Home » 2009 » febbraio

Odilo Lotario Globocnik, nazionalsocialista Sloveno. Responsabile di San Sabba.

Questa volta parlo di un criminale, ma sicuramente un Morto Dimenticato. Adesso vediamo il perchè. Quando si celebra il dramma terribile della Shoah in Italia si parla sempre della Risiera di San Sabba, cercando di addossare ogni colpa agli Italiani ed ai Fascisti. Con qualche gravissima omissione. Infatti i media che parlano del Lager triestino non dicono mai che chi si inventò quell’ oscuro luogo di morte fu Odilo Lotario Globocnik, nato a Trieste nel 1904 e trasferitosi poi a Vienna.

Continue reading

Lotta al Kebab!

Lucca – Nel centro storico non si potranno aprire esercizi “riconducibili ad etnie diverse”. Lo prevede un nuovo regolamento comunale.

Niente kebab, involtini primavera o tacos, sì a minestre di farro e pancotto. Con i voti della maggioranza di centrodestra, il consiglio comunale di Lucca ha approvato un nuovo regolamento sugli “esercizi di somministrazione di alimenti e bevande”.

Continue reading

E Mussolini creò la Marina d’ Israele.

Riprendo il mio progetto di rendere più conosciuto il rapporto tra la Destra Italiana e gli Israeliti, prima che l’ ostracismo cieco ed ignorante della Società delle Nazioni costrinse Mussolini, fino ad allora fortemente critico verso il nazionalsocialismo, a gettarsi in quell’ anomala alleanza con Hitler che fu sancita dalle inique Leggi Razziali del 1938.

Continue reading

I Sopravvissuti … a Sanremo

Quando c’è il festival di Sanremo, la televisione ci propina repliche alla loro ennesima replica.Sanremo mi annoia.Se poi leggo che si presenta un individuo come Benigni con le solite, trite e ritrite banalità su Berlusconi (e, a differenza della canzone di Povia, senza alcuna par condicio !) mi passa la voglia anche solo di fare una fugace capatina sul canale che trasmette il totem dei programmi.Così ne ho approfittato per cominciare a guardarmi I Sopravvissuti nella lor prima versione dvd in italiano.Finora, dal 27 dicembre, sono usciti 6 dvd, con due puntate per ogni disco e, quindi, siamo al termine della prima stagione.Io, I Sopravvissuti, li vidi in bianco e nero, sulla Televisione della Svizzera Italiana, quindi direi tra il 1975 e il 1977 (la televisione a colori “entrò” a casa mia solo nel gennaio 1978).E non vidi la trasmissione delle due uniche stagioni tradotte in italiano sulla Rai perché quando furono trasmesse ero a svolgere il servizio militare.Per me, quindi, è la prima volta che torno a guardare lo sceneggiato (mai più replicato) dopo l’unica visione del 75-77 e non ero certo che la realtà fosse corrispondente alla mitizzazione del ricordo.Così ho “scoperto” che, a differenza di altri sceneggiati “mitici” (ad esempio A come Andromeda), I Sopravvissuti erano prodotti a colori.Ma, soprattutto, ho riscoperto il piacere di una trasmissione che mi ha affascinato all’epoca e che continua, a più di trenta anni di distanza, a tenere desta l’attenzione e in tensione lo spettatore.La sigla iniziale, poi, racchiude tutto il brivido di una situazione come quella descritta dallo sceneggiato.Lo scienziato che ha un incidente in laboratorio ma che, non sapendolo, porta in giro per il mondo il virus letale.I timbri sui passaporti.Le prime morti.La stessa colonna sonora è azzeccatissima e suscita quella tensione che vuole essere la caratteristica di tutto lo sceneggiato.Non ho ancora rivisto tutte le puntate dei dvd finora usciti, ma se posso formulare un consiglio è: non perdetevi questa collezione.L’impegno è di produrre tutte le tre stagioni originali, per un totale di 19 dvd.La terza stagione è, per me, una autentica incognita.Dopo, potremo sperare di vedere in Italia anche la seconda serie, prodotta nel 2008 in Inghilterra, un rifacimento che spero sia all’altezza di un originale difficilmente eguagliabile.…
Continue reading

Ronde anti-animali!

Roma – Il consiglio dei ministri ha dato via libera al decreto legge contenente misure urgenti in materia di sicurezza e contrasto alla violenza sessuale. Sì alle ronde, dunque, ma più che i cittadini ne faranno parte “ex agenti di polizia, dei carabinieri e delle forze armate”. Poi è previsto anche un aumento dei militari: “il governo assumerà 2.500 unità fra le forze dell’ordine”.
Continue reading

Stupro e violenza su coppia di ragazzini!

ROMA – Nel pomeriggio di San Valentino una coppia di fidanzatini, 14 anni lei e 16 lui, è stata aggredita mentre passeggiava vicino al parco della Caffarella, a Roma. Lui è stato picchiato, lei violentata e ora la polizia sta cercando i responsabili: due stranieri che, secondo quanto raccontato dalle vittime, avevano un forte accento dell’est Europa oppure arabo e una carnagione scura.
Continue reading

Ragazzina 15enne picchiata e violentata!

Bologna, 14 febbraio 2009Picchiata e violentata mentre aspettava gli amici sotto casa. È successo verso le 22 di ieri in zona San Vitale, alla periferia di Bologna. La vittima è una studentessa italiana 15enne. Mentre aspettava gli amici in strada è stata avvicinata da un tunisino clandestino di 33 anni, già noto alle forze dellordine, che l’ha malmenata con schiaffi e pugni e l’ha trascinata in mezzo alle erbacce dove l’ha violentata.…
Continue reading

INTERROMPETE QUELL’ INTERRUZIONE!

Ho finora evitato di prendere posizione sulla drammatica vicenda di Eluana Englaro per una molteplicità di motivi. In primo luogo, per il rispetto che andrebbe comunque tributato ai protagonisti di simili tragedie, tanto profondamente umane e tanto diverse dalle questioni, solitamente a carattere politico o storico, a proposito delle quali chi mi conosce sa che sono invece sempre ben pronto a lanciarmi in ogni disputa con la mia consueta mancanza di preconcetti e peli sulla lingua.…

Continue reading

A rose by any other name would smell as sweet

Da qualche anno in qua c’e’ qualcosa che non mi torna. Precisamente, dal periodo immediatamente precedente il crollo dell’URSS, che ha visto l’inizio delle migrazioni bibliche e la nascita dell’EU; e dallo 11 settembre 2001, data a decorrere dalla quale sono iniziate in grande stile le “esportazioni democratiche” e la “lotta al terrorismo”.…

Continue reading

Non si può essere Cattolici e Negazionisti.

Come ho cercato di spiegare in “Santosepolcro”, la posizione della Chiesa e del Santo Padre nei confronti del Negazionismo è sempre stata chiara e netta, e cioè di mera condanna. Le strumentalizzazioni mediatiche di questi giorni mi costringono ad un piccolo sunto di storia a riguardo i Cattolici in Germania all’ avvento del nazionalsocialismo; nella convinzione assoluta che i Cattolici avrebbero seguito gli Israeliti nei Campi di Concentramento.

Continue reading