Home » 2012 » ottobre (Page 16)

Sostituzione… crisi e accoglienza…

Le scelte del governo. Immigrati, accolti 18mila profughi. Arrivarono dalla Libia in fiamme. Nessuno dei profughi arrivati via mare dalla Libia (ma non di nazionalità libica) rimarrà senza protezione. Anche chi ha visto rifiutata la domanda d’asilo, non sarà espulso. Lo ha deciso il governo. Lo Stato paga per ogni profugo 46 euro ogni giorno.…
Continue reading

Antonioni

 

E’ da poco trascorso il centenario dalla nascita di Michelangelo Antonioni (Ferrara, 29 Settembre 1912-Roma 2007), e dal momento che è uno dei registi che mi ha avvicinato con passione al cinema e uno tra i preferiti, almeno un breve post, sicuramente non esaustivo, andava scritto.

  (Lucia Bosè in “Cronaca di un Amore”)

Antonioni è sempre se stesso (per tutta la carriera), “con un …

Continue reading

Il Somario della crisi

 
 
Anche questa crisi oltre alle tante croci quotidiane soffre di un campionario di luoghi comuni, banalità e frasi fatte da far paura ad ascoltarli e i media non sanno che fare quotidianamente  eco a questa fetida risciacquatura di piatti.
 
Ecco dunque un elenco da aggiungere al Somario :  
 
1) Facciamo della crisi un’opportunità per rinnovarci (citazione preferita di Napolitano che è come dire facciamo della morte, un’opportunità per la resurrezione).…
Continue reading

L’ ultima di Fini.

Nello studio di Ballarò, prima di rispondere assume l’aria più distaccata possibile. «Lei conosceva Franco Fiorito?», chiede a bruciapelo Giovanni Floris a Gianfranco Fini. «Non credo di averlo mai conosciuto».
Vero, vero… tant’è che sembran 2 sposini, con pure le rose…
http://www.liberoquotidiano.it/news/1090910/Fini_in_tv_ora_lo_nega__Ma_Fiorito_l_ha_inventato_lui.html
Continue reading

Il Popolo vi scomunica!

Con questo manifesto i cittadini italiani intendiamo riappropriarci della Dignità e della Sovranità rubate da governanti che come primo atto del loro governo non hanno saputo fare altro che inasprire le nostre condizioni di vita considerando il cittadino un suddito da spremere per salvaguardare i loro privilegi e quelli di una miriade di mestieranti della politica che è dimostrato, per la maggior parte, facciano esclusivamente i loro interessi rubando anche i soldi alla povera gente che lavora o cerca di lavorare.…

Continue reading

Eppure "er Batman" mi è simpatico

Sarà perchè non credo all’indignazione improvvisa a comando.
Sarà perchè i giornalisti neo moralisti a senso unico non mi piacciono.
Sarà perchè non ho più, da anni, fiducia nelle indagini dei magistrati.
Sarà che tutto puzza di fumo negli occhi per stornare l’attenzione o, peggio, giustificare le tasse del governo.
Sarà perchè si parla troppo dei singoli e poco del vero Male: il finanziamento pubblico ai partiti.
Continue reading

Piccoli sogni si avverano (strettamente personale)

Ho i biglietti! Finalmente è arrivato! Dopo essermelo visto circa millemila volte in dvd, riesco a vederlo dal vivo! Un consiglio spassionato: i biglietti costano ma vale la pena. E’ una emozione dietro l’altra. Dall’inizio fino a chiusura sipario. Non importa quale sia lo spettacolo, se Alegria, Saltimbanco, la Nouba o tutti gli altri, vale la pena di vederne almeno uno… poi però, si diventa dipendenti, attenzione quindi!…
Continue reading

Cacciarli non è possibile

Botte a moglie per chador, denunciato

PIACENZA – Picchiava la moglie per costringerla a portare il chador e a non frequentare amiche italiane. L’uomo, operaio tunisino, inoltre avrebbe costretto la donna ad avere rapporti sessuali. La storia di violenze durate 12 anni si sarebbe consumata in una famiglia di tunisini residenti a Piacenza, ma e’ finita quando la donna si e’ rivolta ai carabinieri.…
Continue reading

Milano, fuga da Alkatraz.O meglio, da un Gulag.

La gente che vedete nella foto non sta girando un remake del celebre film che parla di una evasione, ma sono cittadini normali che cercano di prendere l’ ultimo metro’ prima della entrata in vigore dello sciopero bolscevico di ieri. Effettuato, come si vede, con metodi bolscevichi, con chiusura delle serrande di accesso ai binari.

Continue reading

Sinistra = povertà

In Francia, dopo neppure sei mesi, Hollande ha aumentato le tasse, prelevando per 20 miliardi di euro (di una manovra di 30 miliardi) dalle tasche dei francesi che ora, tardivamente, sono pentiti e rivalutano nei sondaggi Sarkozy.
In Bulgaria la sinistra andata al governo ha deciso di abbandonare la flat tax al 19% per aumentare le tasse fino al 25% (per noi sarebbe una pacchia, ma è solo l’inizio …).
Continue reading