Home » 2011 » luglio (Page 11)

Per una nuova forma di pensiero

I tempi e gli uomini sono profondamente mutati, le strutture economiche pure, così il capitalismo finanziario senza briglie e il liberismo spurio dei nostri giorni hanno ormai poco a che vedere con il liberalismo classico delle origini.

Già i fondatori di questa ideologia, Smith, Mill e Ricardo, proposero una concezione «atomizzata» della condizione umana e l’autosufficienza morale dell’individuo, all’opposto dell’idea aristotelica dell’uomo «animale sociale».…

Continue reading

Berlusconi novello Dorando Pietri

Dorando Pietri fu il marciatore italiano che alle olimpiadi di Londra del 1908, avendo tagliato il traguardo sorretto dai giudici di gara impietositi e preoccupati perchè lo vedevano barcollare, fu squalificato e perse la medaglia d’oro.
Il suo nome, però, è ricordato più del vincitore (che dovrei cercare appositamente) e la sua vicenda è nota agli appassionati e sportivi di tutto il mondo.…
Continue reading

Bioparco by night

Per la gioia dei più piccoli, ma non solo, questa sera apertura notturna straordinaria al  Bioparco di Roma a partire dalle 21.00 per il Safari Night.                  
Bambini e adulti, accompagnati dallo staff zoologico del Giardino, potranno  andare alla ricerca di giraffe, lemuri, tigri e altri animali con la sola illuminazione di apposite torce.          
Il Bioparco ha previsto anche “A tu x Tu con…rettili e insetti“, un’attività di conoscenza sulle caratteristiche biologiche ed etologiche del regno animale quali blatte soffianti, pogone, insetti stecco e pitoni reali.                         
Chiunque può partecipare previa prenotazione obbligatoria al sito www.bioparco.it.…
Continue reading

Dopo la tempesta finanziaria, il conto dei danni

Se si semina vento, si raccoglie tempesta. E’ il detto popolare che trae linfa dalle mille e mille esperienze fatte in tutti i lati del mondo, ma è anche la sintesi della scellerata diatriba tra maggioranza e opposizione in Italia. Sopra ogni cosa, infatti, ci sono sempre gli interessi nazionali. In Italia dovremmo occuparci un po’ di più della nostra immagine complessiva, invece non lo facciamo.…

Continue reading

Qui ci vuole un modello…

Passata la tempesta borsistica ed approvata la manovra predisposta dal Governo, ci auguriamo con un largo consenso parlamentare, troveremo finalmente il tempo per guardare oltre le turbolenze finanziarie che continuano a segnare gli orizzonti europei, immaginando nuovi scenari d’intervento ? La questione è tutt’altro che teorica e riguarda – passateci un termine che può apparire desueto – il “modello” socio-economico, intorno al quale creare le condizioni per una fuoriuscita reale e matura dalla crisi.…

Continue reading

Berlusconi: sveglia !

Leggo e ascolto nei giornali radio una spinta verso un abbraccio generale tra Maggioranza e opposizioni.
In prima fila Napolitano, cui non parrà vero riuscire a portare i suoi compagni nella stanza dei bottoni.
Ci sono giornalisti che, in pieno delirio buonista, ipotizzano una stretta di mano tra Berlusconi e i suoi nemici ma, in cauda venenum, un bel “gabinetto di crisi” presieduto, ca vans dire, da Tremonti.…
Continue reading

Milano: uno sguardo sul futuro ?

Prima di partire per le vacanze ho trascorso, dopo alcuni anni, tre giorni consecutivi a Milano.
Con tutto il rispetto possibile per gli amici milanesi, a cominciare dai due che mi hanno gradevolmente ospitato a cena nelle due serate trascorse a Milano, il capoluogo lombardo non mi è mai piaciuto.
Ma quello che ho potuto vedere durante la breve permanenza della settimana scorsa, mi ha ancor più convinto dei precedenti sentimenti.…
Continue reading

Una cura dimagrante per il san Nicola di Bari?

La domanda che sorge spontanea è cosa ci sia dietro. Non era mai capitato, fino ad ora, di dover pensare ad una dieta ipercalorica per ridurre le dimensioni d’un corpo. Si tratta dello Stadio San Nicola di Bari, costruito nel 1987, su Progetto dell’architetto di fama mondiale Renzo Piano, per ospitare una semifinale del mondiale di calcio Italia ’90.…

Continue reading

Verso una nuova Età della Pietra

Ormai, lo sappiamo, in molte scuole si permette agli alunni di fare i conti e le varie operazioni aritmetiche con le calcolatrici tascabili. Ma questo è un sistema diseducativo perchè disincentiva l’uso del cervello sia pur per fare una semplice addizione o divisione. Insomma, i giovani di oggi, forse, saranno in gamba ad usare cellulari, computer, tascabili […] …

Continue reading