Home » 2012 » giugno (Page 4)

Indisponibile a morire per l’euro

Con la acutezza e la chiarezza che lo contraddistingue, Marcello Veneziani ha ieri messo il puntino sulla “i”, precisando che  “l’euro è un mezzo non il fine “ come in passato veniva ricordato (e bisognerà farlo anche prossimamente viste le resistenze ad adeguare il Pdl alle mutate situazioni esterne) che “il partito non è il fine ma un mezzo”, per cui il partito può anche essere sacrificato se ne deriva un vantaggio nel sostenere Ideali e Valori di appartenenza.…
Continue reading

La priorità del Pd

Il leader multietnico. La priorità del Pd di Bersani? “La cittadinanza agli immigrati”. Il segretario: “La prima legge che faremo una volta al governo sarà quella sullo ius soli”. Poi ribadisce il sostegno a Monti
L’assoluta priorità del Partito Democratico? La legge sulla cittadinanza per gli immigrati basata sullo ius soli.…
Continue reading

Monti, il salvatore, i crediti e le imprese che chiudono

Per le imprese nell’Italia di Monti i mancati pagamenti crescono del 47%. Le aziende muoiono per il crollo dei consumi e il credit crunch: chiudono i battenti 1.626 attività ogni giorno
Congelati anche i crediti che le imprese vantano con la Pubblica amministrazione: un tesoro da 70 miliardi. L’emergenza dei mancati pagamenti alle imprese assume connotazioni drammatiche, l’allarme è rosso: nei primi cinque mesi del 2012 sono cresciuti del 47 per cento.…
Continue reading

Precari over 35

… ma ci sono anche disoccupati over 35, quelli quanti sono? Ma se non altro, qualcuno ci ha fatto caso a parte i diretti interessati. No, non è una consolazione ma… almeno qualcun’altro pubblica notizie del genere.
Se il lavoro è precario Un milione di over 34 è senza il posto fisso.…
Continue reading

Ma dove vedono l’ omofobia ???

Il Corriere di oggi titola che questo manifesto è omofobico. Ma dove vedono l’ omofobia, in una foto ed alcune frasi di un Papa Beato e presto Santo ???Ma finirà veramente che sarà precluso predicare in Chiesa, secondo il proprio Credo e Pensiero ? Dobbiamo tornare, Noi Cattolici, nelle Catacombe ?

Continue reading

Pisapia, da comunista vero, difende la Cina. E’ tutto normale.

Francamente non riesco a capire tutta l’ indignazione di questi giorni intorno alla notizia della mancata concessione della Cittadinanza Onoraria della Mia Città da parte di Pisapia al Dalai Lama. Il Sindaco Peppone in effetti si è comportato da buon comunista stalinista anni’50, ossequioso della più grande potenza comunista ed imperialista esistente,proprio come allora, quando tutto il PCI, ma tuttotuttotutto, anche coloro che oggi negano e piangono, piangono e negano, era vassallo del PCUS e dell’ Unione Sovietica, incurante dei Gulag, delle purghe staliniste, dell’ invasione di Budapest, della corsa all’ atomica dell’ allora grande potenza (poi rivelatasi d’argilla…).Cosa volete che importi a Pisapia dell’ invasione del Tibet, dell’ uccisione ultima di diversi Monaci Buddisti, delle persecuzioni di Pechino contro i Cattolici Cinesi, rinchiusi nei Lao-Gai dove, grazie alla riduzione in totale schiavitù,i prigionieri politici costruiscono le fondamenta dell’ economia cinese che si contrappone violentemente a quella occidentale ?Come diciamo io e Berlusconi: SONO SEMPRE COMUNISTI !

Continue reading

MODULISTICA EDILIZIA COMUNE di MILANO

modulisticaMACAO.jpg

– procedura SPORTELLO SUDDITO SEMPLICE– WARNING procedura annullata– procedura agevolata M^C^O (macachi required)

Forse, per chi non è di Milano, una spiegazione è utile.Macao è il nomignolo che si sono assegnati una banda di individui che ha occupato spazi di proprietà pubblica, per i quali era in corso un progetto di recupero, abbandonato dopo l’avvento della nuova giunta Pisapia.Non è chiaro di quali appoggi godano, in quanto, oltre all’abuso dell’occupazione, vi stanno svolgendo in tutta tranquillità attività per le quali il comune cittadino, sempre che beninteso abbia titolo di proprietà sui vani, deve sottostare a una serie di adempimenti di legge.La questione è del resto per niente trattata sulla stampa.Evidentemente, il milanese che lavora, soggetto a mutui, IMU, tasse, autorizzazioni di ogni tipo, non sempre facili da ottenere anche con dimostrazione di voler operare secondo ogni requisito, è meglio non sappia di questo arbitrio da cittadina del West senza sceriffo, e ostaggio di una banda di gangster.Un Far West, con tutte le varie competenze che si girano dall’altra parte.Un motivo ci sarà, forse la solita bandierina rosso-arancione ?…
Continue reading

Vietato l’accesso? Sì ma agli Italiani

Tempo d’estate tempo di bagni di mare. Bei tempi lontani nei quali sotto la canicola estiva l’unico ambulante che passava era qualche sporadico nostro connazionale che gridava “Cocco fresco!” o “cocomero rosso!” per i bagnanti assetati e sdraiati al sole. Ora invece siamo letteralmente invasi da orde di abusivi provenienti dai quattro angoli del pianeta, magari senza permesso di soggiorno, con merce tarocca proveniente da chissà dove (cineserie di contrabbando?).

Continue reading

Questa è "l’Isola" di Berlusconi

Continue reading

Meglio un romanzo giallo di un noioso saggio politicamente corretto

Un paio di volte alla settimana vado in libreria (ve ne sono tre che frequento abitualmente) per vedere le novità.
E ce ne sono sempre.
Ogni volta riesco a sorprendermi per la quantità industriale di titoli che vengono prodotti.
Credo sia improbabile che ognuno di quei volumi abbia una vendita sufficiente per consentire al suo autore di vivere grazie allo scrivere.…
Continue reading