Home » 2012 » aprile (Page 17)

Vietato criticare il salvatore dell’italia

Il giornale esprime così la sua delusione sulle ultime modifiche alla riforma del lavoro. Il Wsj fa dietrofront: «Monti non è Thatcher». E il premier replica: «Mai voluto esserlo». L’attacco del quotidiano Usa: «Sembra Ted Heath, lo sventurato predecessore Tory della Lady di Ferro»
MILANO – Botta e risposta tra il premier italiano Mario Monti e il quotidiano finanziario americano Wall Street Journal.…
Continue reading

Venerdì Santo – Processione dei Misteri a Sessa Aurunca

Nel post I canti religiosi tra folclore e devozione, accenno a Sessa Aurunca come meta di uno dei viaggi del periodo pasquale di Giovanna Marini, fatti insieme ai suoi gruppi di studio. Vecchi e nuovi, ogni anno, i gruppi vagavano per l’Italia nel periodo pasquale, verso mete programmate, per approfondirsi nelle loro ricerche. Della tappa a Sessa Aurunca, fatta in abbinamento con quella a Giulianello, avevo solo accennato.

Continue reading

milanofotografo.it

Oggi parliamo di un nuovo sito, per due motivi, il primo perché è interessante e di un amico che vale, il secondo, perché mi dà l’occasione per fare brevemente il punto sull’evoluzione della mia pagina, su cui rifletto da troppi mesi.Imitidicthulhu, nato come sito da appassionato all’inizio degli anni 2000, nel periodo in cui la frequentazione e la volontà di partecipazione sul web esplodevano intorno ai servizi di messaggista e di chat, che ne erano un po’ l’ossatura popolare, si è trasformato, pur senza abbandonare il sito principale, secondo l’evoluzione che ha maturato l’esperienza dei blog personali.Cadeva l’entusiamo per le stanze di chat, che cominciavano ad essere effettivamente scarse e nei livelli di frequentazione e nei limiti alla trasmissione dei propri contenuti.La formulazione dei blog, gestita dalle major che ne distribuivano coi template l’engine grafico e ne supportavano contenuti e risposte degli utenti, a volte in veste di blogger e a tratti fruitori, aveva reso facile e alla portata di tutti la creazione di una propria pagina personale.Poi son volati gli anni, sembrano secoli, sul web il tempo fluisce, non credo sia solo mia sensazione, con velocità moltiplicata rispetto a quello “reale”, e arrivo ai nostri giorni.I blog affondano.Non è stato semplice mantenerne l’interesse, non son bastati plugin ed aggregatori a tenere viva un’ossatura di contenuti troppo parte dell’entusiasmo di rendere gli altri partecipi di un quotidiano personale che però, finita la novità dell’uso del mezzo, non poteva che stancare.Ecco allora sopravvivere i blog più motivati, sostanzialmente in due direzioni, quelli a tema politico, e quelli a tema web-tecnologico.Due strade precise che però, che nella loro coerenza monotematica non hanno fatto altro che richiudere la grande pagina web di partecipazione corale, vivace e indifferenziata, e quindi capace di spezzare la ripetitività un po’ ossessiva delle frequentazioni su internet.Ora, tra una partecipazione con forma “corale” di contenuti sconnessi, e un indirizzo web “mirato” e specialistico, assodato che il “contatto” immediato è nel frattempo assolto dal “rumore” di fondo di Facebook, vedo rinascere, più mature di un tempo, pagine personali “multifunzione”.Più che un diario sono lo specchio di esperienze personali riservate a chi ha comunque molto da dire, e su molti argomenti.Arriviamo quindi finalmente a presentare la nascita della pagina di cui al titolo.http://www.milanofotografo.itAttualità, grafica fotografica, tecnica web.Parecchi contenuti affrontati da chi li conosce ed ha, al contempo, la preparazione sufficiente per poterli presentare.Vedo il web libero andare in questa direzione.…
Continue reading

Riflessioni

La musica non cambia, gli ascoltatori nemmeno di Gianfranco La Grassa
Quando scoppiò “mani pulite”, nessuno certamente si immaginò che fosse solo montatura; ovviamente certi reati esistevano e certi rei pure. Tuttavia, dopo anni e anni, a conti fatti, credo siano circa 100 gli accusati da “mani pulite” che, tutto sommato, ne sono usciti con la caduta delle imputazioni.…
Continue reading

La Lega non finisce qui

Il Tg5 della notte ha mandato un’intervista presa al volo di un Bossi gà dimissionato. Era un Bossi diverso da quello che eravamo abituati a vedere. Un Bossi che in quell’intervista ha detto che s’è dimesso perchè i suoi figli portano lo stesso suo cognome, e se si sono appropriati di soldi della Lega devono restituirli.…

Continue reading

La difesa dei propri confini

Leggenda metropolitana narra che due contadini, avevano due campi adiacenti. Uno dei due, rispettava i confini, l’altro invece, quasi ogni giorno spostava il suo confine un pò più in là. Quello che rispettava i confini, si accorgeva di ciò che faceva l’altro e quando lo incontrava gli diceva di fare la stessa cosa, ossia, di rispettare i confini o prima o poi gli avrebbe sparato.…
Continue reading

S. Messa: il CREDO

CHE COSA E’

Il Credo riassume le verità principali che Dio ha rivelato su se stesso e su di noi. Credere in ciò che ripetiamo significa trovarci sulla strada verso la salvezza. La Professione di Fede che si recita nella Messa festiva è composta dalla dottrina scaturita nei primi secoli durante i Concili di Nicea e di Costantinopoli.…

Continue reading

Meglio un brutto processo di un bel funerale

A Fermo un gioielliere ha reagito ad una rapina sparando e abbattendo una rapinatrice.
E’ un caso che si ripete e che fa notizia, più dei tanti episodi in cui a perdere la vita è il rapinato, come è accaduto a Perugia o in cui ad essere aggrediti, malmenati, derubati, uccisi sono anziani.…
Continue reading

Forza Bossi !

Bossi ha sbagliato a dimettersi per le indagini in corso perchè chi è innocente (e Bossi lo è fino ad una eventuale sentenza definitiva di condanna … almeno per chi ritiene affidabile e credibile la giustizia italiana) non si deve dimettere, per nessuna ragione al mondo.
La Lega ha sbagliato ad accettarle e, ancor più, a mettere in sella Maroni che rappresenta il liquidatore del partito come abbiamo imparato ad apprezzarlo.…
Continue reading