Home » 2012 » febbraio (Page 26)

La sobrietà

Ogni epoca ha le sue parole d’ordine, quella attuale è sobrietà.

Mentre sconvolgeva Bologna con il suo enorme seguito (persino una ambulanza !) obbligando i cittadini che lavorano (e non campano di chiacchiere) a slalom tra le chiusure di strade, le deviazioni e le soppressioni degli autobus, tra un complimento al sindaco per le comuni origini campane (saranno contenti i bolognesi d.o.c.…
Continue reading

Le primarie finiscono con un mezzo fiasco

Il presidente della Provincia Bernazzoli ce la fa, ma non riesce ad arrivare al 50 per cento. E c’è un partito sempre più lacerato. Pochi i votanti. Le reazioni: “Nonostante tutto quello che è accaduto il vero vincitore paradossalmente è il centrodestra di Elvio Ubaldi”Parma non è Milano, Parma non è Napoli.

Continue reading

Sottosegretari

Premesso che il costo del nostro Parlamento corrisponde al costo di cinque paesi europei messi insieme, e ditemi che è poco! continuo a non capire il significato dei termini e la necessità pratica delle due categorie summenzionate, per non parlare di tante altre che la gente comune non conosce, ma che costano un bel “tesoretto” alle nostre tasche di cittadini supertartassati!…

Continue reading

La Fornero non ama l’articolo determinativo

Di tutti i problemi che affliggono il mondo del lavoro, le pensioni, l’art. 18, le ditte che chiudono i battenti e licenziano, la vera priorità qual è? Che Elsa Fornero ministro del Welfare, anzi, del No Welfare, vista la sua riforma pensionistica massacra-italiani, non vuole l’articolo determinativo femminile singolare “la”.”Non mi piace quando dite “la Fornero”, oppure “la Littizzetto”.…

Continue reading

Fiscal compact, dittatoriale trattato Ue

Ecco cosa succederà all’italia dopo lo scellerato patto Ue… mentre se ne guardano bene dal firmarlo sia la Gran Bretagna che la Repubblica Ceca.
Monti firma il patto con Merkel Siamo sicuri che ci salverà? Con il Trattato “Fiscal Compact” l’Italia si mpegna a portare il debito dal 120% del Pil al 60% in vent’anni
Con la firma dell’Italia sull’articolo del trattato «Fiscal Compact» che la impegna a portare il debito dal 120% del Pil al 60% in 20 anni e con un calendario rigido di abbattimento per anno di circa 40-45 miliardi, pena sanzioni, cadremo in una depressione irreversibile.…
Continue reading

Napolitano: tutti più sobri!

Ormai ci tocca quotidianamente il predicozzo di tutti, quello di Napolitano compreso, che pare aver ritrovato in questa pratica il suo motivo d’essere, in quanto a parer suo lo rende, insieme al suo compare Monti, salvatore della patria. In effetti, e noi lo diciamo da sempre, si è capito benissimo che la causa di tutti […] …

Continue reading