Home » 2009 (Page 5)

La resistenza ce l’ha insegnato:uccidere un Fascista non è reato !

In questo clima di massificazione delle coscienze e delle idee, mi rifiuto di accodarmi alla glorificazione del 25 Aprile, impegnando i miei blog per ravvivare la memoria. Incominciando da questo, il più trascurato ma non il meno amato.Che, trattando gli Anni di Piombo, non può certo tralasciare di rammentare che negli anni ’70 tra gli slogan più odiosi che si sentivano nelle piazze italiane, …

Continue reading

Vittorio Montiglio II

Ricevo dal Cile e volentieri pubblico, anche nel precedente post linkato:

Enrique:

“Questo post e molto antico ma anche lascio il mio comento, sono un studene de la Scoula Italiana Vittorio Montiglo a Santiago del Cile e se era fascita non lo so ma io credo di si perche per qualque significato mai ci hanno racontanto la suaa vita.Saluti dal Cile”9:54 PM, aprile 17, 2009

=====================

Come si vede, la censura non ha frontiere.

Continue reading

Primi grossi guai per Obama: La Destra di Lieberman al Governo in Israele.

Grossi guai per il pacifista ed amico dei ricercatori alla Frankestein,temporaneamente in carica negli USA: Benjamin Netanyahu ha annunciato di aver raggiunto l’ accordo con il Partito di Avigdor Lieberman, Yisrael Beyteinu (La Nostra Casa d’ Israele ovvero Israele la Nostra Casa), che avrà cinque Ministeri importanti: Esteri, Sicurezza interna, Infrastrutture, Turismo e Integrazione.

Continue reading

Subdoli e minori!

Roma – Sono quasi 8000 l’anno i minori stranieri non accompagnati che arrivano in Italia, e il loro numero è in costante crescita, soprattutto nelle città del centro-nord. Secondo lo studio promosso dall’Anci i minori arrivano in Italia, spesso con l’accordo delle famiglie. Tra loro sono tanti quelli che fuggono dalle strutture di accoglienza e dai servizi sociali (62% gli irreperibili nel 2006), e quasi il 60% «sono particolarmente esposti a percorsi devianti perchè privi di permesso di soggiorno».

Continue reading

Invasione!

Roma – LA PRIMA elementare nel quartiere periferico di Torpignattara, a Roma, rischia di vedere iscritti solo tre alunni italiani. Gli altri, 18, sono tutti stranieri. Nel nostro Paese, le classi sono sempre più multiculturali. Complice l’aumento dei flussi migratori degli ultimi anni, in 12 mesi gli alunni stranieri iscritti nelle scuole della Penisola sono aumentati di oltre 70mila unità.

Continue reading

A ognuno il suo genocidio (e il suo debito)

Il regime universalista instauratosi dopo la fine della IIa GM ha creato un problema. Uno dei tanti, per altro. La continua messa in discussione del passato e la rincorsa dei popoli al ruolo di vittime collettive. Preferibilmente, vittime dei regimi fascisti o affini, essendo quelle dei regimi comunisti ideologicamente dispensate da ogni revisione oltre che indegne di umana pieta’.…

Continue reading

Odilo Lotario Globocnik, nazionalsocialista Sloveno. Responsabile di San Sabba.

Questa volta parlo di un criminale, ma sicuramente un Morto Dimenticato. Adesso vediamo il perchè. Quando si celebra il dramma terribile della Shoah in Italia si parla sempre della Risiera di San Sabba, cercando di addossare ogni colpa agli Italiani ed ai Fascisti. Con qualche gravissima omissione. Infatti i media che parlano del Lager triestino non dicono mai che chi si inventò quell’ oscuro luogo di morte fu Odilo Lotario Globocnik, nato a Trieste nel 1904 e trasferitosi poi a Vienna.

Continue reading

Lotta al Kebab!

Lucca – Nel centro storico non si potranno aprire esercizi “riconducibili ad etnie diverse”. Lo prevede un nuovo regolamento comunale.

Niente kebab, involtini primavera o tacos, sì a minestre di farro e pancotto. Con i voti della maggioranza di centrodestra, il consiglio comunale di Lucca ha approvato un nuovo regolamento sugli “esercizi di somministrazione di alimenti e bevande”.

Continue reading

E Mussolini creò la Marina d’ Israele.

Riprendo il mio progetto di rendere più conosciuto il rapporto tra la Destra Italiana e gli Israeliti, prima che l’ ostracismo cieco ed ignorante della Società delle Nazioni costrinse Mussolini, fino ad allora fortemente critico verso il nazionalsocialismo, a gettarsi in quell’ anomala alleanza con Hitler che fu sancita dalle inique Leggi Razziali del 1938.

Continue reading

I Sopravvissuti … a Sanremo

Quando c’è il festival di Sanremo, la televisione ci propina repliche alla loro ennesima replica.Sanremo mi annoia.Se poi leggo che si presenta un individuo come Benigni con le solite, trite e ritrite banalità su Berlusconi (e, a differenza della canzone di Povia, senza alcuna par condicio !) mi passa la voglia anche solo di fare una fugace capatina sul canale che trasmette il totem dei programmi.Così ne ho approfittato per cominciare a guardarmi I Sopravvissuti nella lor prima versione dvd in italiano.Finora, dal 27 dicembre, sono usciti 6 dvd, con due puntate per ogni disco e, quindi, siamo al termine della prima stagione.Io, I Sopravvissuti, li vidi in bianco e nero, sulla Televisione della Svizzera Italiana, quindi direi tra il 1975 e il 1977 (la televisione a colori “entrò” a casa mia solo nel gennaio 1978).E non vidi la trasmissione delle due uniche stagioni tradotte in italiano sulla Rai perché quando furono trasmesse ero a svolgere il servizio militare.Per me, quindi, è la prima volta che torno a guardare lo sceneggiato (mai più replicato) dopo l’unica visione del 75-77 e non ero certo che la realtà fosse corrispondente alla mitizzazione del ricordo.Così ho “scoperto” che, a differenza di altri sceneggiati “mitici” (ad esempio A come Andromeda), I Sopravvissuti erano prodotti a colori.Ma, soprattutto, ho riscoperto il piacere di una trasmissione che mi ha affascinato all’epoca e che continua, a più di trenta anni di distanza, a tenere desta l’attenzione e in tensione lo spettatore.La sigla iniziale, poi, racchiude tutto il brivido di una situazione come quella descritta dallo sceneggiato.Lo scienziato che ha un incidente in laboratorio ma che, non sapendolo, porta in giro per il mondo il virus letale.I timbri sui passaporti.Le prime morti.La stessa colonna sonora è azzeccatissima e suscita quella tensione che vuole essere la caratteristica di tutto lo sceneggiato.Non ho ancora rivisto tutte le puntate dei dvd finora usciti, ma se posso formulare un consiglio è: non perdetevi questa collezione.L’impegno è di produrre tutte le tre stagioni originali, per un totale di 19 dvd.La terza stagione è, per me, una autentica incognita.Dopo, potremo sperare di vedere in Italia anche la seconda serie, prodotta nel 2008 in Inghilterra, un rifacimento che spero sia all’altezza di un originale difficilmente eguagliabile.

Continue reading