Home » 2012 » novembre (Page 6)

Ma non era Isabella Ferrari a scandalizzarsi per Berlusconi ?

Restiamo ancora a Piacenza, città ormai sempre più rossa in onor di Bersani, tra mille contraddizioni (l’ Ikea icona della sinistra che mette in cassa integrazione centinaia di lavoratori, provocando pesanti manifestazioni di stranieri appoggiati dai no-global). 

Ricordate un mio vecchio post del 2011, quello: “In difesa delle donne chi in passato alzò le gonne..” ???

Continue reading

“E verrà il giorno in cui sarete perseguitati in mio nome…”

Caorso, comune piacentino famoso già in passato non per il suo bel castello, ma per l’ occasione persa di avere una Centrale Nucleare sicura e moderna, ritorna alle cronache per una notizia sconcertante: il dirigente scolastico e preside della Scuola Materna locale, Manuela Bruschini, ex-assessore alla cultura a Piacenza in quota “Sinistra per Piacenza”, ha vietato il Presepe a scuola e qualsiasi riferimento a Simboli Religiosi in occasione delle vicine ricorrenze natalizie, trasformandole in feste dell’ amicizia e della pace, per “rispettare la più recente normativa rivolta a promuovere una scuola interculturale a tutela degli studenti stranieri”. Moltissime sono state le proteste, tuttora in atto, da parte dei genitori, ma la preside rossa non sembra voler recedere dalla sua decisione. Saremo perseguitati in Nome Suo anche in Italia ?

Continue reading

Gli uomini, gli animali, la società

Nel loro mondo non c’è niente di sconveniente. Niente è fuori posto. Il puro istinto di sopravvivenza è l’unica legge etica degli animali. Niente cambiali, niente tesori, niente divertimenti artificiali.. Niente prevaricazioni che non siano dovute a leggi esclusivamente naturali…

Continue reading

Una informazione nascosta

Il cappellano di San Vittore, carcere milanese, è stato accusato e arrestato per presunti “abusi sessuali” con corollario di altri reati (concussione etc.).
Viene imputato di aver richiesto prestazioni sessuali a detenuti in cambio di “piccoli favori” , sigarette, cioccolata, migliori condizioni di detenzione, segnalazioni di buona condotta.
In tutti i notiziari che ho ascoltato ieri (televisione e radio) ho ascoltato questa ripetitiva descrizione di “abusi sessuali”, molta enfasi è stata posta sul fatto che si trattasse del cappellano del carcere, quindi di un sacerdote cattolico, la reazione della curia milanese.
Continue reading

Terrorismo fiscale

Mamma, ho fatto il redditest di Stefano Filippi
Ho fatto il redditest. Non ho retto alla curiosità di sapere come verrò spolpato nei prossimi mesi. Alle 7,30 di questa mattina mi sono messo al computer. Dopo tre quarti d’ora sono crollato. Se volevo uscirne senza finire al neurodeliri, ho dovuto cominciare a inserire dati verosimili.…
Continue reading

Matrimonio e Patrimonio

In un periodo di crisi che, indotti dalla propaganda, vede nell’economia il fulcro dell’attività umana, disumanizzandola (veggasi alla voce esodati, pensionati, licenziati, tassati, disoccupati) , si è persa la sostanza di quella che dovrebbe essere la base sulla quale costruire una società civile.
Sin dai tempi antichi, ogni civiltà è cresciuta basandosi su un binomio inscindibile: Famiglia e Proprietà.
Continue reading

Primarie Pdl: concorrenti allo sbaraglio

mussolini

Ma l’Italia non è la Corrida di Corrado.. I Pidiellini residui non sono così “esigenti” (per dire) come il pubblico scanzonato di quello spettacolo divertente. C’è il serio rischio che prendano la cosa sul serio e che ne facciano uscire anche un vincitore da proporre alla presidenza del consiglio.…

Continue reading

Dieci piccoli indiani

Se si esclude Alfano, front runner, nel PdL si sono dichiarati disponibili dieci candidati, rappresentativi delle varie anime del Centro Destra.
Se si esclude Alfano, sostenuto dagli attuali dirigenti e dai politici di lungo corso, dieci candidati si sono schierati contro la prosecuzione del governo Monti e l’alleanza contro natura con i comunisti.
Continue reading

Proteste, forze dell’ordine e violenza

«Le insidie vengono anche dall’area antagonista, dall’area anarco-insurrezionalista». Manganelli: «Proteste? Temo sia solo l’inizio». Il capo della Polizia: «Il disagio è frutto di un diffuso malcontento, di una situazione generalizzata di degrado»
«Il disagio è frutto di un diffuso malcontento, di una situazione generalizzata di degrado, di problemi sociali irrisolti, che diventano irrimediabilmente problemi di polizia».…
Continue reading