Home » 2011 » maggio

Teatro…che passione!

L’Università della terza età, che dalle mie parti si chiama Università del Tempo Libero – poiché vi può partecipare chiunque e di qualsiasi età – in occasione della sospensione estiva ha dato vita ad un saggio. Gli allievi dei corsi di teatro, poesia e canto si sono così esibiti davanti al pubblico e alle autorità comunali.…
Continue reading

Alla fine ha vinto la Magistratura

Tanto tuonò che piovve. Berlusconi dovrebbe smetterla di parlare sempre e solo di magistratura. Combatterne strenuamente le iniquità, certo, ma non nominarla mai, perché porta jella. Dove ha vinto la toga rossa? A Napoli senz’altro, con un pm come De Magistris che non si dichiara comunista, ma che è peggio che se lo fosse.…
Continue reading

Stereotip-a/e/i/o/u/x/y/z/*

A quanto pare, queste devono essere settimane di fuoco per le notizie assurde, e puntualmente ne rendiamo conto:si tratta di questioni simboliche, o di lampante evidenza, o etiche-legislative, non certo di gossip estivo.Prima nella rassegna,la vicenda coinvolge due genitori canadesi, Kathy e David.Avuto il/la terzo/a figlio/a (sic), non rivelano se il/la loro bambino/a sia maschio o femmina, perchè, spiegano,il fatto che il/la figlio/a sia maschio o femmina non sarebbe predeterminato alla nascita,anzi questa loro decisione sarebbe “un tributo alla libertà e al diritto di scelta” del nato/a.

Continue reading

Roland Garros: giro di boa

Siamo giunti agli ottavi del Roland Garros, secondo Slam stagionale e più prestigioso torneo sulla Terra Rossa. Nel corso dei primi tre turni abbiamo visto diverse sorprese, soprattutto in campo femminile. Tra le donne infatti sono uscite subito le prime due teste di serie, Caroline Wozniacki e Kim Clijsters. La bambolina danese non è mai stata particolarmente a suo agio sulla terra rossa, e questa è cosa nota.…

Continue reading

Il labiale della Guzzanti

Non serve il labiale per la Guzzanti sugli USA, lei parla col lato B.Perché non vanno da Obama a riportare questo, i signori “Berlusconi does not speak in my name”

http://twitter.com/#!/SabinaGuzzanti/status/65545379504066560

Continue reading

Forte Fuentes

Forte Fuentes: ingresso principale; foto di Angela AcerboniSopra: indicazione segnaletica stradale spagnola

Ne avevamo parlato il 18 ottobre 2010 in questo post del Giardino delle Esperidi, e ieri ne ha data notizia anche Striscia la Notizia col servizio di Moreno Morello andato in onda ieri sera nella rubrica che si occupa delle bellezze del nostro paese andate perdute.

Continue reading

Indignados che vogliono costoro?

Alcuni li lodano come nuovi rivoluzionari, altri invece li guardan con sospetto. Chi sono, e soprattutto cosa vogliono questi indignados che hanno invaso le piazze delle città spagnole negli ultimi tempi? La Spagna si sa, è in una situazione pietosa, se possibile perfino più pietosa della nostra. Il boom economico s’è rivelato cartapesta, anche se non ci voleva poi tanto per capire che il “Modello Aznar-Zapatero” era un castello di carte (1).

Continue reading

Cronache Bolognesi

Questo è il mio primo post su Svulazen, e sono molto onorato di scriverci: le analisi del blog sono già a mio avviso ben fatte, ma mi piace talvolta aggiungere un po’ d’ironia o qualche notizia apparentemente minore che si interseca con le altre, che riguarda la quotidianità della città e può offrire uno spaccato, la temperatura di una situazione.Solo in questa settimana alcuni fatti fanno riflettere, prendo in prestito qualche notizia dal Resto del Carlino Cronaca di Bologna.

Continue reading

Indignados speciali o i soliti noti de sinistra?

Santoro da Gran Mestatore mediatico qual è  ,  in una delle sue puntate televisive lamentava il fatto  di non vedere ancora nel nostro Paese profilarsi all’orizzonte una “primavera araba all’italiana”.  E nemmeno un movimento di “indignados” come quello spagnolo. Gli risponde laconico Belpietro che basta andare a Milano o a Roma e c’è almeno un corteo al giorno ma che lui  forse non se n’è accorto.

Continue reading

Arriva il Giro

Mappa dal sito: http://www.gazzetta.it/Speciali/Giroditalia/2011/it/tappa.shtml?t=19&lang=it

Domani il Giro d’Italia attraverserà la Brianza, passando dalle mie parti. Si corre la 19° tappa, la Bergamo – Macugnaga. E’ un tragitto di 209 km classificato del tipo di ALTA MONTAGNA. Da Bergamo a Stresa è tutto pianeggiante, consentendo una passeggiata ai corridori, che avranno così la posibilità di osservare meglio le bellezze paesaggistiche e architettoniche poste sul tracciato.

Continue reading