Home » 2011 » giugno (Page 6)

Referendum: I cacciatori di voti

QUANDO DI PIETRO, COME BERSANI,ERA PER LA PRIVATIZZAZIONE DEGLI ACQUEDOTTI :

“Non è particolarmente rilevante la forma di gestione ; non ci sono pregiudiziali nei confronti dei privati, purché il loro interesse sia subordinato a quello generale”

intervista-documento:http://www.liblab.it/ita/content/download/4233/24890/file/IntervistaDiPietro.pdf

tratta dall’intero articolo:‘acqua-pu%C3%B2-essere-privatizzata

Continue reading

La Catena di Sant’Antonio

La cosiddetta Catena di sant’Antonio non ha nulla a che vedere col santo del 13 giugno. E’ stato un espediente inventato da buontemponi del dopoguerra, per spillare soldi dalle tasche di povera gente, sfruttandone l’ignoranza e la superstizione ancora molto diffuse in quel periodo; tutto questo succedeva nonostante anche i parroci durante le prediche avessero preso ad avvertire la gente di non farsi accalappiare da quei furbi, perchè quello che promettevano in cambio dell’obolo eran tutte fandonie. Il fenomeno si era poi  esteso fino agli anni ’80, e anche ora, come par d’intuire da quanto segue, sembra esserci un rigurgito, come un tentativo per rinverdirlo, confidando sul fatto che ignoranza e superstizione esistono tuttora.A dire il vero, avevo anche letto di un santo napoletano che aveva ideato un meccanismo del genere, ma solo per raccogliere i fondi necessari per sfamare i suoi poveri orfanelli; però di questa storia non trovo più riferimenti. Quella che invece sto per raccontare sembra una storia uscita dal romanzo di Giuseppe Pontiggia, Vite di uomini non illustri, o da uno dei tanti racconti di Giovannino Guareschi, ai quali dava poi titoli così popolari.

Continue reading

105.000 cristiani trucidati all’anno: toc toc c’è nessuno?

La persecuzione dei Cristiani è una delle più feroci e imponenti nella storia dell’uomo. La crudeltà con cui vengono sterminati, non conosce limiti, ho visto fotografie di donne impalate in bocca, di uomini donne e bambini decapitati e le teste messe in bella mostra con una sigaretta fra le labbra, di bambini sgozzati, di donne stuprate e poi arse vive, un museo degli orrori che dovrebbe far urlare allo scandalo, ogni persona per bene.Al contrario il massacro dei Cristiani, viene occultato, minimizzato e ignorato, come se a morire fossero insetti e non persone.…

Continue reading

Referendum sull’acqua e sul nucleare: ecco come voterò

Sulla privatizzazione dell’acqua mi sono già espressa in tempi lontani (e perciò non sospetti) in questo post “Le mani dei privati sull’oro azzurro” del 20 novembre 2009, dove ebbi già una posizione netta. Ritengo che il termine privatizzazione, verso cui molti esponenti del centrodestra e centrosinistra mostrano ossequio e attrazione, voglia dire due parole-chiave: svendita ed esproprio.…
Continue reading

A MIlano con Pisapia il burqa burqa

“Milano deve tornare ad essere la città dell’accoglienza” con queste parole il neo-sindaco Pisapia, detto anche “Pisapippa”, ha comunicato a margine della festa multietnica “Living Together”,  che Milano “abbraccerà i fratelli Musulmani” in arrivo a Lampedusa.Peccato per “Pisapippa” che Milano, purtroppo sia già la città dell’accoglienza, ma forse il neo-sindaco certi dati ufficiali non li conosce.

Continue reading

Men Not Included

Tra le cosiddette conquiste del femminismo, c’è stata anche la produzione di massa di “maschi pentiti”, maschi relativi, maschi col senso di colpa atavico verso la donna, dagli anni 60-70 ad oggi, che sono il frutto del martellamento ideologico dell’idea femminista che la storia passata sia stata sempre e comunque SOLO una serie di atti contro le donne e il femminile: così i maschi di oggi dovrebbero sempre e comunque, supini, farsi perdonare gli “errori” degli antenati scontando millenni di “peccati” in un paio di generazioni, comprese le attuali.

Continue reading

Il Civis Oggi

Riporto rapidamente un articolo lucido e veritiero sulla gran fregatura del Civis, di Marco Guidi,apparso sul Resto del Carlino:

Bologna, 31 maggio 2011 – “Toh, il Civis è diventato orfano. Adesso che anche i tecnici dicono quello che tutti ormai sapevano, cioè che il Civis è un brutto carrozzone, difficile da guidare e pure pericoloso, si scopre che nessuno, ma proprio nessuno ha mai parlato bene del mitico filobus su ruote.…

Continue reading

Brava Na Li, grazie lo stesso Francesca

Prima dell’inizio del torneo praticamente nessuno pensava che Francesca Schiavone potesse ripetere l’impresa dello scorso anno. Di mio credevo sarebbe uscita già agli ottavi di finale contro Jelena Jankovic. Poi, pian piano sembrava che il miracolo potesse ripetersi. Come al solito quella pazza di Francesca Schiavone recuperava match già persi, e alternava nella stessa partita momenti di classe a errori madornali.…

Continue reading

Chiuso per manutenzione

L’Amico Marcello, il quale è sempre nei nostri cuori, quando si doveva assentare, magari per problemi di salute che ci voleva tenere nascosti, usava avvertire gli amici bloggers con frasi del genere: Chiuso per manutenzione. Faccio altrettanto, avvisando i gentili lettori che resterò in pausa per qualche giorno.
Agli affezionati lascio però da leggere un racconto che mi verrà pubblicato il 7 giugno sul Giardino delle Esperidi, riguardante La Catena di Sant’Antonio, che, da avvisaglie, pare stia tornando di moda.…
Continue reading

Tirate sul pianista: pardon, cantante

C’è un vecchio e pragmatico proverbio americano sul pianista nel saloon che dice  di non sparargli anche se suona male (dont’ shoot the piano player) . La sua musica non sarà un granché, ma se non hai di  meglio con cui sostituirlo, tienitelo e fallo suonare come sa.  E’ quanto fecero gli Americani coi nostri politici delle Prima Repubblica durante la Guerra Fredda.…
Continue reading