Home » 2012 » gennaio (Page 6)

Napolitano e Fini giù le mani dallo ius sanguinis

L’intollerabile logorrea di cui soffre il presidente della repubblica Giorgio Napolitano ha fatto un’altra vittima. Questa vittima è lo ius sanguinis con cui l’Italia stabilisce il diritto alla cittadinanza. Lo ius sanguinis è figlio proprio di quel Risorgimento con cui le prefiche del politicamente corretto, Fini e Napolitano, ci frantumano i genitali da mane a sera.

Continue reading

La banda del loden e la realtà

Brioches per tutti, prego di Marco Cavallotti
«noto una cosa strana che un pochino mi stride… faccio il confronto con il governo precedente scellerato e libertino che se ne fotteva degli italiani, che affamava i pensionati e le casalinghe dovevano rovistare nella rumenta come ci dimostrava il prode sant’oro insomma il governo Berlusconi che giustamente veniva punito con blocchi e scioperi sacrosanti fatti dal nostro eroico sindacato cgil, che veniva punito dai nostri protestatori di professione tipo girotondini senonoraquandini, popolini violacei, giornalisti sinistri che fomentavano folle di folli, magistrati schierati e con le toghe rosse… ah no quelle sono sempre al lavoro… ora noto che tutti costoro sembra che siano completamente rinco dalla banda del loden e a nessuno è passato in mente di dire a questa banda di persone che non ha mai vissuto tra la gente e il popolo che forse la misura è colma e che è ora di dire basta… e questi signorotti ancora non si rendono conto che la gente, noi il popolo, ci siamo rotti e i primi moti di ribellione si accendono e a questo punto speriamo che la fiamma che si sta accendendo sia impetuosa e spazzi via questa casta insopportabile… torniamo a essere un popolo con le palle.»
Così ci scrive un lettore, e la sua lettere non è l’unica.…
Continue reading

Nuova tassa

Ecco la stangata sulle sigarette Balzello per pagare le pensioni. Ok in commissione a un emendamento al milleproroghe: aumento tabacchi lavorati per la previdenza dei lavoratori esodati
Prima, al varo del decreto “cresci Italia” di Monti, piansero i fumatori di trinciato (le sigarette non industriali) ed esultarono i fan delle bionde.…
Continue reading

Svuota carceri

Prima qui, sulle carceri in via di privatizzazione. Si mormora che finiranno in mano alle solite banche.

Decreto svuotacarceri, sì del Senato. E chiudono gli ex manicomi criminali. Tra i punti salienti il ricorso ai domiciliari in diversi casi e la chiusura nel 2013 degli Ospedali psichiatrici giudiziari. ora il provvedimento passa all’esame della Camera

MILANO – Il Senato approva con 226 sì 40 no e otto astenuti il decreto presentato dal ministro della giustizia Paola Severino sul sovraffollamento delle carceri che passa ora all’esame della Camera.…
Continue reading

Pescatori

Un commento: Non si può più scherzare col fuoco e, chi lo fa di questi tempi, rischia di morire bruciato o quantomeno di farsi male seriamente. Il Popolo, basso ceto, è onesto e laborioso e se fa la rivoluzione, la fa esclusivamente per fame. E, per quel che si può capire guardandosi intorno, siamo alla vigilia di quella che può essere chiamata fame.…
Continue reading

Gli onesti d’italia

Lotta alle truffe contro lo Stato. Gdf, mille dipendenti con doppio lavoro. Controlli a tappeto in tutta Italia, scoperti 4.300 «finti poveri» che beneficiavano di aiuti e denunciate quasi 18mila truffatori

MILANO– Controlli a tappeto. E lotta alle truffe contro lo Stato. La Guardia di finanza ha scoperto nel 2011 oltre mille dipendenti pubblici col «doppio lavoro».…
Continue reading

Da Allende 1973 a Monti 2012

Ho letto alcuni riferimenti che paragonano lo sciopero degli autotrasportatori di oggi in Italia a quello che preparò la destituzione di Allende in Cile nel 1973.
Questa mattina, la interessante trasmissione radiofonica “Prima di tutto” ha mandato in onda una registrazione della segreteria telefonica aperta agli ascoltatori, in cui si riproponeva il quesito se l’Italia del 2012 potesse replicare il Cile del 1973.…
Continue reading

Il Cristo viene ucciso in Nigeria. Ma anche a Milano.

Crescono i massacri di Cristiani in Nigeria. Ma anche in italasia, non è che stiamo meglio. Ieri al Teatro Salone Pier Lombardo (da ieri torno a chiamarlo col vecchio nome…) è andata in scena l’ opera iperblasfema del regista cesenate ma francese d’ adozione Romeo Castellucci, “Sul concetto del volto del Figlio di Dio”.

Continue reading