stelle per il sindaco Giuliano nel resort extra-lusso in Thailandia.…
Continue reading

Le origini del dissesto finanziario italiano 2

Tanto a pagare è sempre pantalone, cioè noi tutti accomunati nella stessa barca.
Alle origini del dissesto finanziario italiano c’è stato anche l’eccesso di fiducia concesso nel tempo a chi avrebbe dovuto occuparsi di gestione oculata del denaro pubblico.
Fin dagli anni ’80 tutti sapevano di quanto fosse abnorme e in via di continua espansione il debito pubblico italiano, ciò nonostante molti amministratori pubblici lo hanno ignorato e hanno abusato delle facoltà loro concesse, erogando pensioni anche a chi non ne aveva assolutamente diritto.…
Continue reading

Quell’ Italia che non dimentica: Acca Larentia, Napolitano e la Perina.

Eccomi qui, a dover tornare ancora sulla Strage di Acca Larenzia del 7 Gennaio 1978. Non solo per ricordare Franco Bigonzetti, Francesco Ciavatta e Stefano Recchioni. Per ribadire che sono 4 le vittime da ricordare. Il padre di Ciavatta, Mario, mai ripresosi per la morte del figlio, si suicidò per la disperazione bevendo un’ intera bottiglia di acido muriatico: quando lo trovarono, non aveva più le labbra, corrose dall’ acido.

Continue reading

Roma, la mala, le cineserie e il multikulti

“La mala romana non uccide bambini”. Quartiere solidale: «Anche Roma è morta Gli italiani non l’avrebbero mai fatto»
Qualcuno ha attaccato un biglietto accanto al portone macchiato del sangue di Joy, la bambina cinese di 9 mesi, uccisa dallo stesso proiettile che le ha trapassato il cranio e si conficcato nel cuore del papà che la cullava in braccio, durante una rapina sotto casa, al civico 26 di via Alò Giovannoli a Tor Pignattara.…
Continue reading

Attacco all’Ungheria…

Fitch taglia il rating, Ungheria a rischio default. Vertice d’urgenza tra governo, banca centrale e Fondo Monetario
MILANO – L’ungheria sempre più a rischio default. L’agenzia di rating Fitch ha infatti annunciato di aver declassato il rating di un gradino, a ‘BB+’ dal precedente ‘BBB-‘, mantenendo prospettive negative sul paese che possono preludere ad altri tagli.…
Continue reading

Obbiettivo: Soggezione!

Il governo impostoci dalla dittaura dello spread ha mandato ottanta ispettori del fisco a Cortina per le vacanze di capodanno. E’ stato dato un enorme rilievo a questa notizia. Il rilievo è stato voluto dal governo che, in questo modo, ha voluto fare vedere a tutti che fa sul serio per quanto riguarda la caccia […] …

Continue reading