Home » 2012 » novembre (Page 18)

Con che faccia !

Con quale faccia Gianfranco Fini poteva andare al funerale di Pino Rauti ?
Con quella che ne rappresentasse meglio la sostanza: la sua !
P.S.: tutti sono capaci di mostrare coraggio quando si presentano, non invitati e non graditi,  con una scorta a fare da scudo !

Entra ne

Continue reading

Il blog di Grillo fa schifo

Questo mio pensiero sta a dimostrare che anche quando abbraccio un’idea – in questo caso, e per il momento, quella del M5S – rimango sempre molto lucido e critico.

L’articolo Il blog di Grillo fa schifo sembra essere il primo su IL CRONISTA.…

Continue reading

CITTADINI LIBERI E ISLAMOFOBIA

Dall’amico Giancarlo, alias “Polemista Polemologo”, ricevo e volentieri pubblico questo interessante articolo, con tanto di divertente test finale per misurare il vostro tasso di “islamofobia”.

Ho già avuto modo di scrivere che tale termine presuppone già un atteggiamento totalitario e stalinista, che consiste nello svalutare e svilire il dissenso politico patologizzandolo, ovvero trasformandolo  in malattia mentale.…

Continue reading

Direttamente dalla libia…

Qualche commento: “Ormai, tanto vale che i migranti ce li andiamo a prendere direttamente in Libia o giù di li. Ma qualcuno dovrebbe dire che questo è il paese di Bengodi, rifugio di tutti i diseredati della terra, ove è tutto gratuito… spese di viaggio comprese!”
“concordo con i commenti che precedono, troverei giusto sapere quanto ci costa tutto questo “buonismo”, mi sembrerebbe il minimo in questo periodo di cinghia stretta per tutti.…
Continue reading

Il 4 novembre per i Marò sequestrati in India

Quando ero piccolo il 4 novembre era Festa, ma Festa – con la “F” maiuscola – per davvero.

Le caserme erano aperte al pubblico e i nostri padri ci portavano a visitare i mezzi militari, potevamo salire sui carri armati (segno del destino: poi sul carro armato avrei svolto il mio servizio militare …) sulle jeep, i giochi di noi bambini (allora non era considerato diseducativo che giocassimo “alla guerra” e ci regalavano bellissime armi giocattolo … non come adesso che i genitori – certi, genitori – ti guardano male se regali una pistola ad acqua, ma poi non dicono nulla se il loro pargoletto, cresciuto, picchia i professori o sfoga la sua aggressività rovinandosi la salute in vari modi, tutti devastanti) si trasformavano in “quasi” realtà.
Continue reading

Pannella a Grillo: “Accetta il confronto!”

Pannella a Grillo: “Accetta il confronto!” – Se non capiamo che il personaggio non è un tuttologo come tutti gli altri dispensatori di risposte e soluzioni sagge ad ogni piè spinto, non abbiamo capito niente. Chi vuole continuare a provocarlo in questo modo credo che lo faccia abbastanza in malafede

L’articolo Pannella a Grillo: “Accetta il confronto!” sembra essere il primo su IL CRONISTA.…

Continue reading

Il Pensiero Verde 2012-11-03 21:25:00

Monti sbugiardato dalla Merkel
“Servono cinque anni, o forse più, per uscire dalla crisi europea”. Altro che la luce in fondo al tunnel che vede il nostro premier
La Merkel scopre le sue carte e di fatto sbugiarda il governo italiano: ma quale uscita dalla crisi da qui al 2013.  Sentite la Cancelliera: serviranno cinque anni “o anche di più” per uscire dalla crisi economica dell’eurozona.

Continue reading

Il Pensiero Verde 2012-11-03 16:27:00

L’Italia dei valori è un partito morto, finito. Lo è perché il certificato di morte lo ha stilato il suo stesso fondatore e presidente, Antonio Di Pietro.
Il quale ieri ha dato un’intervista al Fatto quotidiano per comunicare, come si usa, il necrologio. Queste le parole: «Mediaticamente siamo morti. Siamo vittime di un killeraggio del sistema politico e finanziario.

Continue reading

Assunzioni per sentenza

Se la Camusso, Landini e i magistrati che hanno disposto l’obbligo di assunzione di 145 operai iscritti cgil alla Fiat sono così bravi a gestire un’azienda, perchè non ne aprono una con i loro soldi, facendovi lavorare, nel rispetto della costituzione e delle sentenze anche se senza criteri di economicità, i loro iscritti ?
Continue reading

Entrano nel M5S e disattendono le regole

Il bello è che pur essendo dalla parte del torto inequivocabilmente, poi quando vengono “pizzicati” dal padre fondatore del movimento, invece di ammettere di aver violato le regole che gli hanno permesso di diventare consiglieri, si ribellano. E lo fanno anche con molta acrimonia.

L’articolo Entrano nel M5S e disattendono le regole sembra essere il primo su IL CRONISTA.…

Continue reading