Home » 2011 » luglio (Page 5)

Nuove scoperte al Colosseo

Un focolare, antiche mura, un piano calpestebile del XII secolo, una vasca adibita alla conservazione del vino. Una sorta di bottega all’interno della più famosa e affascinate arena dei gladiatori che la storia ricordi. E’ questo quanto ha riportato alla luce una squadra di studenti dell’Università Roma Tre, della cattedra di Archeologia urbana di Roma, che hanno scavato per sei settimane al Colosseo grazie alla convenzione con la Soprintendenza speciale ai Beni archeologici di Roma.…

Continue reading

La distruzione delle leggi

La Consulta: «Diritto inviolabile del singolo, ininfluente appartenenza ad una comunità». Anche i clandestini hanno diritto a nozze. La sentenza della Corte costutuzionale che ha dichiarato parzialmente illegale l’articolo 116 del codice civile
MILANO – La condizione di immigrato o immigrata irregolare non può essere di per sé un ostacolo alla celebrazione delle nozze con un cittadino o una cittadina italiana: lo ha stabilito la Corte costituzionale che ha dichiarato la parziale illegittimità dell’articolo 116, primo comma, del codice civile, che recita: «Lo straniero che vuole contrarre matrimonio nello Stato deve presentare all’ufficiale dello stato civile una dichiarazione dell’autorità competente del proprio Paese, dalla quale risulti che giusta le leggi a cui è sottoposto nulla osta al matrimonio».…
Continue reading

Come vivono questa crisi i greci

Nessie,ottimo articolo scritto da questo tuo commentatore (*). Ottimo, anche perchè, dal fondo del baratro in cui si trova veramente la Grecia, egli riesce a far trapelare un sottile filo di speranza sul futuro dell’umanità: data la crisi irreversibile della civiltà dei consumi, occorre puntare al sociale per dare speranze d’occupazione ai giovani.…
Continue reading

Riflessioni sui fatti di Norvegia

Commentare l’attentato di Oslo e il massacro di Utoya non è facile.

Non perché manchino le idee, ma perché la superficialità e la strumentalizzazione che caratterizzano la sinistra sono sempre in agguato e la manipolazione delle idee altrui e la loro demonizzazione è parte del suo dna.
1) Premessa – condanna alla pena capitale
Così sono costretto ad una premessa (anche se so che ci sarà sempre qualche imbecille che non comprende quello che legge) che, richiamando il pensiero di Giorgio Almirante sugli episodi di terrorismo “nero” degli anni settanta, ribadisca, per quanto ovvio, l’orrore per il crimine di Anders Breivik, che merita la pena di morte.…
Continue reading

E se indagato fosse stato Formigoni, piuttosto che Penati ?

Per carità, sapete bene che son sempre stato garantista, e magari Penati Newlook (e cioè senza barba e capelli selvaggi dei vecchi tempi, quando pontificava contro Berlusconi ed il …

Leggi ancora | Pubblicato da Vandeaitaliana | Commenti Tag: politica, milano, giustizia, berlusconi, giudicocrazia

                                                                 …

Continue reading

Strage norvegese: dalla pista islamica a quella cristiana

Molti elementi della strage norvegese continuano a non quadrare. Lo stragista è stato condannato a soli 21 anni, poiché da quelle parti si continua a praticare “l’amore universale” con tanto di  poliziotti disarmati, anche per gli assassini di 76 persone in giovane età. Mentre scrivo non so ancora se ci sarà una sollevazione popolare in Norvegia per inasprirgli la pena.…
Continue reading

Nonostante gli sforzi di Calderoli !!!!

Anche applicando il “lodo Calderoli”, i compensi dei nostri parlamentari resteranno di gran lunga più alti rispetto a quelli dei colleghi europei
L’Europa ci invidia, o almeno i parlamentari dei paesi Ue potrebbero invidiare gli stipendi dei nostri, di gran lunga i più alti del Continente. Anche mettendo in pratica il “lodo Calderoli” sul taglio del 5% dei compensi di deputati e senatori, questi restano di almeno il 30-40% più alti dei più generosi Stati dell’Unione, come l’Austria, l’Olanda o la Germania; la media europea è di metà delle retribuzioni che i nostri parlamentari si sono assegnati; i francesi hanno uno stipendio di meno della metà di quello italiano.
Continue reading

Le proteste contro la casta continuano !!!

Al Senato si può mangiare uno spaghetto alle alici a 1,60 euro , un carpaccio di filetto a 2,76 euro, un pescespada alla griglia a 3,55 euro. Prezzi ridicoli. «Anche in consiglio regionale c’era un buon self service. Primo, secondo, caffè e frutta a 10 euro». Pure uno shampoo costa poco: la nostra guida è un frequentatore della mitica barberia della Camera, dove un taglio costa 18 euro (al Senato, invece, è gratis).
Continue reading